Seven Dimensions – Mostra

10 anni fa

SEVEN DIMENSIONS

Dado – Etnik – Joys – Pazo – Peeta – TomoZ – Verbo

a cura di

Claudio Musso e Fabiola Naldi

opening 7 maggio 2011 – h 18.30

dal 7 al 29 maggio 2011

Il Comune di Ravenna – Assessorato alle Politiche Giovanili, quale comune capofila, in collaborazione con il Comune di Cesena e associazioni culturali dei rispettivi territori (in qualità di partners fra cui l’Associazione Romagna in Fiore), a seguito della pubblicazione del bando “Giovani Energie in Comune”, promosso dal Dipartimento della Gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri e dall’Anci Associazione Nazionale Comuni Italiani rivolto ad iniziative progettuali riguardanti le politiche giovanili, risulta primo della graduatoria, aggiudicatario dell’approvazione e dell’ammissione al finanziamento per il progetto “Valorizzazione della street art e del writing urbano: – “RigenerArte – writing urbano in Romagna”, per l’attivazione di corsi, laboratori e concorsi e la messa a disposizione di spazi per la pratica artistica.

Nell’ambito di tale progettazione l’associazione Romagna in fiore presenta il progetto Seven Dimensions a cura di Claudio Musso e Fabiola Naldi.
Il progetto Seven Dimension punta l’attenzione su un aspetto poco studiato e difficilmente identificabile del campo d’azione del Writing: la produzione tridimensionale.
I sette artisti invitati offrono uno spaccato di tale evoluzione sul territorio nazionale oltre che rappresentare alcuni degli esiti più avanzati dell’intero panorama del Writing.
Sebbene già alla fine degli anni Novanta in Italia, come nel resto del mondo, l’evoluzione dello stile avesse aperto inedite traiettorie di fuoriuscita dalla bidimensionalità, non esistono studi di settore o rassegne sull’argomento.
Per Dado, Etnik, Joys, Pazo, Peeta, TomoZ, Verbo la bomboletta non è l’unico e privilegiato mezzo di produzione, anzi la loro attitudine al polimorfismo nel tempo si è trasformata in un campionario di opere che, ponendosi in un territorio di confine tra arte, architettura e design, sono indifferentemente costituite di materiali quali il marmo, il legno, i metalli, la plastica, il polistirolo, il cemento e persino il video.
Il punto cruciale delle ricerche dei sette writer rimane ancorato allo studio della lettera, all’indagine ingegneristica che fa del loro nome una materia sensibile sottoposta a scomposizioni e manipolazioni plurime, uno studio tipografico deviato e parallello in cui i caratteri fioriscono, esplodono, si riassemblano alla stregua degli organismi viventi.
La mostra è documentata e accompagnata da un catalogo che oltre a contenere immagini rappresentative delle principali opere degli artisti, riporta il testo critico di Fabiola Naldi, che analizza questioni legate al rapporto opera/spazio, opera/ambiente e quello di Claudio Musso incentrato sulle tematiche correlate al binomio lettera/struttura.

Santa Maria delle Croci
via Guacciamanni 5/7 – Ravenna
ingresso libero / catalogo in mostra
orari: dal giovedì alla domenica / 18.00 – 21.00

Se siete da ‘ste parti, vi consiglio caldamente un bel giretto e soprattutto date un occhio al catalogo che contiene fantastiche chicche!

Sito di RnF

Un NFT di Steve Aoki è stato venduto a 888.888,88 dollari
Un NFT di Steve Aoki è stato venduto a 888.888,88 dollari
Michelangelo risorge dall'oltretomba sotto forma di intelligenza artificiale
Michelangelo risorge dall'oltretomba sotto forma di intelligenza artificiale
MSCHF, l'arte della protesta contro un futuro a marchio Boston Dynamics
MSCHF, l'arte della protesta contro un futuro a marchio Boston Dynamics
Venduto Nyan Cat, un meme da più di 600.000 dollari
Venduto Nyan Cat, un meme da più di 600.000 dollari
La mostra di Zerocalcare: tutto il fumettista romano, dagli esordi a "Macerie Prime"
La mostra di Zerocalcare: tutto il fumettista romano, dagli esordi a "Macerie Prime"
Google Art Selfie arriva in Italia
Google Art Selfie arriva in Italia
Personaggi della pittura classica per le vie di Napoli
Personaggi della pittura classica per le vie di Napoli