Fotocamera virtuale al servizio del cinema #LegaNerd

Alcuni ricercatori dell’Università di Abertay Dundee hanno sviluppato una fotocamera virtuale basata sulla stessa tecnologia ideata da James Cameron per il film Avatar al costo di meno di 200 dollari.

Il nuovo metodo per girare filmati virtuali chiamato “Simul-Cam” permette di elaborare le immagini registrate in tempo reale prima che vengano visualizzate sul monitor del regista.

Il team, guidato dal docente di tecnologia dei giochi al computer Matt Bett, ha collegato la potenza di una macchina fotografica virtuale – in cui un computer aumenta quello che una fotocamera a pellicola potrebbe raggiungere – all’utilizzo di un sensore di movimento. Questo permette una risposta immediata da parte della fotocamera all’interno di un qualsiasi mondo generato al computer.

“Avatar è un film fantastico per quanto riguarda la tecnica di archiviazione. Per spingere sempre più avanti i confini del cinema, viene richiesta la creazione di tecniche sempre nuove. Ciò he la tecnologia Simul-cam consente è la possibilità di avere una sorta di realtà aumentata, dove il mondo generato al computer può essere visto immediatamente.”

Il sistema creato è attualmente visibile all’EON Conference durante il festival di arte digitale dell’università.

Fonte.

Aree Tematiche
Cinema Tecnologie
Tag
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd