Le aziende cinesi assumono figuranti bianchi #LegaNerd
di
Agar

Per fare bella figura, aziende cinese cercano uomini occidentali che impersonino dipendenti e partner d’affari.

Il ragionamento è in sé semplice: le nazioni occidentali sono sviluppate, e dunque i loro abitanti più ricchi dei cinesi; la logica conseguenza è che un’azienda in grado di assumere degli stranieri sarà piena di soldi e in buoni rapporti con l’estero.

Ecco perché sta prendendo piede un impiego particolare: impersonare un dipendente straniero (il quale non deve fare altro che stare seduto in un ufficio con finestre attraverso le quali i clienti non potranno non vederlo) o, meglio ancora, un partner proveniente da una nazione occidentale.

In quest’ultimo caso l’impiego è più facilmente a breve termine – una sorta di “affitto” – ma anche piuttosto semplice, per chi possiede velleità da attore: è sufficiente presentarsi con l’aspetto di chi è appena sceso dall’aereo, non spiccicare una parola di cinese, magari tenere un convincente discorso in inglese o nella propria lingua madre su quanto sia stata proficua la collaborazione negli ultimi anni, spesso incontrare i clienti, cenare con loro e mostrarsi sempre sorridenti.

I candidati più gettonati per questo lavoro sono attori o modelli (d’ambo i sessi) disoccupati, ma anche insegnanti part-time d’inglese o semplicemente persone che abbiano bisogno di incassare un po’ di denaro extra e con qualche abilità di recitazione.

Come recita un annuncio visto su sito cinese: “Ci sono possibilità d’impiego per ragazze carine e uomini che abbiano un bell’aspetto con indosso un completo”

http://tinyurl.com/2ugxgfj

Dario Campi a.k.a. agar

Autore per sbaglio.
Nerd per passione

Aree Tematiche
Attualità
Tag
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd