Fitodecontaminazione: le piante ci salveranno

12 anni fa

Una nuova tecnica di riqualificazione ambientale per bonificare le aree inquinate da metalli pesanti. È un nuovo risultato ottenuto dai ricercatori del CNR. Studi recenti hanno dimostrato l’efficacia della fitodecontaminazione, mediante cui, girasoli, mais e brassica (una pianta della famiglia dei cavoli), possono essere impiegati come sistemi di disinquinamento.

In sostanza, delle piante opportunamente “lavorate” vengono piantate per estrarre dal terreno, oltre ai soliti nutrimenti, anche i metalli inquinanti, che andranno a depositarsi su foglie e fusto.
Le piante belle gonfie di schifezze vengono poi bruciate a bassa temperatura in modo da evitare la reimmissione degli agenti inquinanti nell’atmosfera (e questa è la parte che un po’ mi lascia perplesso…è possibile?).

Una sperimentazione del CNR che potrebbe ridarci i terreni che abbiamo distrutto con la nostra avidità e la poca attenzione all’ambiente.
Speriamo bene.

Via www.chimici.info

Via Bazinga! grazie a Brian

Evacuazione d'emergenza al Polo Sud
Evacuazione d'emergenza al Polo Sud
Bill Gates e i Condom Next-Gen
Bill Gates e i Condom Next-Gen
Eyewire, un gioco per mappare il cervello
Eyewire, un gioco per mappare il cervello
Quando la Politica incontra la Scienza
Quando la Politica incontra la Scienza
Le pensioni agli immigrati, l'asteroide 2013TV135 e il Nobel per l'agricoltura
Le pensioni agli immigrati, l'asteroide 2013TV135 e il Nobel per l'agricoltura
Il mais OGM uccide
Il mais OGM uccide
(dis)Informazione scientifica
(dis)Informazione scientifica

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.