Recensione Sharknado
10

Sharknado

Dopo il mio exploit sulla Lega con una delle n-mila recensioni di Pacific Rim, mi appresto a cogliere la sfida lanciata dal post su Sharknado: per la vostra gioia mi sono sparato ben ottantasei minuti di uno dei capolavori della storia del cinema (anzi, della storia dei TV-Movie americani per essere precisi) e sono qui ora per condividere con voi la gioia di cotanta visione.

Squali? Squelli! 

Budget: 300 dollari e quattro cheeseburger.

Per sapere di cosa stiamo parlando vi rimando al solito post di cui sopra. Non perderò tempo con informazioni pallose, sappiate solo che mi immaginano i produttori e il regista che, chiusi in una stanza, cercano il soggetto per un nuovo film. Budget: 300 dollari e quattro cheeseburger.

Potremmo unire mummie e terremoti e chiamarlo “Mummia-Quake”… Altrimenti, che ne pensate di un attacco nucleare da parte di nazisti che vivono in un vulcano? “Nazi Boom-cano”. No, non è abbastanza. Zombie e Tempeste? Ninja e pandiemie? Se no… Squali e trombe d’aria… Sì!!!!!

 

 

Squali e trombe d’aria!!!!

PS: questa recensione non contiene solo spoiler, contiene praticamente tutto il film…

Il film inizia con la più bella negoziazione della storia del cinema: a bordo della motonave Maccarello il Capitano Vattelapesca sta negoziando la vendita del suo miglior pescato  con uno sprovveduto giapponese, in maniera pacata e civile.

Capitan Fracassa vuole un milione di dollari per i suoi pregiati squali pinnagialla,  ma il giapponese gli offre una pacca sulla spalla e 4 nichelini.

Ma il saggio Capitan Schettino opta per l’arma della diplomazia e puntandogli la pistola  convince l’asiatico a sborsare un milione per squali che devono essere ancora pescati, concludendo il tutto con una frase meravigliosa:

Non dobbiamo avere paura degli squali, sono loro che devono avere paura di noi…

Sì, come no… dopo trenta secondi arriva la mega-tempesta, gli squali volanti assaltano la motonave e fanno tutti a pezzetti.

Da notare: inutile sparatoria a bordo, riprese sottomarine e CGI mischiati alla cazzo di pescecane e morte di Okoto-Pokoto e di Capitan America (letteralmente preso a schiaffi dagli squali). E questo e solo l’inizio…

Stacco sulla spiaggia assolata di Fregene con surfiisti, biondone e..

SIGLA!

sharknado-boobs

Dei surfisti imbecilli, una cameriera dal passato oscuro e un vecchio ubriacone.

A questo punto ci vengono presentati alcuni personaggi: dei surfisti imbecilli, una cameriera dal passato oscuro (probabilmente violentata da uno squalo a 6 anni) e un vecchio ubriacone.

Tutti si allarmano quando la TV fa notare che l’uragano David si sta per abbattere sulla Califogna.

Ma non si allarmano della catastrofe in se’: si allarmano del fatto che non si potrà fare surf per qualche giorno…

E gioiscono quando la TV fa notare che l’uragano potrebbe sterminare tutti gli squali del litorale. Alla faccia del WWF.

E finalmente nella spiaggia assolata di Fregene arrivano gli squali: fanno secchi una surfista e un po’ di bagnanti in epiche scene rosso sangue degne di un film di Dario Argento girato da un monco strabico.

E sulla spiaggia si scatena un panico insensato con gente che urla a casaccio e si spintona in malo modo. Solo 2 surfisti a mollo si salvano (Finley, quello di Beverly Hills e l’altro di cui non ricordo il nome), ovviamente amici della cameriera stuprata, che ha anche innate doti di infermiera.

Senzanome™ riporta gravi lesioni alla gamba, ma invece di andare al Fatebenefratelli, se ne vanno tutti  a bere un goccio al bar da Romolo, per vantarsi della loro avventura col vecchio ubriacone (che per comodità chiameremo Barney™).

Ovviamente la causa della tempesta in arrivo è il riscaldamento globale.
Che fantasia!

Finalmente una scena sensata: Finley 90210, preoccupato,  chiama la sua ex (la bionda di American Pie) per dirle di andare nell’entroterra, ma ovviamente lei non se lo caga.

E qui arriva un’altra scena mitica: mentre dalle finestre del bar si vede il diluvio universale, uno stacco aereo sulla spiaggia ce la mostra assolata e tranquilla… E ad un tratto uno squalo volante irrompe nel locale dalla finestra (!) e cerca di assalire una signorina: ma la super cameriera con una stecca da biliardo (!!) impala il pescecane.

Per essere un’ecologista devi proprio odiare gli squali!

sharknado_685x385_137166176326___CC___685x385

I nostri eroi decidono di armarsi come per un apocalisse zombi e fuggono verso il nulla. Solite scene di panico insensato, riprese a minchia e Barney© che fa secco uno squalo a sgabellate.

Per non essere da meno Senzanome©  infila una bombola in bocca a uno squalo tigre e lo fa saltare in aria con una pistolettata.

Altro panico a casaccio e una scena che rimarrà ai posteri: la ruota panoramica che si stacca dai basamenti, rotola verso la folla e va a incastrarsi in un palazzo.

Altro che Guillermo del Toro. Epico.

Il  gruppo di eroi decide di andare a salvare la bionda ex di Finley, ma la città è allagata e gli squali sguazzano ovunque come pesciolini rossi! E ovviamente sono affamati e sbranano tutti gli sprovveduti.

Ma non i nostri eroi che decidono di scendere dall’auto per salvare un po’ di sventurati fermi sulla Salerno-Reggio Calabria.

Purtroppo però Barney™  l’ubriacone e il suo sgabello preferito vengono ingoiati da un pesciolone affamato.

Ovviamente agli altri tre importa sega, risalgono in macchina (che diventa anfibia) e corrono verso nuove mirabolanti avventure.

 

Sharknado by Anthony Petrie

© Anthony Petrie

 

 

 

Arrivati a casa della biondina ex moglie, Finley trova la sua (ex) bella tra le braccia di una specie di Big Jim che lo deride dicendo:

“Pirla, vai via, a loro ci penso io, è solo una pioggerella, cacasotto!”

Ovviamente uno squalo sbuca dalla finestra senza bussare e  sbrana Big Jim per bene.

Lo squalo viene finito a ciavattate da Finley, Senzanome™  e Cameriera™ (diventata un specie di Terminator con tanto di cannemozze).

La casa della biondina è ora lorda di sangue e quindi non è più un luogo sicuro: così lei e la figlia gnocca si uniscono al gruppo. Per andare dove?!? Sempre verso nuove mirabolanti avventure!

“La tempesta sta finendo”
“Come lo sai?”
“Non vedo volare squali..”

 

I fantastici tre (ora in 5) si fermano per salvare il pulmino della squola scuola dagli squali, come novelli superman, e poi proseguono verso l’infinito e oltre. Cioè verso Hollywood.

Quand’ecco che uno squalo volante gli atterra sul tettuccio e cerca di farli secchi. Per fortuna Cameriera™ ha la doppietta facile! Ma la macchina salta per aria (?!?!) e devono proseguire a piedi.

Veloce rifornimento di caramelle e gelatini al drugstore, con il cassiere paranoico che vede nell’apocalisse squalesca un complotto del governo, e via a noleggiare un mega-hammer spacca-squali alla Hertz, degno della macchina trita-ossa di Ash.

Segue inutile inseguimento del Poncharello di turno perché i nostri hanno saltato uno stop, ma per fortuna il mega-hammer spacca-squali ha il NOS (!) e i nostri eroi schizzano via seminando la pula come in GTA.

E finalmente arrivano alla meta: un deposito di aeroplanini alla ricerca di un certo Matt (non mi chiedete chi sia, forse l’altro figlio di Finlay…)

E’ il momento di lasciare il Kansas..

071213-sharknado-600

Sarebbe meglio scappare, ma il tornado arriva anche ad Hollywood.

Matt e altri sopravvissuti vengono trovati nascosti in uno sgabuzzino. Sarebbe meglio scappare, ma il tornado arriva anche ad Hollywood.

Meno male che ci sta lo sgabuzzino! Tutti dentro! Passato il ciclone i nostri decidono di prendere un elicottero che però non può volare causa tempesta (gli squali sì e l’elicottero no?!?!).

Meglio armarsi di nuovo fino ai denti in attesa dell’ultimo scontro con l’esercito di squali volanti che è in arrivo. Motoseghe, picconi, bombe… E qui arriva la chicca scientifica:

I tornado si formano quando masse di aria fredda e calda si scontrano. Se buttiamo una bomba nel tornado potremmo pareggiare la masse, sconfiggere il male e tornare a bere sulla spiaggia alla faccia dell’ubriacone morto!

tv-sharknado-sequel.jpeg-1280x960

Piccola parentesi commovente di padre e figlia che si riconciliano dopo chissà quali fesserie e di Cameriera™ e Matt che scoprono di essere stati entrambi stuprati da uno squalo da piccini.

La trombata post-apocalisse è dunque fattibile.

Ma bando alle ciance: c’è una bomba da buttare nel tornado ora!!!!

I nostri fanta-eroi caricano per bene l’elicottero (non è più un problema volare…) mentre Senzanome™ si prepara per il piano B: kamikaze con una seconda bomba se la prima non avesse effetto.

Arriva la scena madre: Matt e Cameriera™ alla guida dell’elicottero si infilano in una tromba d’aria piena di squali saettanti, mentre il paparino da terra spara a casaccio in aria, facendone secchi alcuni
(alla faccia di Jigen…)
La bomba viene lanciata nell’occhio del primo ciclone e questo magicamente si estingue!

Questa scena batte di gran lunga quella della scalinata della Corazzata Potemkin!

Come finirà? La bomba viene lanciata nell’occhio del primo ciclone e questo magicamente si estingue!

Altra scena d’antologia: uno squalo precipita alla velocità della luce verso un Finley disarmato ma la biondina gli lancia un carrellino con una bella motosega poggiata sopra: lui, comodamente, la afferra, con calma tira la cordicella, e sega lo squalo in due con la precisione dello chef Tony che sfiletta il salmone (stavolta alla faccia di Goemon). Nel frattempo Senzanome© viene gambizzato da uno squalo volante e portato vie nel ciel: addio attacco kamikaze!

Putroppo c’è anche un secondo tornado squaloso da abbattere: l’elicottero sgancia la bomba anche su questo e una pioggia di squali si abbatte sui nostri eroi che a colpi d’ascia, doppietta e motosega li fanno secchi tutti in un sol colpo (alla faccia di Zenigata, che non c’entra un tubo ma mi serviva per continuare il parallelismo con Lupin…).

 

sharknado

Pensate che sia finita? No, la pioggia di pescioloni si abbatte su di un ospizio, ed esattamente nella piscina dell’ospizio finiscono due bei squaloni.

Cosa fare?  Buttare benzina nella piscina e farla saltare in aria, no?

Ed ora la sganciamo quest’ultima bomba sul terzo e ultimo ciclone o no? Ma certo! E durante la detonazione Finlay si gode lo spettacolo dall’ospizio dove una nonnetta gli chiede chi sia l’eroe alla guida dell’elicottero bombarolo e lui, fiero di sé, dice:

è mio figlio, e ne sono orgoglioso…

Anch’io sarei orgoglioso se mio figlio si infilasse con un elicottero dentro un ciclone con squali volanti per lanciare una bomba sopra un ospizio…

Peccato però che stavolta la bomba non funzioni! PANICO! Cosa fare? Climax alle stelle! Uno squalo si attacca all’elicottero, Cameriera™ lo prende a coltellate ma perde l’equilibrio e finisce in bocca al pescecane, come Geppetto.

Due a uno per gli squali! Mi sa che sta trombata con Matt non s’aveva da fare… E perciò lui si dispera e decide di fare manovre a caso fino ad atterrare su un campo da calcetto abbandonato.

Finlay 90210 si precipita dal figlio e si decide a mettere fine a tutto. Ma come? Senzanome™ è morto ma ha lasciato la macchina kamikaze carica e pronta ad esplodere:

Finlay decide di saltare su e buttarsi nel ciclone con la macchina urlando BANZAI!

Sharknado - 2013

Ma lui è il più furbo di tutti: accende il NOS, attiva la bomba e si butta giù dall’auto!!!

Ma come?!? Quell’altro si doveva suicidare e lui si butta giù dall’auto in corsa?!?

 

 

Ma il meglio il regista ce lo riserva per il finale, come dessert.Il ciclone si spegne, gli squali volano giù e uno di questi sta per uccidere la figlia di Finlay: lui prende di corsa la motosega, intercetta il mostro volante e ci si infila dentro (dalla bocca purtroppo…)Tutti piangono la sua dipartita quando dalla panza dello squalo una motosega lo apre in due come una mela e Finlay sbuca fuori lordo di budella come da una torta di addio al nubilato: grande festa!

E come se non bastasse: nello stesso squalo c’è anche Cameriera™, ancora intera! Yuppi!  E così termina la mattanza di squali più bella degli ultimi quattro secoli!

Sharknado

 

 

Ora, vorrei deliziarvi con il profondo giudizio estetico che ho maturato in questi 86 minuti di visione, ma lascio la parola al mio collega:

PS: Dopo questo film non voglio più sentir parlare male di Pacific Rim :D

NdItomi: Chiccazzo è Finlay?!?

Aree Tematiche
Cazzate Cinema Recensioni
Tag
venerdì 9 agosto 2013 - 10:22
Edit

Lega Nerd Podcast

Lega Nerd Live

LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd