ajax-loader
5 Avatar di Zip Zip

Veracode.com ci mostra in questa splendida infografica la storia dei linguaggi di programmazione (a noi tanto cari) e le loro applicazioni piu importanti, da Ada Lovelace fino a Brendan Eich passando per il caro Nickaus Wirth.

La storia dei linguaggi di programmazione in un infografica

via

Condividi questo Articolo:
Send to Kindle
Aree Tematiche Articolo:
Creatività Infografica Programmazione Tecnologie
Tag Articolo:
Ada Lovelace
Nickaus Wirth
Loggati

18 Commenti

  1. Avatar di sauron sauron 17/6/2013 10:53

    A dire il vero, Facebook non usa più php da un pezzo…
    Inizialmente lo utilizzava, ma essendo un linguaggio interpretato non è terribilmente efficiente e avendo Facebook una enorme mole di dati da mostrare/editare/salvare, hanno mantenuto i nomi delle pagine con .php per retro-compatibilità ma in realtà dietro il codice è tutt’altro che php. E nel caso fosse veramente php, è certamente pre-compilato.

    • Avatar di ilparola ilparola 17/6/2013 11:46

      Se consideri che Twitter usa ROR… che è interpretato anche quello.
      Sennò che linguaggi compilati esistono per il web? Magari hanno parti scritte in c++ o simili per quanto riguarda le query, e ci si interfacciano da php o simili… Bho non ho idea :D

      • avatar cescobaz 18/6/2013 10:31

        A livello industriale/serio si usa Java o C# che sono compilati.

    • Avatar di ilparola ilparola 17/6/2013 11:50

      ok mi son risposto da solo

      https://www.facebook.com/Engineering?v=info

      • Avatar di itomi itomi 17/6/2013 14:19

        We’ve built a lightweight but powerful multi-language RPC framework that allows us to seamlessly and easily tie together subsystems written in any language, running on any platform. Facebook is built in PHP, C++, Perl, Python, Erlang, Java, and even a little bit of ML—and it all works together.

        https://www.facebook.com/Engineering?v=info

    • Avatar di eagle1 eagle1 18/6/2013 04:58

      FaceBook usa PHP. Non solo. Ci ha scritto Hip Hop. Non solo. Ha scritto una VM per Hip Hop. Quindi dire che FaceBook non usa PHP è come dire che l’acqua non bagna @sauron.

      http://www.wired.com/wiredenterprise/2013/06/facebook-hhvm-saga/all/

      • Avatar di sauron sauron 19/6/2013 10:06

        “In 2010, Facebook rolled out a tool called HipHop. This would convert the PHP code into C++ before it was executed on the company’s servers”

        Non usa più PHP direttamente, lo usa in modo precompilato per questioni di ottimizzazione.
        Se un bel giorno volessero passare da PHP a un altro linguaggio, tutto ciò che devono fare è scrivere l’interprete per quel linguaggio che lo converta in C++ (o direttamente codice macchina come in HHVM).

  2. Avatar di brainfrak brainfrak 17/6/2013 14:10

    Io sono stato per più di un decennio un seguace di Wirth (Borland/Inprise/Embarcadero Delphi) ma ora sto cominciando ad apprezzare il buon caffè.

  3. Avatar di flynn23 flynn23 17/6/2013 14:58

    Bellissima e interessante infografica. +1

  4. Avatar di NomeRichiesto NomeRichiesto 17/6/2013 17:26

    L’infografica non è aggiornata. Al 10mo posto adesso c’è Javascript, e Ruby è tornato all’11mo
    ( Il link lo posto poi, come risposta a questo messaggio, sperando non vada nello spam bin :) )

    In ogni caso Javascript sta prendendo piede in un sacco di ambiti, nei server con l’utilizzo di node.js.
    Grazie al suo funzionamento ad eventi/callback Javascript è adattissimo ad essere usato nei server, dove le cose succedono solo quando l’utente le richiede (e scatena quindi un evento) e/o quando le operazioni in background hanno prodotto una risposta (ad esempio una query SQL).
    Programmare lato server con node.js è una esperienza un po’ straniante, ma il risultato è notevole. Perfino Linkedin l’ha usato come backend per la sua ultima App.

    Senza contare che con Javascript adesso ci scrivi anche i videogiochi seri. Per referenze, vedere “Bananabread”, un bel porting di un motore per shooter 3D di ultima generazione, che gira interamente in Javascript nel browser, prodotto dal Mozilla Developer Network.

    Si tratta di un motore grafico originariamente scritto in C++ con le OpenGL, e ricompilato con Emscripten in Javascript e WebGL.
    Il risultato è stato ulteriormente ottimizzato, usando asm.js, una libreria che permette di tipizzare le variabili Javascript, in modo che il precompilatore del browser ne ottimizzi l’uso.

    Certo, è un po’ più lento del codice nativo (ma neanche poi molto), però è automaticamente multipiattaforma. Scrivi il codice e lo compili una sola volta, e poi gira su qualunque sistema operativo, perchè si appoggia unicamente sul browser. Una comodità che compensa ampiamente il leggero rallentamento del risultato.

    Nel futuro il sistema operativo diventerà sempre meno importante, perchè il browser sarà il nuovo sistema operativo. E Javascript (o qualche sua emanazione migliorata) è destinato ad un brillante futuro nel mondo dei linguaggi di programmazione.

  5. Avatar di eagle1 eagle1 18/6/2013 04:59

    Comunque ora e sempre JAVA MERDA

  6. Avatar di Abibobe | Fuffaiter Abibobe | Fuffaiter 18/6/2013 09:29

    PERL FTW :res: :res: :res: :res: :res: :res: :res:

Lascia un Commento

Devi essere loggato per inviare un commento.

LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd