Un’analisi del primo teaser di The Last Jedi #LegaNerd
di
Navier Navier
8

Andiamo ad analizzare (senza alcuna pretesa) le varie immagini del primo teaser trailer di The Last Jedi nel tentativo di fantasticare sui reconditi significati e il possibile diramarsi della trama della pellicola che ci attende nelle sale a fine anno.

 

 

Nella prima immagine possiamo notare una Rey visibilmente sconvolta che si appoggia ansimante ad una roccia del pianeta Ahch-To. Che abbia avuto una nuova visione come già accaduto in Il Risveglio della Forza?

È curioso notare che la scena di apertura di questo teaser richiama molto quella del primo teaser del precedente film, in cui appariva invece Finn nello stesso atteggiamento “affannato”, per così dire.

 

 

Sotto lo sfondo di bellissime immagini del pianeta Ahch-To (ovvero Skellig Michael, un isolotto nelle acque irlandesi), si può sentire la voce di Luke che istruisce Rey durante l’addestramento.

 

«Respira… Pensa a respirare…» – Luke

Appare Rey di spalle, intenta ad osservare il mare che s’infrange sugli scogli innanzi a lei, ricordando un po’ il celebre dipinto di Caspar Frederich, il viandante sul mare di nebbia.

Ma al di là della tanto possibile quanto improbabile citazione al mondo dell’arte romantica, molti fan hanno notato il parallelismo della posa di Rey con quelle di Anakin e Luke negli episodi L’attacco dei cloni e Il Ritorno dello Jedi della saga, rispettivamente dinnanzi alle ceneri in fiamme di Shmi Skywalker e Anakin Skywalker/Darth Vader.

 

 

«Ora abbandonati…» – Luke

Si vede Rey nell’intento di entrare in sintonia con la Forza: la cosa provoca la levitazione di alcuni piccoli frammenti di roccia, un po’ come avvenuto durante l’addestramento di Luke su Dagobah in L’impero colpisce ancora.

 

 

«Che cosa vedi? » – Luke

Abbandoniamo Ahch-To e ci viene mostrata un’immagine di quella che sembra essere con tutta probabilità la sagoma di spalle della princip… ehm,  del Generale Leia Organa (ovvero la compianta Carrie Fisher) dinnanzi  ad un ologramma della ormai famosa galassia lontana lontana, probabilmente all’interno del quartier generale della Resistenza.

In sottofondo con un po’ d’attenzione si può sentire la voce di Leia che pronuncia la famosa frase «Sei la mia unica speranza» tratta da Una Nuova Speranza.

 

 

«Luce» – Rey

La musica passa dal timido accenno del Rey’s theme udibile nella scena precedente al cupo Kylo Ren’s theme, che ci mostra il casco del giovane apprendista del Lato Oscuro a terra, in frantumi.

Che possa stare ad indicare una forte crescita del personaggio? Una crescita tale che lo porta addirittura a non ricercare più la somiglianza del suo operato con quello del nonno, nella convinzione di essere diventato ancora più potente?

 

In sottofondo è possibile udire la voce del vecchio Obi Wan Kenobi che pronuncia la frase «Sedotto dal Lato Oscuro» già udita nella trilogia originale. Nell’originale teaser è stata riportata la voce originale di Alec Guinness, l’attore che ha interpretato il Maestro Kenobi nella trilogia suddetta.

 

«Oscurità» – Rey

 

È possibile sentire anche la voce del Maestro Yoda tratta da L’impero colpisce ancora: «Ci circonda e ci lega».

 

Entriamo in un luogo sconosciuto in cui possiamo osservare una mensola in pietra su cui sono adagiati alcuni antichi libri, irradiati dall’alto da un fascio di luce.

 

 

«L’equilibrio» – Rey

Notiamo la mano di Rey intenta a rimuovere la polvere probabilmente da uno dei libri poc’anzi visti, mettendo in mostra il simbolo del vecchio Ordine Jedi. Potrebbe essere il luogo sconosciuto un antico tempio Jedi? E cosa potrebbero contenere quei libri? Antichi segreti sulla Forza conservati dall’Ordine nel passato?

 

 

« È tanto più grande» – Luke

Un’immagine ci mostra uno scorcio roccioso sul mare di Ahch-To: in alto la figura di Luke, più in basso quella di Rey intenta a destreggiarsi con la spada laser contro una protuberanza rocciosa innanzi a lei.

Qualcuno ha visto la sagoma di Yoda seduto in cima a tale roccia: un’immagine reperibile online fa però notare come in realtà si tratti di una semplice formazione rocciosa con una forma curiosa presente sull’isola di Skellig Michael.

Pare proprio che l’ipotesi Yoda possa dunque essere scartata.

 

Rey vede la Luce, l’Oscurità e l’Equilibrio. Riferito a quest’ultimo Luke afferma che esso risulta essere “tanto più grande”. Luke tenta di dirci che la distinzione tra Lato Oscuto e Lato Chiaro è un dogma antiquato che deve rimanere nel passato? Forse che è necessario entrare in sintonia con entrambi i Lati della Forza per garantire la pace della Galassia?

Il ritmo del teaser si accende fornendoci molte immagini esaltanti in successione.

Dei nuovi velivoli della Resistenza sfrecciano sulla superficie del nuovo pianeta Crait . Curiosamente si nota una strana sostanza rossa rilasciata dal terreno quando viene solcato tramite una sorta di “deriva” di cui sembrano essere provvisti i mezzi… Una strategia utile all’attacco?

Un occhio attento può notare la presenza di alcuni AT-AT sullo sfondo (per intenderci i famosi quadropodi imperiali dell’attacco su Hoth di L’impero colpisce ancora), che come rivelato da diverse fonti saranno presenti anche in questo episodio, seppur di dimensioni maggiori e questa volta adottati ovviamente del Primo Ordine anziché dall’Impero.

 

 

Da notare anche qui il parallelismo fra le immagini di questo attacco e quello della Resistenza effettuato con X-Wing sulla superficie dell’acqua del pianeta Takodana nel primo teaser di Il Risveglio della Forza, nonché il particolare colorito bianco della sabbia di Crait, che ricorda anche sotto questo punto di vista il pianeta Hoth.

 

 

Compare Finn in quella che sembra essere una capsula di guarigione (probabilmente per ristabilirsi dalla ferita inferta da Kylo Ren nel precendete episodio): qualcuno è riuscito a tradurre una scritta che compare in aurebesh (la scrittura dell’Universo di Star Wars) sulla capsula, che sembra riportare la dicitura “Stabile”.

Volendo azzardare un po’, non sembra esserci un parallelismo tra la situazione di Finn e quella di Han Solo congelato nella carbonite?

 

 

Vediamo ora Poe in corsa assieme a BB-8 in quello che sembra essere un hangar della Resistenza e una successiva esplosione del suo X-Wing.

Il Primo Ordine è riuscito a scovare la base della Resistenza e la mette a ferro e fuoco, un po’ come avvenuto per  la base di Hoth?

 

 

Finalmente compare il buon vecchio Millennium Falcon che si libra in cielo nell’intento di attaccare e schivare i colpi dei caccia TIE del Primo Ordine. Chi lo guida ora visto che Han Solo è scomparso?

 

 

Nelle due scene seguenti ecco apparire protagonista e antagonista per eccellenza: Rey in corsa impugna una spada laser azzurro brillante (ancora quella di Anakin Skywalker o una nuova costruita da lei durante l’addestramento?) e Kylo Ren con la sua tipica spada laser cruciforme dall’effetto instabile. Si può notare che la cicatrice sul volto di Kylo risulta essere abbastanza spostata verso l’esterno del volto rispetto a quella vista nell’episodio precedente.

Si tratta di un errore o è magari frutto di un trucco frettoloso realizzato solo per registrare quella che potrebbe essere un’immagine realizzata ad hoc per il teaser (un po’ come avvenuto per il film precedente)?

 

 

«Conosco una sola verità…» – Luke

Appare quello che potrebbe essere un flashback/visione ai tempi della ribellione di Kylo Ren contro il suo Maestro (nonché zio) Luke Skywalker. Si nota un edificio in fiamme in lontananza (la nuova scuola Jedi fondata da Luke? Una base della Resistenza o una sede della Nuova Repubblica?) e in primo piano quello che sembra essere l’ultimo Jedi in compagnia di R2-D2, sicuramente atterrito dallo spettacolo che gli si presenta davanti.

L’ipotesi flashback/visione è sostenuta dalla presenza di una scena simile nella visione di Rey del film predente…

 

 

Dalle fiamme compaiono degli stormtrooper del Primo Ordine guidati da Capitan Phasma . Data l’ambientazione molto simile, questa scena e quella precedente potrebbero essere benissimo collegate fra loro. Nell’ipotesi invece che quest’ultima scena si svolga seguendo la continuità della trama avremmo la conferma che Phasma è sopravvissuta all’esplosione della Base Starkiller. Verranno rivelate le dinamiche del proprio salvataggio?

 

 

Le esaltanti immagini di un enorme scontro spaziale che seguono ci ricordano che le tradizionali “guerre stellari” non mancheranno neanche in questo nuovo film.

 

 

«…il tempo della fine dei Jedi è giunto! » – Luke

Sullo sfondo di questa tanto preoccupante quanto emozionante frase compare la sagoma di Luke, in controluce all’uscita di una grotta, che sembra assumere una posa che lascia trasparire il sentimento di stanchezza e rassegnazione insito nelle sue parole.

 

Sarà davvero la fine dell’Ordine dei Jedi? Non ci resta che aspettare il 13 Dicembre per scoprirlo!

 

Aree Tematiche
Cinema Entertainment Youtube
Tag
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd