The Circle di Dave Eggers

4 anni fa

4 minuti

The Circle

Il 27 Aprile arriverà al cinema la trasposizione del bestseller di Dave Eggers, The Circle. Se siete degli amati dei thrillertecnologici a sfondo complottista, non possiamo fare a meno di consigliarvi questo libro.

Torna dopo un po’ di mesi di silenzio il Nerd Book Club! Questo mese, con un po’ di ritardo, vi consiglio un libro che vedrete prestissimo al cinema, The Circle di Dave Eggers del 2013.

Nonostante il poco preavviso, vi consiglio di leggere prima il libro e poi guardare il film, ma se fate il contrario andrà bene comunque! Quello di Dave Eggers è un thriller diviso in due parti: da una parte il sogno di una tecnologia unificatrice, capace di creare una comunità dove la trasparenza sia qualcosa di quotidiano e capace di rendere sempre più sicura l’esistenza umana, e dall’altra i secondi fini, l’ipocrisia e i piani secondari che, invece, ci sono di fronte alle belle parole.

Tutto viene visto dalla giovane Mae, nuova leva pronta a fare velocemente carriera all’interno di The Circle, un’azienda che prende in prestito da Apple il look e che si ispira a Facebook per il forte senso di comunità a cui vuole arrivare.

The Circle è infatti un’azienda tecnologica che con le sue creazioni, dai social ai dispositivi, ha creato un’unica rete dove gli utenti possono interagire attraverso un account certificato e che possiede un immenso cloud con all’interno tutti i dati, dalle email ai conti bancari, passando per le foto, dei propri utenti registrati. Gli utenti statunitensi di The Circle superano, addirittura, il popolo votante.

Una vera comunità gestita da tre individui dove il porta voce principale è Eamon Bailey, un incrocio tra lo Steve Jobs della Apple e il Ron Hubbard di Scientology.

 

Quella di The Circle è un’ostentata perfezione del futuro che vede una comunità perennemente connessa, dove il concetto di privacy è qualcosa che deve essere distrutto, se non addirittura punito, e dove la partecipazione di ogni utente costituisce un vero e proprio dovere.

La visione di Dave Eggers diventa, man mano che si va avanti con il romanzo, un’agghiacciante previsione del futuro in cui, a differenza di film o serie tv come Black Mirror, viene analizzato il tutto con un occhio oggettivo, senza drammatizzare.

Ed è proprio questo realismo pulito a rendere il romanzo di Eggers un’intricate rete che porta il lettore a riflettere, passo dopo passo, sorprendendolo ad ogni piccola svolta e lasciandolo di fronte a un finale spiazzante.

The Circle

Dalla realtà alla finzione, Dave Eggers si lascia suggestionare dal cinema con film come Gattaca e The Truman Show, senza dimenticare il buon The Social Network di David Ficher, e anche dalle letteratura, come 1984 di George Orwell; ma, soprattutto, è riconoscibile i tratti di quelle comunità volte a diventare della religioni basate su una propaganda massiccia di continuo indottrinamento, come per esempio Scientology.

Un mondo guidato unicamente dagli schermi, dove la privacy pian piano diventa un concetto sempre più labile.

E se da una parte il terrore di essere continuamente spiati della camere dei nostri dispositivi si amplifica ascoltando testimonianze come quella di Edward Snowden, dall’altra siamo i primi a renderci rintracciabili in qualsiasi parte del mondo ci troviamo. Foto, dati, posizione, tutto è alla mercé di tutti e siamo proprio noi a condividerlo, in quella che è la febbre dello share dalla quale sono ben pochi quelli che ancora si possono definire non contagiati.

 

The Circle porta a riflettere su una deriva non troppo lontana

The Circle ci porta a riflettere su una deriva non troppo lontana. Ci lascia entrare nella sua prima parte in sintonia con la protagonista, a volte eccedendo troppo con le descrizioni, ma cercando di focalizzarsi il più possibile sull’entusiasmo di Mae e sui piccoli segreti nascosti in The Circle.

Nella seconda parte cambia registro per un tono più thriller dove rimanere incastrati fino alla fine, rimanendo spiazzati, in positivo e in negativo, mantenendo sempre la sua neutralità.

Il trucco è saper uscire dalla rete, ma è davvero così semplice?

 

 

  • Il Cerchio di Dave Eggers (Autore), V. Mantovani (Traduttore) (amazon.it)
The Circle è il libro scelto per il nostro Nerd Book Club durante il mese di aprile: se lo avete già letto, lasciate i vostri commenti e consigli qui sotto, se invece volete leggerlo insieme a noi, ci rivediamo per i commenti sempre qui sotto tra un mese.

 

Aria Sottile, la recensione: la storia di coraggio e morte intorno all'Everest
Aria Sottile, la recensione: la storia di coraggio e morte intorno all'Everest
C'era una volta a...Hollywood: perché il romanzo di Quentin Tarantino merita di essere letto
C'era una volta a...Hollywood: perché il romanzo di Quentin Tarantino merita di essere letto
La fine del mondo storto, la recensione: un romanzo su un possibile nostro futuro
La fine del mondo storto, la recensione: un romanzo su un possibile nostro futuro
La Foresta dei Pigmei, la recensione: un viaggio spirituale nell'Africa nera
La Foresta dei Pigmei, la recensione: un viaggio spirituale nell'Africa nera
Il Piccolo Regno, la recensione: il fantasy estivo di Wu Ming 4
Il Piccolo Regno, la recensione: il fantasy estivo di Wu Ming 4
Le acque del Nord, la recensione: essere in bilico tra fascino e terrore
Le acque del Nord, la recensione: essere in bilico tra fascino e terrore
Trilogia Grisha di Leigh Bardugo recensione dei libri #NerdBookClub
Trilogia Grisha di Leigh Bardugo recensione dei libri #NerdBookClub