OnePlus One disponibile anche in Italia: ecco cosa sappiamo #LegaNerd
di
itomi itomi
4

italy-plus

OnePlus è una nuova azienda cinese produttrice di smartphone e il One è il suo primo telefono: sarà presentato ufficialmente il prossimo 23 aprile, ma già da mesi la macchina dell’hype è in funzione.

È notizia di oggi che ll OnePlus One verrà distribuito fin da subito anche in Italia, ad un prezzo inferiore ai 350 euro (349 immagino…) ma cosa sappiamo di questo fantomatico smartphone fino ad ora?

OnePlus è stata fondata lo scorso dicembre da Pete Lau, prima vice presidente di Oppo, altra azienda molto attiva sul mercato “smartphone per smanettoni”.

Al contrario di Oppo che monta il suo Color OS e che supporta opzionalmente Cyanogen Mod, OnePlus One sarà ancora più “hardcore” e monterà di default una versione ottimizzata di Cyanogen.

Dallo scorso gennaio come dicevo la macchina dell’hype è in palla, rilasciando aggiornamenti e immagini per stuzzicare i nerdini in ascolto.

Le caratteristiche tecniche generali si conoscono e sono al top del mercato:

Google

  • Schermo JDI da 5.5″, 1920x1080px
  • Qualcomm Snapdragon 801 CPU
  • 3Gb di RAM
  • Sensore 13MP Sony Exmor IMX 214 + lente da f/2.0
  • Back Cover sostituibili
  • Batteria da 3100mAh, non sostituibile

 

The OnePlus One will be the fastest phone on the market.

The OnePlus One will be unique to offer both the Qualcomm Snapdragon 801 as well as a full 3GB of RAM.

I am very confident that everyone will see how impressive your phone experience can be with the One. With the amazing experience that CyanogenMod offers combined with all the great features that we’ve packed in, you can be sure that you will be able to multi-task, game, and be more productive than ever without having to settle or sacrifice.

(dal blog ufficiale)

 

Lo schermo JDI che usa lo One sfrutta la nuova tecnologia Touch On Lens di Japan Display che permette di avvicinare ancora di più la superficie touch al display vero e proprio, migliorando il feeling e, soprattutto, la resistenza agli urti, addirittura del 300% rispetto ad uno schermo “normale”.

La capacità di riconoscere se si sta visualizzando un video oppure un’immagine fissa.

Altra particolarità la capacità di riconoscere se si sta visualizzando un video oppure un’immagine fissa, modificando di conseguenza le prestazioni e risparmiando i consumi di batteria.

 

 

Screen Shot 2014-04-15 at 13.35.45

“Never settle” (mai accontentarsi) è il motto con cui OnePlus “spinge” sui social negli ultimi mesi e sembra che stiamo mantenendo la non facile promessa di realizzare il top del top… chiaro che non è certo la prima volta che rimaniamo “scottati” da certe promessone.

 

Il rapporto con il team Cyanogen sembra molto stretto, tanto che per il primo aprile hanno postato sul loro canale ufficiale un “unboxing” fatto da Steve Kondik, il fondatore di Cyanogen:

 

 

Il One dovrebbe come dicevo montare un fork di Cyanogen con un lock screen personalizzato e i comandi vocali sempre attivi, in stile Moto X.

Alakazam!

Si sta anche chiedendo ai membri della community di indicare il comando vocale preferito per “svegliare” l’assistente: attualmente sta vincendo “OK, OnePlus”, ma ci sono ancora “WakeUp OnePlus” e “Alakazam” in corsa… vi prego di votare Alakazam, grazie.

 

 

Il telefono dovrebbe essere anche abbastanza “piccolo” per quanto uno schermo da 5,5 pollici te lo permetta, e a supporto di questo è stata postata questa immagine:

IMG_7273

Non si vede il OnePlus One, ma un Sony Xperia Z1… il One è sotto lo Z1: quindi sarà per lo meno più stretto, ma potrebbe essere più lungo visto che nella foto non si vede il telefono intero, ma solo una parte.

Lo Z1 è 144 x 74 x 8.5 mm, quindi possiamo aspettarci il One largo meno di 74mm. Se volete un altro riferimento il Nexus 5 è largo 69 mm.

Tanto hype su questo nuovo smartphone.

Insomma, tanto hype su questo nuovo smartphone: ci tocca aspettare fino al 23 aprile per vedere se oltre alle caratteristiche tecniche d’eccezione e al supporto Cyanogen sarà anche bello esteticamente e costruito bene come la concorrenza (Oppo in primis) ci ha abituato fino ad ora.

 

 

Altra particolarità saranno le StyleSwap Covers, delle cover per il retro del telefono che dovrebbero cambiarne l’estetica facilmente, un po’ come avviene per il Moto G o certi Nokia.

styleswap

Engineers and designers spend a lot of time creating the specific look for a phone, but then people tend to cover it up with a case. Don’t you think that it’s a pity to cover up a beautiful device? We believe that the appeal and beauty of a device should speak for itself. Adding size and bulk to a phone for protection is a thing of the past.

(Pete Lau nei forum ufficiali)

 

Sul design come dicevo non sappiamo in realtà praticamente nulla, sono trapelate un po’ di immagini di concept / sketch, ma è tutto molto confuso e poco credibile:

oneplus-one-sketches-505x420

 

 

Certo è che a 349€, spedito e assistito dall’Europa, sarà quasi sicuramente uno degli smartphone più interessanti di questa prima metà dell’anno.

OnePlus ha anche già descritto in parte la “shopping experience” che ci accoglierà online dopo il 23: uno store localizzato e assistenza europea.

Cosa ne pensate? Siete in attesa? State già mettendo da parte i soldi per il 23?

 

itomi

Antonio Moro a.k.a. itomi

Fondatore e capo redattore di Lega Nerd. Scrivo editoriali e recensioni su tecnologia, innovazione e pop culture. Mi occupo di UI/UX e direzione creativa, soprattutto su progetti web e gaming. Faccio cose e conosco gente su internet dal 1996. Più info su antoniomoro.com e itomicreative.com
Aree Tematiche
AndroidLand Mobile Tecnologie
Tag
martedì 15 aprile 2014 - 13:55
Edit

Lega Nerd Podcast

Lega Nerd Live

LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd