Last.fm

11 anni fa

Last.fm è un socialnetwork nato nel 2005 da Audioscrobbler. In breve : ci si registra sul sito, si scarica il tool e si inizia ad ascoltare musica.

Se, come me, amate la musica è una risorsa quasi indispensabile, infatti ad ogni ascolto corrisponde uno Scrobbling che servirà poi per trovare informazioni su quel cantante, canzone; ma non solo, infatti dopo qualche ascolto in automatico inizierano i consigli. Sono perfetti ed utilissimi per trovare gruppi magari sconosciuti ai più ma che invece meritano.

Si possono addirittura ascoltare canzoni gratuitamente, proprio perchè anche le case discografiche hanno approvato questo socialnetwork, una volta questo era compleatamente gratuito ed ora si può utilizzare pagando 3€ al mese.

L’iscrizione, i consigli e gli eventi sono, invece, completamente gratuiti.

Dalla regia mi comunicano che c’è anche su summon.it del nostro buon Code2

Last.fm

Bambini sui social: cosa sappiamo su quello che fanno i minori sul web e come intervenire
Bambini sui social: cosa sappiamo su quello che fanno i minori sul web e come intervenire
La tossicità endemica dei social network
La tossicità endemica dei social network
Thierry Henry abbandona i social, troppo tossici
Thierry Henry abbandona i social, troppo tossici
Tesla si crea un suo social e trasforma i fan in attivisti
Tesla si crea un suo social e trasforma i fan in attivisti
Jack Dorsey vorrebbe un Twitter con algoritmi personalizzabili
Jack Dorsey vorrebbe un Twitter con algoritmi personalizzabili
Dunque, cosa c'è da sapere su Clubhouse?
Dunque, cosa c'è da sapere su Clubhouse?
Pericoli in rete: in UK si discute una legge stringente su siti e social network
Pericoli in rete: in UK si discute una legge stringente su siti e social network