Elon Musk presenta il nuovo razzo che porterà l’uomo su Marte

252
3 anni fa

Elon Musk, CEO di SpaceX, ha presentato le ultime novità dal progetto Starship: il nuovo mezzo per il trasporto di passeggeri con destinazione Luna e Marte. La data di presentazione corrisponde all’undicesimo anniversario della messa in orbita del primo missile privato alimentato a combustibile liquido.

La presentazione si è tenuta sabato scorso presso la struttura di SpaceX a Boca Chica, in Texas, di fronte a un enorme prototipo del razzo.

Per fortuna il lancio fu un successo permettendo di sviluppare progetti importanti  per raggiungere obiettivi sempre più sfidanti.

Il 28 settembre è una data importante per SpaceX nel 2008 infatti era in programma l’ultimo tentativo, dopo 3 fallimenti, del lancio del Falcon1: se anche quest’ultimo si fosse rilevato un fallimento non ci sarebbero più stati i fondi necessari per portare avanti il progetto. Per fortuna il lancio fu un successo permettendo di sviluppare progetti importanti  per raggiungere obiettivi sempre più sfidanti.

Come riportato anche da Spacex Italian News sulla sua pagina Facebook, il design è del tutto simile a quello presentato l’anno scorso ma con alcune migliorie in particolare per la riduzione del peso, per la stabilizzazione al momento del decollo e per il riutilizzo del razzo per più viaggi nello Spazio.

Lo stesso Elon Musk all’inizio della conferenza ha affermato che l’obiettivo è rendere il viaggio nello Spazio come un viaggio sulla Terra con mezzi di trasporto riutilizzabili.

Per quanto riguarda l’isolamento termico sono state utilizzati delle lamiere progettate e realizzate da SpaceX

Le pinne posteriori sono state ridotte da tre a due e le gambe di atterraggio sono state modificate, verranno estratte poco prima dell’atterraggio e non sono ripiegate sul razzo come con il Falcon. Per quanto riguarda l’isolamento termico sono state utilizzati delle lamiere progettate e realizzate da SpaceX in acciaio inossidabile 301 più sottili e resistenti. Il peso a vuoto si aggira sulle 120 tonnellate con una capacità di rifornimento che raggiunge 1200 tonnellate.

 

 

Il progetto va avanti e se ancora in fase di sviluppo il miliardario azzarda qualche tempistica. Dai suoi primi calcoli Starship potrebbe raggiungere lo Spazio nel 2020 e tre anni dopo potrebbe inviare il primo equipaggio sulla Luna. Marte, forse, è una destinazione che si raggiungerà nel 2024.

E dopo Marte? Ovviamente le aspirazioni del magnate non si concludono qui.

Si vorrà esplorare oltre nello Spazio grazie alla possibilità di impiantare una base sul pianeta rosso e quella di potersi rifornire in volo.

 

 

SN11: l'esplosione in volo
SN11: l'esplosione in volo
Ex leader della NASA sostiene che gli USA debbano puntare su SpaceX
Ex leader della NASA sostiene che gli USA debbano puntare su SpaceX
Starlink: la ventesima missione con altri 60 satelliti in orbita
Starlink: la ventesima missione con altri 60 satelliti in orbita
SpaceX Starship SN10: il video della violenta esplosione dopo l'atterraggio
SpaceX Starship SN10: il video della violenta esplosione dopo l'atterraggio
Miliardario giapponese cerca compagni di viaggio per andare sulla Luna
Miliardario giapponese cerca compagni di viaggio per andare sulla Luna
NASA, l'allunaggio nel 2024 non è più un obiettivo "realistico"
NASA, l'allunaggio nel 2024 non è più un obiettivo "realistico"
SN9: si apre una possibile finestra di lancio per domani
SN9: si apre una possibile finestra di lancio per domani