Google presenta Android Wear

7 anni fa

Android Wear

Non ho fatto in tempo questa mattina a parlare di futuro e wearables ed ecco che Google tira fuori l’attesa versione di Android a supporto di tutti i dispositivi “da indossare” che arriveranno durante l’anno.

Per iniziare il supporto maggiore è ovviamente pensato per gli smartwatch in arrivo: Google vuole, e deve, mettere il suo timbro su questo mercato.

Fino ad ora i vari produttori avevano rilasciato prodotti su cui giravano sistemi operativi proprietari.

Fino ad ora i vari produttori avevano rilasciato prodotti su cui giravano sistemi operativi proprietari su cui Google aveva ben poco controllo: Ora arriva una versione di Android pensata ed ottimizzata per questi device e, soprattutto, già integrata con i servizi di Google.

Motorola e LG hanno già annunciato i propri smartphone con sopra Android Wear, in particolare quello di Motorola, il Moto 360, finalmente tondo, me gusta muchissimo:

 

 

Sono state annunciate svariate feature principali che caratterizzeranno questi smartwatch: dal fitness tracking (inevitabile) con Google Maps (per dirne una) super integrato e che servirà anche ad usi più generici e utili a tutti…

Chiaramente Google Now sarà il punto focale della questione

Poi chiaramente Google Now sarà il punto focale della questione: si attiverà semplicemente dicendo “Ok Google”, come siamo stati abituati nei recenti smartphone e Google Glass, e consentirà di fare operazioni altrimenti molto complesse su uno schermo così piccolo.

 

 

Chiaramente ogni volta che vedo queste fantastiche presentazioni mi chiedo quante di queste funzionalità saranno attive in Italia, e quanto bene funzionerà (se funzionerà) il riconoscimento vocale in italiano.

Attualmente Google non ha neanche ancora abilitato sui Nexus 5 il riconoscimento di “Ok Google” se hai l’italiano come lingua di sistema…

 

 

Il futuro è comunque roseo.

Detto questo, il futuro è comunque roseo. Questa prima generazione di Android Wear sarà buggata, funzionerà solo in inglese e a San Francisco, ma è un inizio.

Asus, HTC, LG, Motorola e Samsung hanno già annunciato di avere in uscita uno smartwatch con sopra Android Wear. Quest’anno.

Il Moto 360 è atteso per questa estate. Ci siamo cazzo.

A giugno quasi sicuramente scopriremo anche cosa vuol fare Apple in questo campo, salvo ulteriori indecisioni di Cim Took.

 

 

Che sia l’anno degli smartwatch è ormai assodato.

Che sia l’anno degli smartwatch è ormai assodato. Che questi aggeggi costino poco, siano belli e, soprattutto, realmente utili… è tutto da dimostrare e probabilmente serviranno un altro paio di anni almeno per far decollare (o morire) questo nuova categoria di prodotti.

Meanwhile… un Moto 360 per il mio polso, grazie.

 

 

LG promette tre anni di aggiornamenti per i suoi smartphone
LG promette tre anni di aggiornamenti per i suoi smartphone
Android in palla per ore, ma un update sistema le cose
Android in palla per ore, ma un update sistema le cose
Smartphone LG addio per sempre? Nessuno vuole acquistare la sua divisione mobile
Smartphone LG addio per sempre? Nessuno vuole acquistare la sua divisione mobile
Google offre alle app uno sconto sulle commissioni richieste sul primo milione
Google offre alle app uno sconto sulle commissioni richieste sul primo milione
Apple vs Epic: un possibile sbocco giunge dall'Arizona
Apple vs Epic: un possibile sbocco giunge dall'Arizona
Apple valuta la riparabilità di iPhone e Mac sullo store online della Francia
Apple valuta la riparabilità di iPhone e Mac sullo store online della Francia
La richiesta di chip automobilistici potrebbe rallentare i piani di Samsung
La richiesta di chip automobilistici potrebbe rallentare i piani di Samsung