Silent Hill Downpour - Prova e Recensione #LegaNerd
di
FuckinB
3

L’incubo è tornato! Silent Hill Downpour segna il ritorno della saga con una trama tutta nuova. Il nuovo survival horror di Konami torna ad essere davvero inquietante.
Il giocatore si troverà ad affrontare paure di vario genere, in un susseguirsi di azioni al limite tra reale e surreale.
La trama profonda, l’atmosfera di costante pericolo e l’opprimente sensazione di angoscia, fanno vivere al giocatore un’esperienza psicologica unica.

Per i culipesanti che non hanno voglia di leggere e per tutti quelli che invece sono interessati a vedere alcune immagini di gioco, i Topic Hunter hanno sfornato la solita video-recensione ai limiti del demenziale. Accattatevill!

Trama


Il protagonista della storia è Murphy Pendleton, un condannato che nasconde molti misteri e peccati. Durante il trasferimento in un carcere di massima sicurezza, riesce a scappare in seguito ad un incidente del furgone che sta trasportando lui ed altri carcerati. Dopo aver vagato per la foresta in cui si è schiantato il furgone e dopo aver seminato gli agenti sulle sue tracce, si ritrova avvolto nella nebbia di Silent Hill. Da questo momento in poi non sarà più in grado di distinguere tra ciò che è reale e ciò che sta accadendo solo nella sua testa.
Il fuggiasco tenterà in tutti i modi di salvarsi e di fuggire dalla città: non mancheranno gli enigmi e i rompicapi da risolvere, i mostri da abbattere con le scarse armi a disposizione e le ambientazioni claustrofobiche.

Caratteristiche Principali

– Nuova trama e nuovi personaggi in ambientazioni che vi faranno esclamare “Cazoz, ma questo è il posto in cui X incontra Y in Silent Hill Z”. Un bel ritorno all’old style che dovrebbe far piacere a tutti i fans.

– Totale libertà nelle decisioni! Avete letto bene! Il vostro personaggio verrà messo alla prova con una serie di aut/aut che incideranno sulla trama del gioco.

– Free-roaming: ad aumentare lo stato di angoscia c’è la possibilità di esplorare l’ambientazione nella sua totalità e di scegliere se soffermarsi o meno su alcuni dettagli. Se possiamo darvi un consiglio spassionato, sfruttate il paesaggio, a volte è meglio fuggire che combattere! La zona sud-orientale di Silent Hill, rimasta chiusa fino ad ora è finalmente accessibile, siete contenti?

– Eliminazione dell’inventario: o meglio, avrete un inventario dove conservare piccoli oggetti che troverete in giro e un diario dove raccogliere informazioni, ma per aumentare la sensazione di survival potrete portare con voi solo un’arma alla volta (le armi si usurano ovviamente).

– Pioggia costante: all’elemento nebbia che tanto abbiamo imparato a temere si unisce la pioggia, che ha un effetto strano sui mostri. Il nostro consiglio è: riparatevi subito!

– Grafica cinematografica e colonna sonora d’eccezione, composta nientepopodimeno che da Daniel Licht, già autore della colonna sonora di Dexter.

Conclusione

Se pensate che sia un giochino tanto per passare qualche ora di svago, vi sbagliate di grosso. Come ogni Silent Hill anche questo finirà col mangiarvi il cervello! Se pensate che “tanto basta ammazzare i mostri e passa la paura” vi sbagliate di nuovo. Fidatevi, createvi una bella strategia (spesso basata sulla fuga) se ci tenete alla sanità mentale del vostro personaggio (e alla vostra).
Se pensate che tanto ormai tutti i videogames seguono la via dell’action, vi state sbagliando ancora, perchè il primo mostro vi attaccherà dopo circa 1 ora di gioco (anche 1 ora e mezza).
Magari piantatela di pensare e decidete se comprarlo: esce domani (29/03/2012) per PS3 e per Xbox360 alla modica cifra di 69,99 neuri.

FuckinB

Concepita dopo una cena in un ristorante cinese, scambiata inizialmente per un'indigestione da involtini primavera, B nasce (nel 1990) sprovvista di pene, con sommo dispiacere dei parenti. All'età di 6 anni rimane affascinata dalla potenza sublime delle parole e decide di fare della lingua italiana la sua raison d'être. Il rispetto per la locuzione "Mens sana in corpore sano" la fa avvicinare alla danza (attualmente è una ballerina di latino americani) allo sci agonistico e allo snowboard (che restano ad oggi le sue più grandi passioni). Forte delle sue convinzioni grammaticali, consegue il diploma di maturità classica. Al momento frequenta l'università ed è dedita allo studio delle lingue e delle letterature straniere. Da grande progetta di: fare un on the road tour in Belgio/Olanda per assaggiare tutte le birre prodotte dai fraticelli e tornare in Italia con le capacità psico-motorie di una pigna, clonare i dinosauri per conquistare il mondo, trovare uno Stargate per viaggiare nel tempo e provare l'esistenza degli alieni oppure di diventare una Paladina dell'Accademia della Crusca per infilzare con la sua penna rossa qualsivoglia tipo di errore. En garde, nerd avvisato... P.s. Soffro di insonnia cronica, quindi vi tengo d'occhio anche di notte!
Aree Tematiche
Recensioni Videogames
Tag
mercoledì 28 marzo 2012 - 15:33
Edit

Lega Nerd Podcast

Lega Nerd Live

LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd