RECENSIONE

Il senso del tingo

28 Maggio 2011


Il senso del tingo (ISBN 13: 9788817011822) è un libro che raccoglie e classifica quelle parole non italiane che nella lingua di Dante hanno bisogno di un lungo giro di parole per essere descritte, mentre nella lingua d’origine sono composte da una sola parola.
Un esempio su tutti:
Porori, parola giapponese significa: bella ragazza che mostra il seno che fa capolino dal reggiseno ancora indossato.
La parola che da origine al titolo del libro significa in lingua rapa nui: prendere in prestito un oggetto dopo l’altro dalla casa di un amico fino a svuotargliela.
Il libro scritto da Adam Jacot de Boinod si compone di circa 200 pagine e scorre velocemente, tra una parola e l’altra, stupendo ad ogni pagina, oltretutto non tratta solo di parole che per essere spiegate hanno bisogno di molto tempo, ma raccoglie anche curiosità linguistiche;
per esempio in Albania ci sono 27 (ventisette!) modi per indicare i baffi, mentre la lingua Inuit possiede all’incirca 60 modi per descrivere la neve.
Direi che per pochi eurozzi (14,50) vi portate a casa un libro per i fanatici e i curiosoni della lingua.
Purtroppo non trovo nessuno shop online che lo abbia in vendita o che ne abbia disponibilità. Potrete sempre cercare sulla baia o nella vostra biblioteca di fiducia.

Aree Tematiche
Cultura Libri Recensioni
Tag
sabato 28 maggio 2011 - 23:04
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd