I nuovi algoritmi di Facebook mietono le prime vittime

3 anni fa

facebook algorithm

I discussi cambiamenti operati dal social network per la prioritizzazione dei post mostrano i loro effetti, causando la chiusura di un digital publisher di successo.

Verso metà Gennaio ha fatto il giro del mondo la notizia dei cambiamenti annunciati da Facebook ai propri algoritmi per il News Feed, con la volontà di dare priorità a contenuti di amici e familiari.

Questo orientamento friends&family è stato molto discusso, in quanto genera un calo del traffico importante verso pagine che magari fanno affidamento al social come veicolo per gli utenti.

Ed ecco che a farne le spese spunta anche un publisher di successo, LittleThing, che con un messaggio ufficiale annuncia la chiusura. E con una mail al proprio staff (versione completa nel a fondo news) spiega i motivi che hanno portato a ciò:

..a full on catastrophic update to Facebook’s algorithm took effect. The prioritisation of friends/family content over publishers was the last straw. Our organic traffic (the highest margin business), and influencer traffic were cut by over 75%.

Sicuramente nei prossimi mesi si sentirà ancora molto parlare dell’argomento.

Simone Biles: Facebook Watch sviluppa una docuserie sulla ginnasta
Simone Biles: Facebook Watch sviluppa una docuserie sulla ginnasta
Watchmen: online il teaser del New York Comic Con
Watchmen: online il teaser del New York Comic Con
Ecco il video della cerimonia di apertura di Star Wars: Galaxy's Edge presente ad Anaheim
Ecco il video della cerimonia di apertura di Star Wars: Galaxy's Edge presente ad Anaheim
Star Wars: Galaxy's Edge inaugura in diretta Facebook mercoledì 29 maggio
Star Wars: Galaxy's Edge inaugura in diretta Facebook mercoledì 29 maggio
Searching è la ricerca di un nuovo modo di narrare e mostrare
Searching è la ricerca di un nuovo modo di narrare e mostrare
Facebook punisce i contenuti copiati
Facebook punisce i contenuti copiati
Facebook annuncia che in due anni sarà sostenuta solo da energie pulite
Facebook annuncia che in due anni sarà sostenuta solo da energie pulite