25 anni di Master of puppets #LegaNerd

Ma se un album ha venduto qualcosa come 15 milioni di copie: nonostante non sia il mio genere musicale preferito, ma avrà qualcosa di buono al suo interno, o no?

Oggi, 3 marzo 2011, l’album Master of puppets dei Metallica compie 25 anni.

Uscito per la Elektra Records il 3 marzo 1986, l’album ha venduto qualcosa come 15 milioni di copie in tutto il mondo (come citato anche nel quote da un giornalista intervistato su Radio Capital qualche giorno fa).

L’album è entrato al 167esimo posto tra i “500 migliori album” della storia della musica a cura della rivista Rolling Stone (vedi qui) e addirittura al primo posto nella classifica “Best heavy metal album of all time” a cura di MusciRadar.com e Metal Hammer UK sui risultati di oltre 6000 votanti (vedi qui).

La scaletta (per chi non la conoscesse) è composta da:

1) Battery (Hetfield, Ulrich) – 5:12
2) Master of Puppets (Hetfield, Ulrich, Burton, Hammett) – 8:35
3) The Thing That Should Not Be (Hetfield, Ulrich, Hammett) – 6:36
4) Welcome Home (Sanitarium) (Hetfield, Ulrich, Hammett) – 6:27
5) Disposable Heroes (Hetfield, Ulrich, Hammett) – 8:16
6) Leper Messiah (Hetfield, Ulrich) – 5:40
7) Orion (Hetfield, Ulrich, Burton) – 8:27
8) Damage, Inc. (Hetfield, Ulrich, Burton, Hammett) – 5:32

…per un totale di 54’41” registrato interamente nei Sweet Silence Studios di Copenaghen. (anche in questo caso per chi non lo sapesse il batterista Lars Ulrich ha origini danesi)

L’album si trascina dietro anche una vera e propria “macchia nera” nella storia dei Metallica: il 27 settembre 1986, dopo aver suonato la sera prima a Stoccolma durante il Tour europeo di lancio di Master of puppets, il pullman su cui viaggiava il gruppo si ribaltò nei pressi di Ljungby, piccola cittadina svedese e il bassista Cliff Burton perse tragicamente la vita.

Ci sarebbero altre mille-e-una cosa da dire su ciò che ha significato quest’album per il panorama musicale mondiale ma credo che sia un ottimo modo per festeggiare questo anniversario leggendo lo splendido articolo che trovare sotto approfondimento, apparso su Metal Maniac del mese di febbraio 2011 a cura del giornalista Giorgio Fontana.

Mostra Approfondimento ∨

Tanti auguri ad un album che personalmente mi ha cambiato la vita.

Fonti www.giorgiofontana.com | Wikipedia | www.rollingstone.com

JamesElio | Nè a.k.a. JamesElio

..la vita spesso è una discarica di sogni, che sembra un film dove tutto è deciso, sotto ad un cielo d'un grigio infinito..
Aree Tematiche
Eventi Musica
Tag
giovedì 3 marzo 2011 - 10:01
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd