GTC 2016: Le postazioni PC presenti

PC Gaming

Nel corso dell’evento Games Technology Convention 2016, di cui Lega Nerd è media partner ufficiale, saranno anche presenti postazioni PC Gaming. Scopriamole più nel dettaglio.

Salve a tutti amici di Lega Nerd, mi chiamo Joshua Fidone e sono un appassionato di hardware e videogiochi. In questo approfondimento intendo condividere con voi un piccolo assaggio di quello che sarà presente  alla Games Technology Convention.

Come tutti gli anni, la GTC è per me sinonimo di dedizione, passione e divertimento.

Come tutti gli anni, la GTC è per me sinonimo di dedizione, passione e divertimento. Fin dalla prima edizione aperta al pubblico ho cercato di portare all’attenzione degli invitati qualcosa di innovativo, sofisticato ed al passo coi tempi in campo hardware

Nell`edizione 2013 la GTC poteva vantare d’essere stata, forse, uno dei pochi eventi (di certo l`unico in Emilia-Romagna) nel quale fosse presente una postazione capace di far girare qualsiasi titolo in 4K, risoluzione che ad oggi, nel 2016, ben tre anni dopo, inizia ad affermarsi come standard per l’UHD (Ultra High Definition, 3840×2160). Nella mia prima postazione come Fid-Informatica esposi, come detto poc’anzi, un sistema equipaggiato con tre GPU AMD RADEON R9 290X in modalità Crossfire, capace di garantire un gameplay fluido in ogni situazione ed a qualsiasi risoluzione.

Quest’anno sarò nuovamente presente come allestitore alla GTC e, nella mia rosa di sistemi esposti, sarà presente un PC da Gaming che vi porterà nel magico mondo del 5K (per una risoluzione pari a 5120×2160) con un frame rate di oltre 60fps stabili. Tale risoluzione è raggiunta in Downsampling  (grazie alla tecnologia DSR di nVIDIA) che permette di elaborare più pixel su un pannello di risoluzione inferiore: questo si traduce in un’immagine più pulita, dettagliata e definita (caricando la GPU come se la risoluzione fosse nativa).

Ovviamente, per quanto sia un ottimo risultato, credo ancora che un monitor nativo 4K sia leggermente più definito, ma tralasciando ciò, preciso che questo vuole essere più un esperimento di potenza pura che altro. Grazie allo SLI che permette di utilizzare più schede video in parallelo, ho utilizzato tre GPU nVIDIA GeForce GTX 980Ti spinte – fuori specifica – alla frequenza di 1460Mhz per il core clock (oltre i 1500Mhz in alcuni casi) e 7900Mhz per le GDDR5.

 

 

GTX980Ti-Fullsize1

 

 

Inizialmente ho utilizzato uno Xeon E5-2670 su socket 2011, processore della famiglia Intel dedicato più che altro a server che Desktop, ma che ad ogni modo, munito di 8 Core, per un totale di 16 Thread, lavorando a 3.2Ghz ha letteralmente devastato un fiammante Skylake 6600K operante alla frequenza di 5ghz.

Nei miei primi test infatti, utilizzando solo due GPU GTX di nVIDIA, lo Xeon riusciva a gestire al meglio qualsiasi cosa rispetto all’i5, a patto che i test fossero eseguiti in 4K, poiché ad alte risoluzioni il carico di lavoro viene spostato più sulla GPU che sulla CPU (evitando colli di bottiglia che possono presentarsi a risoluzioni inferiori), ma nonostante ciò avere un processore con ben 4 Core in più, molta più cache e, cosa più importante, più del doppio delle linee PCI-E, ha fatto si che la frequenza operativa passasse in secondo piano, oscurando totalmente il nuovo piccino di casa Intel.

Ciò nonostante, il tutto non è bastato a saziare la mia sete di potenza e sperimentazione. Per la GTC volevo qualcosa di ricercato, potente oltre l’inverosimile e soprattutto stabile. Ho avuto modo di provare varie piattaforme X99 utilizzando 5820K, 5930K e 5960X, ma purtroppo nessuno di questi esemplari riusciva a superare i 4.4-4.5Ghz in overclock (per chi non lo sapesse, l’overclock è una pratica atta a portare i componenti di un PC a lavorare fuori specifica). Sicuramente ottime frequenze operative, soprattutto per il modello di punta a 8 Core, ma in ogni caso non abbastanza da poter gestire in maniera corretta 3 GTX 980Ti.

Aprendo una piccola parentesi: se qualcuno di voi ha mai avuto modo di visionare dei test sullo SLI in 3Way, vi sarete resi conto che, spesso, per quanto riscontrato al momento la soluzione migliore è uno SLI standard (a 2 vie); non per altro nVIDIA ha dichiarato che con l’uscita delle GTX 1080 lo SLI oltre il 2Way non sarà più supportato, questo perché in svariati test (effettuati anche dal sottoscritto, in passato), l’utilizzo delle schede video a 3 vie si attesta su circa il 65-70% cada una, il che si traduce in un aumento prestazionale di circa il 40% aggiungendo una terza scheda video allo SLI. Il punto è che quando si hanno molte linee PCI-EX da gestire entrano in gioco molti fattori, principalmente il numero di Core della CPU e la quantità di linee disponibili, quindi automaticamente processori Quad Core come gli ultimi Skylake Intel, sono sconsigliati.

case

Un buon punto di partenza potrebbe essere l’i7 5820K che, essendo un Six-Core, ha già del margine per poter gestire più schede video, ma purtroppo ha poche linee PCI-EX disponibili per un 3way SLI a piena potenza, quindi la via di mezzo sarebbe il 5930K  (poiché il 5960X pur essendo un Octa-Core ed avendo innumerevoli linee disponibili, purtroppo pecca in frequenza operativa in quanto l’80% di queste CPU della serie Extreme in overclock non riesce a raggiungere i 4.4Ghz stabili con voltaggi umani).

La mia teoria si basa sul fatto che, avendo visionato innumerevoli test, sia su benchmark che giochi, ed avendone effettuati altrettanti, il collo di bottiglia ultimo quando si usano 3 GPU è la frequenza operativa del processore. Questa era la mia ultima spiaggia, quindi volendo avere oltretutto un sistema stabile, non potevo certamente utilizzare un 5960X a 4.5Ghz con 1.52v (al massimo consigliato a liquido, secondo specifiche Intel, 1.45v con raffreddamenti a liquido spinti). Stando cosi le cose, la 5930K sembra la CPU con la quale andare a nozze avendo un discreto margine di overclocking, eppure anche qui ho dovuto ripiegare, avendo tra le mani un sample un po’ biricchino, ma ad ogni modo vi stupirò.

 

scheda-madre

 

Ho passato molto tempo cercando il processore giusto per questa build, ed infine sono tornato su una piattaforma X79 su socket 2011, munita di DDR3 e non di fantomatiche DDR4 con latenze da brividi (15-16-16-35 per delle 2133? Scherziamo?).

Ho in fine trovato un fantastico esemplare di 3970X, un processore di ben quattro anni fa, ma selezionato per lavorare ad alte frequenze, capace di svolgere egregiamente il ruolo per la quale è stato scelto, ovvero, spingere al 100% tre GTX 980Ti in 3way SLI.

Ebbene, dopo aver lavorato a lungo sulla configurazione ho raggiunto una frequenza operativa di 4950Mhz, quasi 5Ghz su un Esa-Core, sottolineando che questo sistema è perfettamente stabile con temperature massime di 64°C sotto stress test (Intel Burn Test, Intel XTU, AIDA64) con una T ambiente di ben 33°C (al momento c’è veramente caldo in laboratorio). Nessun overclock per quanto concerne le memorie, poiché superfluo, operanti alla frequenza stock di 1866Mhz con latenze 10-11-10-29.

The Witcher III: Wild Hunt ad ULTRA con HAIR-WORKS attivo a 5K.

Dati che non gridano assolutamente al miracolo, ma accettabili per quanto concerne il Gaming (sappiate che oltre i 1600Mhz la frequenza delle memorie è pressoché irrilevante nei videogiochi, poiché ciò che conta, sono le latenze, ovviamente per quel che concerne il videogiocare). Il risultato è un The Witcher III: Wild Hunt (titolo noto a tutti i PC Gamer, per essere molto ostico con sistemi overclockati poco stabili) ad ULTRA, con HAIR-WORKS attivo a 5120×2160 con minimi di 60fps e massimi di 100+.

insomma, definirei tutto ciò un risultato ottimo. Non voglio dilungarmi oltre, l’ABSOLUTE (nome dedicato al PC, per questo progetto) sarà presente alla GTC 2016, nella zona dedicata al PC Gaming. Lì potrete provarlo, non solo con The Witcher III: Wild Hunt, ma anche con altri titoli disponibili da Overwatch a Rise of the Tomb Raider a Doom.

Non ho inserito foto del sistema, volutamente, per non rovinarvi la sorpresa. Vi lascio però con una scheda tecnica dettagliata del sistema e spero di vedervi numerosi alla GTC, il 23 Luglio a partire dalle 19.00 presso il ristorante Le Terrazze a Forlì (FC).

 

Scheda Tecnica Pc Absolute

Processore Intel i7 3970X @ 4950Mhz
Scheda Madre EVGA X79 DARK
RAM Hyperx Fury 16Gb DDR3 1866Mhz C10-11-11-29
Schede Video 3x EVGA NVIDIA GTX 980TI in 3Way-SLI
Case Corsair 750D (custom-inverted)
SSD 1x Samsung 840EVO 250Gb
+ 1x Samsung 840EVO 1Tb
Alimentatore Enermax Platimax 1350W + custom sleeve
Pompa Laing DDC 18W + Top Bitspower + WaterTank + Staffe custom
Waterblock CPU Koolance 380i
Waterblock GPU 3x EK FC TITANX FULL COVER
Radiatore 1 XSPC 360x60mm (alto)
Radiatore 2 Acool 240x45mm (fronte)
Radiatore 3 Phobya 240x60mm (basso)
Ventole 1 5x Delta 120x25mm 3600Rpm
Ventole 2 4x Scythe Kaze Slim 120x12mm 2200Rpm
Ventole 3 Enermax 140x25mm Withe Led (estrazione)
Raccordi a compressione 7x Enzotech 13/10
Raccordi snodati 6x Koolance 60° Snodabili
Sganci rapidi 5x Koolance QD3-BK (maschio-femmina)

 

 

La GTC si svolgerà il prossimo sabato 23 luglio. Trovate tutte le informazioni utili sulla Games Technology Convention sulla nostra scheda dedicata.
joshuafidone

Joshua Fidone a.k.a. joshuafidone

Joshua Fidone, classe 1989, si occupa di notizie e approfondimenti in campo hardware legati al Gaming e non solo. Grande appassionato di hardware e videogiochi, ma anche di film e animazione. Contattatelo su Fid-informatica.com o su Facebook se avete delle richieste.
Aree Tematiche
Games Hardware Software Tecnologie Videogames
Tag
mercoledì 20 luglio 2016 - 11:24
Edit

Lega Nerd Podcast

Lega Nerd Live

LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd