One Plus 2: Is this my next?

6 anni fa

8 minuti

oneplus-2-lineup-hero

Sorvoliamo sul mega hype e sul lancio in “realtà virtuale”: oggi è stato svelato il OnePlus 2 e devo dire che le aspettative sono stato ripagate, almeno per quanto mi riguarda. Sarà questo lo smartphone che mi farà tornare ad Android dopo il mio passaggio ad iPhone?

Come immagino molti di voi, questa mattina mi sono guardato il video di Marques Brownlee e ho finalmente visto sia come è fatto, sia cosa offre di nuovo o di particolare questo nuovo smartphone di One Plus.

Quello che ho visto mi è piaciuto molto.

 

 

Mi piace il nuovo design che riparte dal modello dell’anno scorso semplificando le linee e rendendo il tutto ancora più “minimal” come piace a me. Il corpo in alluminio e magnesio mi pare davvero molto bello e, speriamo resistente.

Mi piace assai la possibilità di cambiare la cover posteriore. È ovviamente una minchiata, ma non quanto uno possa pensare: non solo si può cambiare facilmente il look del proprio smartphone, ma lo si può anche far tornare “nuovo” (almeno dietro) se ha ricevuto troppi graffi e ammaccature. Non è poco.

 

OP_s03_c0311

 

Mi piace molto il lettore di impronte digitali che funge anche da tasto touch programmabile: quello che doveva essere su iPhone per quanto mi riguarda. Odio il tasto meccanico di Apple e mi solletica il poter personalizzare il doppio tap o il tap prolungato su funzionalità particolari. È quello che penso ogni volta su iPhone: se col doppio tap potessi aprire il multitasking invece di fare “abbassare tutto” sarebbe molto bello.

Il lettore poi, se funziona bene come ho letto in giro, è ormai imprescindibile per me: aggiunge tanta sicurezza senza togliere tempo o aggiungere sbattimento. Su iPhone è perfetto e su questo nuovo OP2 sembra essere uno dei cardini.

 

oneplus-2-details@2x

 

Mi piacciono i tasti touch a fianco del lettore, personalizzabili e volendo disabilitabili (ma non vedo veramente il perché togliere spazio allo schermo quando ci sono quelli che sembrano più che comodi).

Mi piace la camera, che sembra essere di ottimo livello, altro fattore davvero determinante per me e uno dei motivi principali per cui sono tornato ad iPhone dopo anni di Android.

 

 

2

 

 

Mi piace un casino il tasto laterale per settare le notifiche (nessuna, prioritarie, tutte) che è ovviamente preso da iPhone e che è anche una delle cose che più apprezzo sullo smartphone di Apple.

Mi piace la batteria capiente e spero che sia anche duratura come sul primo modello. Le prime prove su modelli in pre-produzione non sono esaltanti, ma immagino che sul modello definitivo si punti, almeno, alle ottime prestazioni del One Plus One.

 

Caratteristiche Tecniche

CPU 64-bit Qualcomm© Snapdragon™ 810 processor with 1.8GHz Octa-core CPUs
GPU Adreno™ 430
RAM 4 GB/3 GB LPDDR4
Storage 64 GB/16 GB eMMC v5.0
Sensori Fingerprint, Accelerometer, Gyroscope, Proximity and Ambient Light
Batteria Embedded rechargeable 3,300 mAh LiPo battery
Connettività GSM: 850, 900, 1800, 1900MHz
WCDMA: Bands: 1/2/4/5/8
FDD-LTE: Bands: 1/2/4/5/7/8/12/17
Wi-Fi Dual-band Wi-Fi: 2.4GHz 802.11b/g/n and 5GHz 802.11a/n/ac
Bluetooth Bluetooth 4.1
Positioning Internal GPS antenna + GLONASS
Digital Compass
Schermo 5.5 inch – 1080p Full HD (1920 x 1080 pixels), 401 PPI LCD In-cell con Gorilla Glass 3
 Camera 13 Megapixel (1.3um) f/2.0
Laser focus
OIS
Flash Dual-LED
Porte Data & Charging: USB Type-C
Audio: Jack 3.5mm
Bottoni Power Button
Volume Rockers
Alert Slider
Capacitive / On-screen buttons
SIM  2 slots – Nano SIM (DSDS)
Indicatori 1 LED notification light (multicolored)
Dimensioni 151.8 x 74.9 x 9.85 mm
Peso 175 g
Sistema Operativo OxygenOS based on Android 5.1

 

 

Ovviamente mi piacciono anche le caratteristiche tecniche, ma su questo non avevo dubbi e sinceramente non mi sarei comunque strappato i capelli anche se fossero state più “modeste”.

Lo schermo sembra essere migliorato, è più luminoso, mi piace l’aver mantenuto la risoluzione Full HD invece di una più “densa” di pixel. In questo modo si consuma meno batteria e alla fine ad occhio nudo “non c’è tutta questa differenza”… Questa corsa alla risoluzione la lascio volentieri ad altri.

Mi piace che sia dual SIM: non me ne faccio nulla, ma non si sa mai. Mi piace tanto che abbia la nuova porta USB Type C: è un modo di allinearsi con il futuro prossimo che sta arrivando.

 

oneplus-2-9068-005

 

OxygenOS sembra ok: ci sono dietro ottimi programmatori (ex Paranoid Android) e alla fine è praticamente full stock se non per qualche particolare e personalizzazione utile. È passata ormai la fotta per i Nexus dopo tutta la merda che è uscita negli ultimi due anni: sinceramente non mi frega più niente di essere “il primo” a ricevere un aggiornamento di sistema se quell’aggiornamento fa girare il mio smartphone o tablet di merda. Non mi fido più, mi spiace. Chiedete a chi aveva un Nexus 5 lo scorso inverno. O un Nexus 9. O un… lasciamo stare va. Insomma, se non lagga e gira bene per me è ok.

Ovviamente mi piace anche il prezzo: 329/389 dollari in base alla capienza interna.

Ci sono anche delle mancanze di cui si parla tanto oggi: niente ricarica veloce e niente NFC… l’unica cosa che ho pensato da stamattina è “esticazzi”. La ricarica veloce è figa solo negli spot in TV, diciamolo dai. Lo smartphone lo ricaricate la sera / notte, non mi interessa che ci impieghi 1 ora o 3, non cambia niente. È ovvio che ci sono dei casi in cui la ricarica veloce è comoda, ma con tutti i power bank che abbiamo in borsa e con l’uso normale che facciamo degli smartphone è assolutamente una feature secondaria.

L’NFC… idem. Certo, sarà utilizzato da Google Pay esticazzi. Certo ci potete fare tante cose fighe… ma non certo fondamentali.

 

 

 

 

Quello che mi frena di più di questo smartphone sono due cose: le dimensioni e il lag di Android.

L’iPhone 6 ha una dimensione ottimale. Mi sono trovato comunque molto bene anche con il Nexus 5 che era leggermente più grande. Questo OP2 lo è ancora di più, ma potrei farci l’abitudine a lungo andare. Ho bisogno di provarlo prima di decidere ovviamente.

oneplus-2-details-2@2xIl lag è tutto un altro capitolo. Capitolo spinosissimo, perché si scontra con la negazione continua dell’utente medio di Android: lag? ma che! gira benissimo! Come no. Lo dicevo anche io, davvero. Gira tutto da Dio! poi sono tornato ad iPhone e mi sono ricordato cos’è uno smartphone senza lag. Mi spiace, mi rendo conto che non ve ne rendete conto cari amici su Android. Non è così determinante, tranquilli. Si vive benissimo anche con qualche rallentamento, con le app che ci impiegano un pochino ad aprirsi, con lo smartphone che diventa lento dopo un po’ e necessità di un bel riavvio “alla Windows”. Non è una tragedia, ma c’è di meglio e ora mi sono abituato al meglio. Anche qua avrò bisogno di testare questo One Plus 2 prima di decidere.

Ultimo lato negativo, il più negativo di tutti e quello che mi ha fatto desistere dal comprare un One Plus One l’anno scorso e che probabilmente avrà lo stesso effetto quest’anno: il fottutissimo metodo di vendita di One Plus. Su invito. Ancora.

Mi sono messo in coda. Ho davanti cinquecentomila persone.

Mi sono messo in coda. Ho davanti cinquecentomila persone. Certo, non tutti utilizzeranno il loro invito. Certo, ci sarà modo di avere un invito da amici che sono stati più veloci di me o dal forum. Se lo voglio comprare un modo lo trovo. Ma è proprio lo sbattimento che ti impone One Plus che mi sta sulle balle. Potevo capirlo lo scorso anno, quando erano una “start-up” (Oppoetciù!) non conosciuta e sicuramente hanno trovato problemi produttivi importanti. Ma quest’anno mi aspettavo cominciassero a reinvestire in pre produzione per garantire, al lancio, una disponibilità sensata. E invece no. il sistema è praticamente uguale.

Detto questo rimango felicemente indeciso se tornare ad Android o rimanere su iOS.
ormai non cambia più niente.

Parliamoci chiaro: ormai non cambia più niente. Quello che utilizzate di più sono le app e i servizi. Entrambi sono cross platform. Ha un leggero vantaggio iOS sulle app e un leggero vantaggio Android sui servizi… ma cambia davvero poco.

Tutti i servizi di Google a cui sono diventato dipendente hanno la loro bella app fatta da Dio su iOS. Su Android sono leggermente più integrati e c’è qualcosina di più, ma niente di che in realtà.

Le app che uso o che mi interessano sono tutte sia su iOS che su Android. Certo, su iOS ho modo spesso di provarle prima, ma non passa mai tanto prima che arrivino anche sul mio tablet Android.

La differenza ormai la fa solo il sistema operativo e l’hardware: iOS è migliorato finalmente molto, anche se ritengo ancora Android superiore su aspetti per me importanti come l’integrazione delle applicazioni (intents) … ma rimane il piccolo particolare del lag, cosa che mi frena molto quando penso di tornare ad Android.

Su iPhone 6 ho un hardware quasi perfetto nei punti cardinali: schermo, batteria e camera. Lo schermo è stupendo, la camera incredibile, la batteria onesta.

Se questo One Plus 2 riuscirà a superare l’iPhone 6 nell’hardware (nell’uso ragazzi, non nei numerelli inutili!) e se Android M risulterà per una volta privo di lag, magari al day one e non al day 200… ecco allora è più che possibile che questa estati ritorni su Android. Vedremo.

 

Voi che ne pensate di questo One Plus 2? Siete carichi? Siete già in lista? Avete già la carta pronta e l’invito in tasca? Raccontatemelo nei commenti.

 

Eddie Murphy: i 10 migliori film con il popolare attore comico
Eddie Murphy: i 10 migliori film con il popolare attore comico
WandaVision, la spiegazione del finale
WandaVision, la spiegazione del finale
Il Principe cerca Figlio, la recensione: Eddie Murphy come Black Panther
Il Principe cerca Figlio, la recensione: Eddie Murphy come Black Panther
WandaVision, la recensione dell’episodio finale: Wanda (e Visione) all along
WandaVision, la recensione dell’episodio finale: Wanda (e Visione) all along
Fino All’Ultimo Indizio, la recensione: quando l'indagine diventa ossessione
Fino All’Ultimo Indizio, la recensione: quando l'indagine diventa ossessione
Raya e l'Ultimo Drago, la recensione
Raya e l'Ultimo Drago, la recensione
Raya e l'Ultimo Drago, dalle parole di registi, sceneggiatori e producer
Raya e l'Ultimo Drago, dalle parole di registi, sceneggiatori e producer