Google rilascia Android O per i developer

5 anni fa

Per il secondo anno consecutivo, Google ha rilasciato in anteprima per gli sviluppatori la futura versione di Android, chiamata  “O“.

Il nuovo sistema operativo annunciato a sorpresa ieri da Google, sarà disponibile ai “comuni mortali” verso l’autunno di quest’anno, ma nel frattempo è già possibile per i developer che possono testare e ottimizzare le principali novità di cui disporranno tutti gli utenti Android.

Android O si concentrerà sopratutto sul miglioramento delle prestazioni, integrando nuovi limiti a ciò che le app possono fare in background in modo da ottimizzare le prestazioni e il consumo di batteria.

Migliorie importanti sono state fatte anche sul sistema di notifiche, che saranno raggruppate in categorie chiamate Canali e sarà possibile modificare le impostazione per le notifiche di ogni diversa app direttamente nelle impostazioni di Android e non singolarmente per ogni app.Sarà inoltre possibile ritardare le notifiche (un po come facciamo ogni mattina per la sveglia, dai) in modo che possano apparire più tardi.

oltre a questi due importanti cambiamenti, sono anche stati introdotti:

  • nuove API per l’auto-riempimento delle form.
  • sistema “Picture in Picture“. Gli utenti potranno continuare a vedere un filmato all’interno di una schermata anche mentre effettuano altre operazioni.
  • icone adattive che varieranno automaticamente in base alla loro collocazione.
  • supporto multi-display per il lancio di un’attività su un display a distanza.
  • Nuovi modi per la navigazione da tastiera, tra cui in particolare freccia e tasto di navigazione scheda.
  • Miglior supporto per i display display dotati di gamma cromatica estesa.
  • Network Aware Networking,”  che dovrebbe consentire ai dispositivi Android di comunicare direttamente tra loro tramite Wi-Fi, senza collegamento ad internet.

 

Gli sviluppatori saranno in grado di testare Android O in emulazione su desktop oppure su uno dei seguenti dispositivi: Nexus 5X, Nexus 6P, Nexus Player, Pixel, Pixel XL,

Per altre informazioni non ci resta che aspettare il  prossimo Google I/O 2017 che si terrà dal 17 al 19 maggio.

 

Google nasconde un simpatico easter egg dedicato a Batman
Google nasconde un simpatico easter egg dedicato a Batman
Christopher Reeve: il doodle di Google dedicato all'interprete di Superman
Christopher Reeve: il doodle di Google dedicato all'interprete di Superman
Netflix migliora l'audio su Android e il bitrate diventa adattivo
Netflix migliora l'audio su Android e il bitrate diventa adattivo
Netflix ha introdotto la modalità di riproduzione "solo audio", su Android
Netflix ha introdotto la modalità di riproduzione "solo audio", su Android
Parasite e Tiger King sono il film e la serie TV più cercati del 2020
Parasite e Tiger King sono il film e la serie TV più cercati del 2020
Mangamo: la app per leggere i manga arriva su Android
Mangamo: la app per leggere i manga arriva su Android
l'easter egg di Thanos su Google
l'easter egg di Thanos su Google