TechCrunch is dead #LegaNerd
di
itomi itomi
3

A quanto pare il mio blog preferito, Techcrunch, dopo essere stato venduto un anno fa ad AOL per 30 milioni di dollari (gratz!) sta per esplodere in un milione di pezzi.

Long Story Short: Michael Arrington, grande capo, fondatore e caporedattore di TC, vista la grana che si è ritrovato in tasca e tutti i contatti che ha sempre avuto (TC parla di startup soprattutto) ha avuto la bella idea di aprire un suo Venture Capital insieme ad AOL.. e l’ha chiamato CrunchFund.

Peccato che TC parli di startup e sia famoso per il suo stile diretto, mai editato e sempre sincero… si coniuga un po’ male con il tuo capo redattore che ha un fondo di investimento… che magari investe nelle stesse startup di cui parli tutti i giorni.

Oltre a questo nell’ultimo anno AOL ha fatto anche un altra “piccola” acquisizione: si è comprata per 300 milioni di dollari l’Huffington Post che credo non abbia bisogno di presentazioni.

Contestualmente MyISAMnna Huffington è diventata mega capo supremo di tutti i contenuti di AOL, ha senso in effetti.

Quando Arianna è venuta a sapere dell’idea di Michael Arrington di aprire quel fondo… ha voluto la sua testa. Ha chiesto che venisse allontanato da TC e che venisse nominato un nuovo direttore responsabile.

Non solo: ha chiesto che Techcrunch diventi parte integrante dell’Huffington Post e che cominci quindi a lavorare come i giornali “veri”: i redattori scrivono un articolo, la redazione lo controlla, il caporedattore lo approva… ecc. ecc.

Da una settimana su TC non faccio altro che leggere articoli su questa telenovela. Tutti i redattori “storici” di TechCrunch, da MG Siegler a Paul Carr, hanno spiegato come e quanto il metodo attuale di TC (ogni redattore è indipendente e scrive quello che vuole, senza nessun filtro) e la guida di Arrington sia fondamentale… e bla bla bla.

Se volete vi linko un po’ di puntate della telenovela:

TechCrunch As We Know It May Be Over
Editorial Independence
Yes, Of Course I’ll Resign Unless Mike Arrington Chooses His Successor

La mia opinione? avete venduto, avete incassato, che vi aspettavate? andate a cagare, fatevi un blog nuovo e passa la paura. Tutti questi articoli di rant pubblici sono imbarazzanti.

Update: un altro po’ di articoli usciti sul caso:

“Deciding” To Move On
Mike Arrington addresses AOL ‘drama’ at start of TechCrunch expo
The TechCrunch Saga Continues…
Team Arrington
I’m Leaving TechCrunch. Here’s Why.

E finalmente parla anche il nuovo direttore, come dargli torto:
Paul, I Accept Your Resignation

Tutta questa saga è veramente imbarazzante: per TechCrunch, per il mondo dei blogger in generale, per AOL, per i singoli redattori che si sono alzati per difendere l’indifendibile, per tante e troppe cose… per fortuna la memoria di questa merda sarà cortissima e ai lettori di TC frega praticamente zero, è evidente.

Probabilmente Arrington e soci apriranno un nuovo blog, o anche no, magari si dedicheranno al loro cazzo di nuovo VC grazie alle decine di milioni di dollari che AOL gli ha sborsato… in ogni caso… caliamo un velo pietoso che è meglio.

Update 2 Ed ecco il finale… Arrington apre un nuovo blog… sorpresa!

TechCrunch Founder Michael Arrington Launches A New Blog, Uncrunched

itomi

Antonio Moro a.k.a. itomi

Fondatore e capo redattore di Lega Nerd. Scrivo editoriali e recensioni su tecnologia, innovazione e pop culture. Mi occupo di UI/UX e direzione creativa, soprattutto su progetti web e gaming. Faccio cose e conosco gente su internet dal 1996. Più info su antoniomoro.com e itomicreative.com
Aree Tematiche
Internet
Tag
venerdì 9 settembre 2011 - 14:55
Edit

Lega Nerd Podcast

Lega Nerd Live

LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd