World Rally Cars: Le regine del rally

10 anni fa

11 minuti

In questa seconda puntata di Motorsport Fact vi parlerò delle attuali regine del World Rally Championship : le World Rally Car.

Storia delle WRC:

Nel 1997 la Federazione Internazionale dell’Automobile, sotto probabile pressione dei costruttori impegnati all’epoca e con la speranza che i nuovi regolamenti attirassero nuove case, decise che le Gruppo A dopo 10 anni di onorato servizio dovevano andare in pensione. Stilò quindi un nuovo regolamento per auto che non condividevano praticamente più niente con la serie, auto che per ottenere l’omologazione richiedevano la produzione di soli 2500 esemplari del modello di serie (le gruppo A avevano un limite di 5000), mezzi a 4 ruote motrici spinte da un propulsore di 2000cc dotato di turbo: erano così nate le WRC.
[more]
Però dopo 14 anni di onorato servizio, complice la crisi economica e la (IMHO) initile e finta corsa all’ecologico, anche le vecchie WRC2000 hanno dovuto cedere il passo alla nuova generazione di auto. Le vecchie wrc avevano raggiunto uno sviluppo eccessivo e molti tra gli appassionati dicevano che le wrc “in pratica si guidavano da sole” tanto era l’impatto dell’elettronica sulle macchine, oltretutto i costi di gestione di questi mezzi erano diventati proibitivi (non conosco il prezzario ufficiale, ma si dice che una C4 wrc nel 2010 costasse circa un milione di €) quindi dopo
che nel 2008 due dei 4 costruttori impegnati ufficialmente si ritirarono dalle competizioni (Suzuki e Subaru) venne deciso che il tempo delle wrc2000 era definitivamente finito.
[/more]
La FIA nel 2010 per contenere i costi ed attirare costruttori ha stilato un nuovo regolamento generale per tutti gli sport da lei gestiti, compresa la Formula1 la quale si allineerà dal 2014, questo regolamento prevede un motore turbo di 1600cc di cilindrata massima che potrà essere utilizzato per tutte le categorie (rally, gt, formule varie) denominato World Engine.
I primi ad utilizzare questo nuovo regolamento sono stati propio i costruttori del mondiale rally.

I regolamenti tecnici di una WRC:


Tutte le classi di auto da corsa sono gestite da regolamenti, a volte molto complicati e restrittivi altre più liberi, e le WRC non sono da meno. Il blocco di regolamenti per omologare una WRC non è proprio una letturina da buonanotte in approfondimento ho messo i “punti salienti”.
Spoiler

Per i più temerari a fine articolo tra le fonti vi metterò il regolamento completo, con tanto di schemi e disegnini che gli ingegneri amano tanto

[more]
Generali:
-Le auto scelte devono essere prodotte in almeno 2500 esemplari durante l’arco dei 12 mesi.

-Le auto di serie scelte dovranno avere un minimo di 4 posti.
(NdR: sembra una regola stupida… ma di fatto toglie di mezzo un bel numero di auto sportive, che però possono comunque essere omologate come GT in molti casi)

-Il peso è limitato a 1200kg a vuoto ed a 1350kg con l’equipaggio (1360kg dal 2013)

-È proibito l’uso di materiali come lega di titanio, lega di magnesio, ceramiche e materiali compositi, A MENO CHE non siano presenti nel modello di serie.

Motore:
-Il motore è limitato ad un massimo di 1600cc e deve essere dotato di turbo compressore.

-I collettori di aspirazione a geometria variabile sono proibiti.

-Il turbo deve avere una flangia all’aspirazione di 33mm calcolati nel diametro interno, il diametro esterno invece deve essere inferiore ai 39mm. Il turbo inoltre non può avere una pressione superiore ai 2,5 bar.

-Il rapporto di compressione non deve superare i 12.5/1. Se l’auto di serie ha un rapporto più alto questo deve essere corretto per non superare i 12.5/1.

-Gli scarichi sono liberi, ad eccezione del livello di rumore (che deve essere a norma di legge) e ad eccezione dello spessore del tubo di scarico che deve essere di 0.9mm o superiore. L’auto deve essere equipaggiata con un catalizzatore.

Trasmissione:
-I differenziali devono essere meccanici. I giunti viscosi non sono considerati meccanici e quindi sono proibiti.

Elettronica:
-Qualsiasi tipo di aiuto elettronico alla guida (ABS/ASR/EPS/ etc) è proibito, la centralina dovrà obbligatoriamente limitare i giri del motore ad un massimo di 8500rpm.

-Sensori e centralina per l’acquisizione di dati possono essere montati ma devono avere un talaio indipendente ed essere connessi al telaio principale solamente da una linea di comunicazione ed una linea di corrente.
Gli unici sensori ammessi sono:
sensori di temperatura.
sensori di pressione statica (non possono però essere usati per la misurazione della velocità)
sensori per la velocità di rotazione.
accellerometri.
giroscopi.
potenziometri angolari o lineari.
un massimo di 3 estensimetri a condizione che non siano sulla trasmissione.
La trasmissione dei dati rilevati dai sensori via radio e/o via telemetria è proibita.
Indipendentemente da dove siano posizionati, i sensori ottici per la misurazione della velocità sono proibiti (NdR: a quanto pare alla FIA sta sul cazoz chi misura la velocità…)

Assetto:
-La corsa dell’ammortizzatore deve essere limitata quando non è compresso.
-Il raffreddamento a liquido per le sospensioni è proibito, a meno che non siano sistemi “semplici ed economici”
-Modifiche tramite computer di bordo dei settaggi di molle e ammortizzatori sono proibite.

Sterzo:
-La posizione dello sterzo all’interno dell’abitacolo è libera e può differire dal modello di serie.
-Il servo sterzo può essere cambiato da meccanico a idraulico a elettroidraulico, purchè il modello di serie utilizzi comunemente il sistema scelto del meccanismo.

Route e Gomme
-Estrattori dell’aria sulle ruote sono proibiti
-Non è ammessa alcun tipo di sostanza che permetta alle gomme di rimanere gonfie anche dopo che si sono forate, le gomme devono contenere solo aria.

Freni:
-Servo freni, limitatori e sistemi di anti bloccaggio devono essere rimossi.
Se l’ABS viene rimosso è possibile montare uno o più distributori di frenata.

Questi regole sono state estrapolate da questi tre Regolamenti Specifici, da leggere in sequenza dal primo al terzo.

Regolamento Gruppo N
Regolamento Gruppo A
Regolamento specifico S2000/WRC

[/more]

Le Auto:

FORD FIESTA WRC:

La Fiesta è stata, insieme alla Citroen Ds3, la prima wrc di nuova generazione. Sviluppata dal preparatore inglese M-Sport, corre come costruttore ufficiale Ford nel campionato mondiale rally.

Sito ufficiale:
Ford World Rally Team
M-Sport

Dati tecnici:
[more]
Engine:
Ford EcoBoost 1600cc direct injection engine developed by Ford, M-Sport and Pipo Moteurs. Four cylinders, 16 valves. Bore 83.0mm. Stroke 73.9mm. Cosworth electronic engine management system. Garrett turbocharger (with FIA required 33 mm inlet restrictor). Air intercooler.Catalytic converter.
Power: 300 bhp at 6000 rpm.
Torque: 450 Nm at 4000 rpm.

Transmission:
Permanent four-wheel drive. Mechanical front and rear differentials and a clutch disconnect fitted to handbrake. M-Sport/X-Trac six-speed sequential gearbox with mechanical shift. M-Sport/AP Racing twin disc clutch.

Suspension:
Front and rear: MacPherson struts with Reiger external reservoir dampers, adjustable in bump and rebound. Fully adjustable fabricated steel links. Front and rear anti-roll bars. Machined aluminium uprights.

Brakes:
Gravel (front and rear): 300mm Brembo ventilated discs with Brembo four- piston monoblock calipers.
Asphalt (front and rear):355mm (maximum) Brembo ventilated discs with Brembo four-piston monoblock calipers.
Hydraulic handbrake; Adjustable front / rear bias.

Steering:
Power-assisted high-ratio (12:1) rack and pinion. One and a half turns lock to lock.

Wheels:
Gravel / Snow: 7in x 15in (aluminium) wheels with Michelin 650mm tyres.
Asphalt:8in x 18in (aluminium) wheels with Michelin 650mm tyres.
Bodyshell:
Unitary construction. Unique composite side panels. Welded T45 steel safety roll cage. Aerodynamic rear wing. Unique front ‘bumper’ treatment.

Electronics:
Full Cosworth chassis and engine data acquisition for on-event diagnostics and performance development.

Fuel Tank:
FIA FT3.5 tank, 80 litre capacity, located centrally.

Dimensions:
Length: 3963mm.
Width: 1820mm.
Wheelbase: 2480mm.
Weight: 1200kg minimum.[/more]

Team iscritti al mondiale:
Ford World Rally Team
M-Sport Ford World Rally Team
Go Fast World Rally Team
Alm Russia
Monster World Rally Team

CITROEN DS3 WRC:

La Citroen DS3 è l’altra wrc impegnata fin da subito nel mondiale insieme alla Fiesta.
Ha un concetto di sviluppo radicalmente opposto a quello di Ford essendo interamente costruita e sviluppata dal reparto corse di Citroen. È la vincitrice del mondiale piloti e del mondiale costruttori 2011.

Sito ufficiale:
Citroen WRC

Dati tecnici:
[more]
Chassis:
Structure: Reinforced body with weleded, multi-point roll cage
Bodywork: Steel and composite fibre

Engine & Electronic:
Type: Citroën Racing – 1.6 turbocharged direct injection engine
Bore x stroke 82 x 75,5 mm
Capacity: 1,598 cc
Maximum power: 300 bhp at 6,000 rpm
Maximum torque: 350 Nm at 3,250 rpm
Specific output: 188 bhp/litre
Distribution: Double overhead camshaft valve train driven by timing belt 4 valves per cylinder
Fuel feed: Direct injection controlled by Magneti Marelli SRP-HP unit

Clutch:
Type: Cerametallic twin-disk

Transmission:
Type: Four-wheel drive
Gearbox: Sadev six-speed sequential – Manual control
Differential: Front and rear mechanical, auto-locking

Brakes:
Front: Ventilated disks, 355mm (tarmac) and 300mm (gravel)
Water-cooled 4-piston callipers (tarmac)
Rear: Ventilated disks, 300 mm, 4-piston callipers
Distribution: Adjustable from cockpit
Handbrake: Hydraulic control

Suspension:
Type: McPherson
Shock absorbers: Citroën Racing thee-way adjustables shock absorbers (low- and high-speed compression and rebound)

Steering:
Type: Hydraulic power-assisted steering

Wheels:
Tarmac: 8×18″ wheels – Michelin tyres
Gravel and snow: 7×15″ wheels – Michelin tyres

Dimensions, weight and capacities:
Length / Width: 3,948mm / 1,820mm
Wheel base: 2,461mm
Track: 1,618mm (front and rear)
Fuel tank: 75 litres
Weight: 1,200kg minimum / 1,350kg with driver pairing (regulations)[/more]

Team Iscritti al mondiale:
Citroen Total World Rally Team
Qatar World Rally Team
Citroen Junior Team
Van Merksteijn Motorspor

MINI JOHN COOPER WORKS WRC:

La mini ha avuto un’infanzia molto travagliata, è nata a metà della stagione 2011 con il supporto di BMW, che fornisce e prepara interamente i motori, ma nel 2012 un capriccio della stessa BMW ha messo in dubbio il preseguo dell’avventura Mini poiché non intendevano mettere un cent per lo sviluppo e per la partecipazione al mondiale, fatto che ha limitato il team principale ad un pilota solo. Situazione che si è sbloccata poco prima del 2° rally della stagione con la decisione di spostare l’ufficialità su Mini Portugal e lasciare l’intero sviluppo della macchina a Prodrive senza limitazioni di gare e piloti che così da ora corrono come team privato.

Sito ufficiale:
Mini Motorsport
Prodrive

Dati Tecnici:
[more]
Engine:
Four-cylinder direct injection petrol turbo engine
Capacity: 1,600cc

Electronics:
Full Cosworth chassis and engine data acquisition for on-event diagnostics and performance development.

Transmission:
Permanent four wheel drive
Gearbox: Xtrac 6-speed sequential

Brakes:
AP Racing
Gravel: four piston, 300mm (front and rear axle)
Tarmac: four piston, 355mm (front and rear axle)

Suspension:
Prodrive Öhlins Macpherson strut, 3 way adjustable damper (front and rear axle)

Length/Width: 4,110/1,820mm
Weight: 1,200kg (FIA minimum weight)
[/more]

Team Iscritti:
Mini Wrc
Mini Portugal Wrc

VOLKSWAGEN POLO R WRC:

La VolksWagen Polo R WRC è stata annunciata lo scorso anno in occasione del Rally d’Italia Sardegna. Nel 2011 si limiterà ad effettuare esclusivamente dei test ed il team parteciperà a tutte le gare del mondiale con la Skoda Fabia S2000 gestita direttamente da VolksWagen Motorsport anche se è probabilme qualche apparizione della polo prima della fine del campionato.

Sito Ufficiale
VolksWagen Motorsport

Dati Tecnici:
ignoti.

Team Iscritti:
VolksWagen Motorsport (2013)

Fonti ed approfondimenti:
Wiki
FIA
M-Sport
Citroen WRC
Prodrive
VolksWagen Motorsport

Spoiler
Per chi volesse approfondire ulteriormente sulla singola componentistica montata all’interno di questi mezzi, sparsi per l’articolo sono presenti link a molti dei fornitori e su quasi tutti questi siti sono presenti blue print e/o schemi tecnici e grafici di funzionamento

[Motorsport Fact] rubrica a cura di @ygy2020 che parla di motori e competizioni.

MINI celebra 60 anni di storia a Lucca Comics & Games con una MINI disegnata da Giuseppe Palumbo
MINI celebra 60 anni di storia a Lucca Comics & Games con una MINI disegnata da Giuseppe Palumbo
Le Mans '66 - La Grande Sfida: l'intima dimensione della velocità
Le Mans '66 - La Grande Sfida: l'intima dimensione della velocità
Le Mans '66 - La Grande sfida: ecco il trailer con Christian Bale e Matt Damon
Le Mans '66 - La Grande sfida: ecco il trailer con Christian Bale e Matt Damon
Il primo DLC di Dakar 18 celebra la serie
Il primo DLC di Dakar 18 celebra la serie
Si avvicina l'arrivo del Nintendo 64 Mini?
Si avvicina l'arrivo del Nintendo 64 Mini?
I progetti LEGO Ideas non approvati in mostra alla LEGO House
I progetti LEGO Ideas non approvati in mostra alla LEGO House
Formula E a Roma: che successo!
Formula E a Roma: che successo!