Recensione X-Men L'inizio #LegaNerd

Buondì Lega Nerd. Riprendo in mano dopo un po’ la rubrica filmica del Lunedì per parlarvi del nuovo film dei nostri mutanti preferiti, no non le TMNT, gli X-Men!

Ovviamente direi che non c’è alcun bisogno di raccontare la trama del film che vado a commentare perché mi pare sia chiaro anche ai neofiti di cosa stiamo parlando, voglio dire: “X-Men l’inizio”, quale titolo potrebbe esser più chiaro di questo?
Detto ciò passiamo oltre.

Ho visto il film senza particolari aspettative personali anche se erano già giunti al mio orecchio alcuni pareri molto positivi.
Pareri positivi che mi sento di confermare quasi in toto. L’accoppiata Singer-Vaughn, rispettivamente in cabina di produzione e regia ha sfornato un prodotto di tutto rispetto, cosa che non era assolutamente scontata. Dopo un terzo capitolo della saga originale molto deludente ed uno spin-off su Wolverine che, stupendi titoli di testa a parte, giudico decisamente male; era molto difficile buttarsi su un prequel come questo dovendo ravvivare un franchise in caduta e con l’ovvio obbligo di utilizzare attori giovani e forse non all’altezza dei personaggi interpretati.

Quest’ultima affermazione è assolutamente superflua dopo aver visto il film. James McAvoy e Michael Fassbender infatti offrono due ottime interpretazioni e non fanno rimpiangere le loro gigantesche controparti adulte. Mai troppo sopra le righe e ben calati nel personaggio.

Il colpo da maestro fra gli attori però è un grandissimo Kevin Bacon nel ruolo di villain, Bacon in versione Heel (per usare il gergo del Wrestling) offre secondo me sempre le sue migliori interpretazioni, quindi please lo chiedo a tutta Hollywood: MOAR EVIL BACON!
L’unico appunto che mi sento di fare riguarda:

Spoiler
il fatto che il personaggio di Bacon ci venga presentato nel ‘44 come un gerarca nazista e nel ’62 invece lo ritroviamo come un perfetto villain in stile bond movies, senza un briciolo di accento tedesco ed anzi con uno charme che ricorda più un lord inglese. Bah!

Il film nel suo complesso si inserisce bene all’interno del nuovo mood hollywoodiano che da qualche anno a questa parte cerca di mettersi da parte i comics movie troppo fumettosi in favore di prodotti “più adulti”.
I suoi punti deboli non sono molti ma riguardano tutti i personaggi. Uno di questi è dato da uno dei suoi punti di forza, vale a dire i due ottimi protagonisti, che per non calcare troppo la mano sul personaggio fino alla fine si rendono in qualche modo un po’ impersonali a chi li immagina già da adulti. L’altro riguarda i personaggi secondari che sono secondo me un po’ appiccicati sullo sfondo e quindi vagamente inconsistenti, mentre i vecchi e “fumettosi” co-protagonisti erano forse più caratterizzati.

In ogni caso X-Men l’inizio è un buon film, fra i migliori della saga, ed offre anche ottimi spunti per dei sequel, siano essi seguiti diretti di questo o spin-off più accurati sui due protagonisti.
A mio avviso i fan della serie non ne rimarranno assolutamente delusi ed anche i meno addentro al mondo X-Men saranno in grado di goderselo con piacere.

Da non totalmente addentro al mondo X-Men però non ho capito una cosa che vorrei chiedere ai più esperti:

Spoiler
La storia di Mystica come sorella di Xavier da dove diamine salta fuori?

Special Spoiler Scene:
Un buon film secondo me si riconosce anche da come un regista sa impreziosirlo, in questo caso la scena che trovate sotto spoiler è un piccolo grande cameo di genialità:

Spoiler

Xavier e Magneto reclutano la prima squadra di mutanti, ma il caro vecchio Wolverine non sembra gradire l’invito…

Voto 7

Aree Tematiche
Cinema Recensioni
Tag
lunedì 13 giugno 2011 - 11:45
Edit

Lega Nerd Podcast

Lega Nerd Live

LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd