Come mazzoliare la propria moglie

10 anni fa

Questo vero gentiluomo, spiega durante una trasmissione televisiva il metodo giusto per picchiare la propria moglie. Noi tutti sappiamo quanto sia difficile al giorno d’oggi gonfiare la propria compagna senza però scivolare inesorabilmente verso la volgare lite coniugale!

Grazie ai suoi insegnamenti però, ora tutti noi possiamo dare cartoni, schiaffi o frustate senza apparire volgari o rudi!

La prossima lezione la terrà una donna ed avrà come titolo “come rompere il mattarello sulle reni del marito ubriaco” Stay Tuned!

Se non capite l’arabo e l’inglese, nell’approfondimento la traduzione in italiano… e mi raccomando: MAI IN FACCIA!

[more]”Come credete che le botte debbano essere date?”

“Bisogna picchiare piano.”

”Piano? In che modo?”

“Per esempio, non la picchierei in faccia. Picchiare in faccia è proibito, anche con gli animali.
Quando una persona picchia un animale, sia esso il tuo somaro o il tuo cammello, per farlo camminare non è permesso colpirlo in faccia. Vale per gli gli animali e ancor di più per le persone.
Quindi, le botte dovrebbero essere date piano e non in faccia. Poi ad esse si conviene aggiungere “Donna, hai esagerato. Non posso tollerare oltre”. Al limite, se la picchio in faccia devo farlo piano, in modo da non sfigurarle il volto. Meglio sarebbe farlo dove non si può lasciare il segno, non sulla mano o insomma in altri punti che non possano provocare danni permanenti.
Ad ogni modo per le donne non si usa lo schiaffo a destra e a sinistra, quello è per i bambini e per gli animali.”[/more]

Self Made Women: odissea dell'emancipazione
Self Made Women: odissea dell'emancipazione
Pornhub 2015: un anno di porno
Pornhub 2015: un anno di porno
Hillary, Claire e la White House
Hillary, Claire e la White House
In Turchia la protesta del sorriso
In Turchia la protesta del sorriso
Sesso e motori: le donne al volante
Sesso e motori: le donne al volante
Science: It's a Girl Thing !11!uno
Science: It's a Girl Thing !11!uno
Roberto De Mattei: un uomo, un perché
Roberto De Mattei: un uomo, un perché