Internet Safer Day 2011 #LegaNerd
2

Oltre al compleanno di Jules Verne (vedi qui e qui), ieri è stata la “Giornata dell’Internet più sicuro” o, per meglio dire, l'Internet Safer Day, pensato dal consorzio internazionale Ins@fe con lo scopo di sensibilizzare ogni “navigante” alla consapevolezza dell’uso di Internet e delle reti di computer, in particolare pensando ai bambini, ai giovani e ai responsabili del settore.

Tra i tanti temi, i contributi di Terre des Hommes, che riporta una situazione allarmante per un paese sviluppato come l’Italia, infatti

Notevole è però ancora la distanza tra la penetrazione di Internet nelle case italiane (53%) e la media europea (65%).

Dalle ricerche europee emerge che i bambini italiani entrano in Internet a 10 anni, in ritardo di due anni rispetto ai loro coetanei europei. Se da un lato ciò significa che i nostri i ragazzi risultano essere più protetti da bullismo, adescamento online, esposizione a materiale pornografico perché arrivano in rete più tardi, dall\’altro lato finiscono per essere meno preparati a capire cosa succede e, come risulta dalla ricerca che Terre des Hommes ha commissionato a People con il contributo di Google, Vodafone Italia e Fondazione Ugo Bordoni1 gli stessi genitori italiani sono impreparati: ben il 72% degli intervistati dichiara di non avere le competenze per supportare i propri figli verso un uso responsabile di internet.

e quello di Save the Children, sostenitore attivo che ha pure realizzato un video (che linko come approfondimento qui sotto).

Mostra Approfondimento ∨

Il video ufficiale di Ins@fe
Mostra Approfondimento ∨

via Ins@fe/SaferInternet (internazionale | italiano), Webnews.it (qui e qui)

ragnoboy

Ho una testa (vuota ma c'e'), due braccia e due gambe, un profilo addominale "rotondo" e un bel paio di occhiali in titanio elastico. Cosa voler di piu' dalla vita? Tanta nerdosità :-D
Aree Tematiche
Attualità Europa Internet
Tag
mercoledì 9 febbraio 2011 - 3:41
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd