No, Netflix non farà una piattaforma di cloud gaming

Con l’affacciarsi sul mercato di Google Stadia e Playstation Now, in molti speravano che anche Netflix entrasse nel mercato del cloud gaming.

Del resto era stato lo stesso Reed Hastings a suggerire che il vero competitor della sua azienda fosse Fortnite, e non HBO Max e soci.

Ma recentemente, durante un panel tenuto durante il DealBook di New York, è stato lo stesso CEO di Netflix a smentire categoricamente questa ipotesi:

No. We’re really focused on doing incredible series and films.

There are a lot of other things people do to entertain themselves, including Fortnite. And the original quote was that we compete with Fortnite more than we compete with HBO. Fortnite gets a lot more hours of viewing. Ultimately it’s about competing for those hours of viewing. But we don’t compete with Fortnite better by doing something like [a streaming service for games] because we’re not very good at that. We compete by doing the most amazing TV shows you’ve ever seen, so you put down Fortnite and you come to watch our shows.

 

Oggi però Netflix, più che da Fortnite, farebbe bene a guardarsi anche dalla concorrenza delle altre piattaforme video on-demand, specie Disney Plus — che si prepara ad arrivare sul mercato italiano a marzo del 2020.

 

 

Newsbot16

Newsbot16

Tech Newsbot
Aree Tematiche
News Tecnologie Videogames
Tag
venerdì 8 novembre 2019 - 16:27
Edit

Lega Nerd Podcast

Lega Nerd Live

LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd