Happy Wars: il primo gioco free-to-play su XBOX360! Gioco gratis XBLA
5


Ha il sapore di una grande ammucchiata!

Il 12 Ottobre Microsoft Studios lancia Happy Wars, il primo gioco completamente gratuito, sviluppato dal team Toy Logic, sulla piattaforma di entertainment XBOX 360, un massive multiplayer online con componenti RPG.
Che sia iniziata la missione anti-OUYA?

Una volta avviato il download dal market XBLA, poco meno di 500 MB scaricabili in un tempo variabile tra i 5 minuti e la mezz’ora, si viene proiettati in un universo cartoonesco e lolloso di piccoli guerrafondai infami e sorridenti.

Lo scopo del gioco



Happy Wars è semplice: si tratta condurre il proprio cartoonesco personaggio in un mondo fantasy all’assedio del castello nemico e distruggere la Grande Torre custodita al suo interno.
Ci sono due squadre contrapposte di 15 giocatori intente a scambiarsi mazzate mentre edificano una serie di torri/checkpoint che una volta innalzate forniranno un respawn più vicino per i propri compagni di viaggio. Se allo scadere del tempo limite le torri principali saranno ancora in piedi, la vittoria ai punti sarà di chi ha conquistato più torri.
In pratica molto simile alla modalità ENERGIA nel tanto amato fps Unreal Tournament 2004.

L'atmosfera

Il cazzeggio fumettoso è totalizzante, in un baleno si scatena un'orgia di mazzate!
L'azione è frenetica e senza sosta, le armi demenziali hanno un gusto analogo ai gadget dei giochi più riusciti su dispositivi mobili come il geniale Jetpack Joyride, e la scelte grafiche possono richiamare alla mente i "pupazzetti" dei giochini social di facebook; i personaggi sono scopiazzati simili ai Mii dell'universo Nintendo. #tuttogiavisto ma meritevole

Il gameplay

La partita multiplayer è il core di questo videogioco.
Si parte dal proprio castello e con impeto ci si lancia per una improbabile mappa con ruscelli, fiumi e catapulte, a costruire la torre più vicina mentre la squadra nemica starà facendo lo stesso.

Tutto carino finché si incontra la squadra avversaria, l'adrenalina sale simile a quando Super Mario prende la stella, si inizia a picchiare sul joypad tentando di tenere d'occhio la barra d'energia e d'azione.

Quando finisce la barra dell'energia i risvolti sono prevedibili, c'è da attendere per il respawn un lasso di tempo che aumenta proporzionalmente alla frequenza in cui si è stati killati; quando finisce la barra d'azione è ora di darsi alla fuga: il proprio personaggio è incapace di intendere e di volere attaccare, riuscendo solo a prendere una fracca di mazzate!

Più si riesce a destreggiarsi nella mischia e maggiori saranno le ricompense come crediti per acquistare armi, difese e figosità varie.

Happy Wars non è sicuramente un tripla A (ma guarda che ormai si classificano i videogiochi come si fa con le banche ed i paesi dell'Eurozona!) ma è affascinante grazie alla possibilità di giocare con praticamente tutti gli amici online in quel momento: ha il sapore di una grande ammucchiata!

Le altre modalità di gioco le salto a piè pari perchè non me ne frega niente.

Le classi

L'impatto grafico ed il tono scanzonato aiutano a digerire bene le tre classi di gioco, che si basano sugli archetipi classici:

Guerriero= QUELLOCHEMENAEBBBASTA (ebbbasta!)
Chierico= STAIPE'MORìTETIROSUDAJE! (e costruisce armi d'assedio!)
Mago= ILTIZIOCHEMENADALONTANO (sisì, quello infame)

Ogni classe oltre all'attacco melee dispone di due abilità in croce, che caratterizzano l'approccio alla battaglia, insieme ad un'abilità d'ammucchiata, in cui si radunano i compagni di squadra vicini per una carica (col Guerriero) o una pioggia di frecce (col Mago). Per sapere cosa fa il Chierico SCARICATELO, tanto è gratissss! :troll:

Il modello Free-To-Play

#PEZZEARCULO.
Dulcis in fundo la vera novità di Happy Wars è il fatto di essere free-to-play per tutti gli utenti XBOX LIVE, monetizzando con microtransazioni che, stando a quello che è stato detto prima del lancio, consentiranno anche a chi non volesse pagare, di essere competitivo. Per ora.
Con le epiche imprese in-game si guadagnano esperienza e Happy Points, dei crediti con cui acquistare armi ed oggetti per personalizzare il proprio avatar. #Nulladinuovo
Ed allora come fanno a fare i soldi questi tizi quì? #Mistero #Voyager

Il modello F2P è studiato per attirare un elevato numero di utenti per poi convincerli che effettuare un pagamento sia cosa buona e giusta. Personalmente quando approccio un gioco free-to-play mi sento in debito con gli sviluppatori, e sono spesso accomodante anche in seguito ad eventuali bug o malfunzionamenti, che segnalo con puntualità e cortesia; dopodichè offro sempre un caffè a quasi tutti gli sviluppatori sulla fiducia, in seguito divento più esigente della pensionata all'ultimo piano durante una riunione di condominio.

Ma qualcosa stavolta non funziona

Forse i server sono sovraccarichi, vuoi per la uscita fresca fresca di questi giorni, ma per riuscire a fare 2 partite di numero l'altro giorno, sono stato online 2 ore e mezzo, mentre dei messaggi di errore mi "accusavano" di essermi disconnesso dall'host o che la rete fosse infognata mentre il joypad era sul tavolo e la connessione viaggiava alla grande.
Probabilmente non si aspettavano un successo del genere, ma se insieme a degli amici decido di giocare ed alcuni entrano mentre altri no, si finisce per cambiare gioco tutti insieme…
Probabilmente abbiamo assistito all'ingresso in XBLA di un titolo free to play con un supporto lato server alquanto immaturo, mi auguro che i problemi saranno risolti prima che l'hype si dissolva.

Conclusioni



Tirando le somme: Happy Wars è divertente, con una discreta profondità tattica, ed una carinissima grafica cicciosa che finalmente si distacca in maniera radicale dai soliti paesaggi devastati. Tuttavia il gameplay è certamente ripetitivo e ci sono enormi difficoltà di connessione ai server multiplayer.

Sicuramente da provare, magari tra un paio di settimane.

Aree Tematiche
Recensioni Videogames
Tag
venerdì 19 ottobre 2012 - 10:38
Edit

Lega Nerd Podcast

Lega Nerd Live

LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd