Advertisement”>
	



<div id=
ajax-loader
33 Avatar di sabas | Puffo Hater sabas | Puffo Hater
3
Tempo di Lettura in Minuti

Di OpenStreetMap (anche se forse si presenta meglio qui) ne ho già accennato in svariate occasioni, mai approfonditamente per non suonare come fanboy o “evangelist” o hater di Google (a cui ho volentieri affidato la mia casella principale e di cui uso molti servizi). Una introduzione penosa è in questo articolo.
Da un mese è attivo un nuovo sito , Switch2osm.org per aiutare le aziende a cambiare da servizi a pagamento (come Google Maps) a soluzioni personalizzate che utilizzino i dati liberi forniti da OSM. Questo passaggio è stato fatto da servizi più o meno famosi in precedenza, ma non era mai stato proposto un “portfolio” organico di casi di studio e le indicazioni erano abbastanza sparse: adesso chiunque può trovare rapidamente indicazioni e argomenti per ottenere un servizio personalizzato basato sulle proprie necessità.

Cosa offre OSM ai servizi web

Dal primo gennaio 2012 Google ha iniziato ad applicare un limite all’utilizzo delle sue API per le mappe: superate le 25 mila richieste al giorno, il proprietario del sito su cui le mappe vengono visualizzate deve pagare 4 dollari per mille richieste.

Chi non supera questo limite potrebbe essere intenzionato a sostenere “Perchè devo farmi lo sbatti e cambiare quando Google mi offre lo stesso servizio?”: rimando a qualche commento in quest’altro articolo per la comparazione. Se vuole provare, ci sono esempi qui con Leaflet (l’API più leggera) o qui con OpenLayers (l’API più cazzuta ma un mostro da 400k di libreria).
Per i siti più grandi e che si basano molto sull’informazione geografica, la cosa migliore è farsi un proprio server personalizzato che ospiti le mappe. Il dataset infatti è liberamente scaricabile, principalmente da Geofabrik, azienda che offre servizi basati su OSM e che ospita anche strumenti ed estratti anche divisi per nazione.

Stanno nascendo servizi concentrati proprio sull’offrire queste soluzioni personalizzate e che semplificano molto il lavoro che bisogna mettere in campo (installa il renderer, importa i dati sul database, eccetera), come MapBox, i prezzi risulteranno leggermente più alti, ma sticazzi, è il prezzo per avere il pieno controllo su ciò che fai (e c’è sempre la soluzione fai da te se ti vuoi sporcare le mani).

Casi di studio

Molliamo un secondo l’utilizzo quotidiano (di cui si erano fatti gli esempi del crisis mapping in altra sede) e vediamo l’utilizzo commerciale, il mio consiglio è di leggere le testimonianze dirette, che spiegano meglio di me i motivi che portano a questo cambiamento (principalmente soldi e notorietà derivata dall’aiutare l’open).

Nel 2008, in occasione delle Olimpiadi di Pechino, Flickr decide di migliorare la propria mappa su cui vengono posizionate le foto importando i dati di OpenStreetMap: Pechino magicamente compare sulla mappa con tutte le sue strade.

Recentemente due aziende che si occupano di real estate hanno seguito questa strada: Nestoria è passata ai servizi open di Mapquest e Streeteasy a quelli di Mapbox. In particolare mi stupisce quest’ultimo, il cui responsabile dice che, con le loro 6-700 mila pageview giornaliere, avrebbero dovuto tirar fuori 2-300 mila dollari all’anno (grazie agli sconti eh). Follia, infatti adesso calcolano in 10 mila dollari il costo annuo.

Last, but not the least, Foursquare si rompe il catzo di Google e decide di passare ad OSM sul suo sito (non le app, per il momento?), usando il già citato MapBox, che per l’occasione rilascia un nuovo design con lo scopo dichiarato di rendere obsoleto Google Maps. Sul blog annunciano ieri la notizia, e dai commenti traspare che lavoreranno con OSM per migliorare la copertura. Questa notizia ha un che di favoloso.
Grazie a @pedro99 per avermi riportato la notizia appena uscita.

Condividi questo Articolo:
Send to Kindle
Aree Tematiche Articolo:
Attualità Internet Opensource
Tag Articolo:
nestoria
servizi web
slippy map
streetesasy
switch2osm
Loggati

33 Commenti

  1. Avatar di Pedro99 Pedro99 1/3/2012 22:36

    Prego! ;)

    Come dicevo nell’altro post, se un player del calibro di Foursquare decide di passare a OpenStreetMaps, è un buon segno (anche se solo per motivi economici, ma vabbè) e porterà in ogni caso più visibilità al progetto! :res:

    • Avatar di Pedro99 Pedro99 1/3/2012 22:39

      Nota: al momento Foursquare ha iniziato ad usarle solo sul sito online (per l’Esplora i Dintorni, etc). Ovviamente sui dispositivi mobili, l’utente utilizza le mappe pre-installate sui vari OS.

  2. Avatar di Pedro99 Pedro99 1/3/2012 22:43

    Già che ci sono, aggiungo un’altra cosa, leggermente OT.
    Gli ultimi aggiornamenti di Google Maps per Android sono diventati troppo grossi e lenti. L’ultimo occupa più di 12 Mb. Visto che non si può spostare sulla SD, ho disinstallato gli aggiornamenti e sto usando tranquillamente la versione preinstallata (solo 3 Mb!). Alla fine va anche più veloce e sinceramente non c’è molta roba negli aggiornamenti veramente utile (widget e cazzate varie) e le mappe alla fine sono le stesse.

    • Avatar di sabas | Puffo Hater sabas | Puffo Hater 1/3/2012 23:29

      Ho visto che ha installato cacca tipo Streetview o.o Che me ne faccio su cellulare?
      Appena esce una versione stabile di Cyanogenmod installo quella :D

      • Avatar di Pedro99 Pedro99 2/3/2012 11:14

        Ah, non l’avevo visto. Prima Streetview si installava a parte, sempre dal Market.
        Beh, in realtà è utile averlo sul cell. Mi serve spesso quando devo trovare un’indirizzo ostico.

    • Avatar di sabas | Puffo Hater sabas | Puffo Hater 2/3/2012 10:02

      aggiungo una cosa OT su questo argomento. uso osmand (che si sta evolvendo alla grande) con mappa offline italiana (270 MB mi pare) e rendering al volo.. mese scorso usato per la prima volta in bici a un paio di bivi descritti male e ho evitato di finire fuori percorso grazie ai sentieri presenti. su gmaps ci sarebbero stati? non credo, e non volevo sprecare traffico dati per scaricare tiles grigie :res:

  3. Avatar di zato78 zato78 2/3/2012 09:41

    io sono su Google Maps ma non gli ho dato neanche una lira!
    c’ho pure le recensioni!

    • Avatar di sabas | Puffo Hater sabas | Puffo Hater 2/3/2012 09:54

      quante pageview fai al giorno o al mese delle pagine su cui sono le mappe?

      • Avatar di zato78 zato78 2/3/2012 10:07

        non so come rispondere alla tua domanda. :D
        ma andando su mappe, metto il nome della mia agenzia e viene fuori, non ho un back office dal quale posso guardare chi viene a visitarmi se è quello che intendi.
        ma giustamente, senza pagare un cazzo non è che posso pretendere chissà che roba,no?

        • Avatar di sabas | Puffo Hater sabas | Puffo Hater 2/3/2012 10:26

          aaaaah ho frainteso il primo commento. :D
          non ci sei su OSM? mettitici! :D

          • Avatar di Pedro99 Pedro99 2/3/2012 11:12

            @zato78 (Not sure if trolling…)

            Ehm, mi sa che hai frainteso. Per le “visite” si intende che tu hai un sito web che usa un plugin per vedere la mappa (ovvero il box nella pagina dell’indirizzo, di solito).
            Ecco, Google Maps conta quante volte quel box nel tuo sito viene visto. Se supera un certo traffico, allora ti vengono a cercare e chiedono soldi (si parla di migliaia di visite comunque…)

  4. Avatar di dragorinato dragorinato 2/3/2012 13:51

    Qualcuno sa consigliarmi un app android che usi osm, che mi permetta di scaricare le mappe e poterlo poi usare offline?

    grazie ;)

    • Avatar di sabas | Puffo Hater sabas | Puffo Hater 2/3/2012 14:12

      OsmAnd, lo trovi nel Market. Le mappe le puoi scaricare direttamente dalla app o fartele te o scaricarle da http://download.osmand.net/rawindexes/ e copiarle nella cartella sulla SD..
      Se ti serve ci sono anche gli articoli wikipedia e le linee altimetriche in pacchetti a parte :)

      • Avatar di dragorinato dragorinato 2/3/2012 15:52

        grazie, lo proverò, spero sia meglio di zaNavi, che funzionicchia ma è abbastanza spartano.

      • Avatar di syrup syrup 2/3/2012 20:51

        Per iOS non c’è qualcosa di simile?

  5. Avatar di Lenneth Lenneth 2/3/2012 17:24

    Ma che FICATA

    Ora posso scarabocchiare sul mondo :res: rigirare quei fottuti sensi unici sbagliati al contrario e farmi una cartina in svg (il filtro andrà in eps?)

  6. Avatar di Pedro99 Pedro99 3/3/2012 01:18

    @sabas

    Allora, ho installato OsmAnd.
    Ci sono millemila opzioni e mi sono perso! :o
    Ovviamente da bravo nerd voglio spippolare e sapere a cosa servono… :D
    La prima domanda: Tile Map Source. Di default mette Mapnik e volendo mi fa “installare” da una lista (che include Google Maps e altre). Che vuol dire? E’ tipo il database che poi userà? Va bene usare il default?
    Se ho capito bene, posso vedere l’Overlay e l’Underlay. Vuol dire che posso sovrapporre due tipi di mappe per confrontarle? O ho capito male?
    Ho visto che si possono visualizzare i bug! Figata! Posso leggere la descrizione (maledetti! A Helsinki li hanno scritti tutte in finlandese! Grrrr!) ma cosa ci devo fare? Come posso aiutare? Mi devo iscrivere/loggare? (i commenti posso scriverli ovviamente)

    (fine primo round delle domande) ;)

    • Avatar di sabas | Puffo Hater sabas | Puffo Hater 3/3/2012 10:12

      tile map source sarebbe il servizio da cui scaricare i tasselli delle mappe, li scarica live mentre ti sposti.. io uso le mappe vettoriali offline (scaricando i vari pacchetti). overlay underlay ci hai preso, ma c’erano dei limiti che non mi ricordo :D
      con le mappe vettoriali dovrebbe funzionare meglio anche il routing (quello della app è ancora sperimentale e piglia cappellate a volte :D)
      openstreetbug è un servizio che permette di fare segnalazioni di errori delle mappe OSM (se vuoi correggerle tu stesso devi intervenire da pc, che l’editor per android è un brainfuck)
      sul sito ci sono guide semplici per fare più o meno tutto :)

      • Avatar di Pedro99 Pedro99 3/3/2012 10:35

        Ok, puuurfect!
        Grazie mille. Spippolo per un altro po’ e poi ti faccio sapere! ;)

  7. Avatar di Dad Dad 5/3/2012 13:07

    ho provato un pò MapBox e a parer mio più che rendere obsoleto GMaps mi fa venir voglia di spararmi nei coglioni…

Lascia un Commento

Devi essere loggato per inviare un commento.

LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd