Il prezzo di PS5 potrebbe oscillare a causa degli instabili rapporti commerciali tra Stati Uniti e Cina

118
2 anni fa

A seguito dello scontro a colpi di dazi commerciali tra Stati Uniti e Cina, Trump minaccia di imporre tassazioni su ulteriori 300 mld $ di merci cinesi. Tra queste figurano le console PlayStation; Sony avverte che la pressione fiscale potrebbe riversarsi sui consumatori.

Non è certo novità la costante tensione negli ultimi mesi tra governo cinese e statunitense sullo scacchiere commerciale. Raggiunto il picco massimo della crisi con la questione Huawei, sembra che Pechino stia ormai al tavolo con Washington per risolvere almeno per il momento i recenti turbamenti.

 

 

Tuttavia, dopo aver già aumentato in maggio la tassazione doganale in import del 15% su 200 mld $ di merci cinesi, l’amministrazione Trump minaccia ulteriore pressione su circa 300 mld $ di export della potenza asiatica, nel caso ovviamente che le trattative non portino a risoluzioni concrete.

Sony, che con PlayStation si trova nel mezzo di questa seconda potenziale situazione, ha già comunicato della possibilità di sgravare il peso dei dazi direttamente sui consumatori americani, i quali in teoria si troveranno davanti una console già in partenza non economica, vista la componentistica hardware trapelata.

Queste le parole di Hiroki Totoki, finance chief di Sony:

Noi crediamo, come abbiamo già comunicato al governo statunitense, che tariffe più alte alla fine danneggerebbero l’economia degli Stati Uniti.

Ed in riferimento ad un potenziale coinvolgimento dei consumatori:

Le tassazioni per ora non ci hanno colpito così tanto, ma dobbiamo rimanere vigili su quel possibile rischio.

Nel caso ve lo stiate chiedendo, qual è a questo punto la relazione tra il prezzo di PlayStation 5 negli Stati Uniti e nel territorio europeo? La risposta non è così sbrigativa quanto la domanda, ma non è da escludere un eventuale aggiustamento del prezzo nostrano in relazione ad oscillazioni sul territorio americano.

 

 

Final Fantasy VII Remake Intergrade: trailer finale dell'atteso porting per PS 5
Final Fantasy VII Remake Intergrade: trailer finale dell'atteso porting per PS 5
Playstation 5: introvabili almeno fino alla fine del 2022, parola di Sony
Playstation 5: introvabili almeno fino alla fine del 2022, parola di Sony
Resident Evil Village, la recensione: l'incubo non è ancora finito
Resident Evil Village, la recensione: l'incubo non è ancora finito
PlayStation, Sony vuole integrare Discord nel sistema
PlayStation, Sony vuole integrare Discord nel sistema
StockX ora permette di (ri)vendere le Playstation 5: il re del reselling punta sui gamer
StockX ora permette di (ri)vendere le Playstation 5: il re del reselling punta sui gamer
Returnal, la recensione del roguelike esclusiva PlayStation 5
Returnal, la recensione del roguelike esclusiva PlayStation 5
Oddworld Soulstorm, la recensione del ritorno di Abe su PlayStation 5
Oddworld Soulstorm, la recensione del ritorno di Abe su PlayStation 5