The Order of the Stick

10 anni fa

I AM A SEXY SHOELESS GOD OF WAR!

Prendete D&D nella sua terza incarnazione(e mezzo), uniteci dei personaggi disegnati con poche linee e tanto umorismo ed avrete forse un terzo di quello che è realmente The Order of the Stick.

Webcomic creato nel 2003 da Rich Burlew, grafico e game designer, era nato come intermezzo per gli articoli pubblicati sul suo sito, Giant in the Playground.
L’idea era quella di seguire le avventure di un gruppo di sei avventurieri, senza un filo narrativo particolare, mettendo in risalto l’aspetto comico di situazioni molto familiari al tipico giocatore di GdR.
In breve tempo però il fumetto divenne l’attrattiva principale del sito, anche grazie alle situazioni ben congegnate ed alla scrittura dei testi molto divertente.

Ciò che ha da sempre contraddistinto il lavoro di Burlew è il giocare sugli stereotipi di D&D, e dei giochi di ruolo in generale: i protagonisti hanno coscienza dei propri punti ferita, dei punti abilità e del proprio livello, dando spesso origine a situazioni paradossali proprio per questo motivo.

In approfondimento una breve descrizione dei protagonisti:

[more]

Roy Greenhilt (guerriero umano):
leader del gruppo, guerriero veterano, eccellente stratega, si rifiuta in maniera più assoluta di interpretare lo stereotipo del combattente stupido.

Elan (bardo umano):
personaggio dal cuore enorme, un po’ sempliciotto, infastidisce continuamente il gruppo con le sue canzoni con cui esordisce sempre nei momenti meno appropriati.

Belkar Bitterleaf (ranger halfling):
proprietario della citazione in testa all’articolo, è il personaggio moralmente ambiguo, probabilmente il più divertente di tutti i personaggi della serie.

Durkon Thundershield (chierico nano):
adoratore di Thor dalla peculiare parlata, ha una paura folle degli alberi.

Haley Starshine (ladra umana):
l’unica donna del gruppo (forse), è l’incarnazione perfetta del ladro. Dietro la facciata risoluta però si nasconde una storia travagliata.

Vaarsuvius (mago elfo):
il più potente membro del gruppo, nessuno sa con certezza se sia un uomo o una donna. Nonostante l’evidente differenza intellettuale, è un membro fedele dell’ Ordine.

[/more]

Nel corso degli anni si è passati da una trama piuttosto semplice e lineare (la classica avventura nel dungeon), ad una “campagna” di più ampio respiro, approfondendo moltissimo le personalità dei singoli personaggi, dei loro collaboratori ed antagonisti. Si è passati inoltre da semplici sketch riguardanti le regole di D&D, difficili da comprendere per chi non è pratico, ad una storia molto più godibile da chiunque, e che stupisce per la ricchezza di dettaglio.

Se siete appassionati di giochi di ruolo, o anche solo appassionati di fumetti ben scritti, potete iniziare la vostra avventura qui.

Infine, in galleria, alcune vignette extra per chi è un po’ più pratico di D&D(trovate il resto qui).

Il Trono del Re: Shazam, Hellboy, Unholy Grail, Rick and Morty Vs. D&D
Il Trono del Re: Shazam, Hellboy, Unholy Grail, Rick and Morty Vs. D&D
The Line Ep. 29 #NerdWar epilogo
The Line Ep. 29 #NerdWar epilogo
Nerd Her ep.7 #L'alienazione da Wii
Nerd Her ep.7 #L'alienazione da Wii
Glitch Life ep.6 #NerdWar parte 2
Glitch Life ep.6 #NerdWar parte 2
I D&D Kittens di Tahra Art
I D&D Kittens di Tahra Art
Nerd Her Ep. 3 L'affermazione #rupofobica del robot
Nerd Her Ep. 3 L'affermazione #rupofobica del robot
Drizzit
Drizzit