Bike polo #LegaNerd
3

Dai. Ce la puoi fare. E’ il tuo primo articolo. Sei stato appena promosso. Farai di sicuro qualche errore e prenderai carne. Ma succede a tutti. E poi l’articolo era già pronto, bazingato a lucamrblonde (grazie…. :D )

Allora…cominciamo:

Il bike polo è uno sport abbastanza recente, escludendo quello su terra che viene praticato da tempi remoti come allenamento per il polo a cavallo (anche dal principino William….!).

ATTREZZATURA

L’attrezzatura necessaria è semplice: una bici, una mazza (non fate le persone cattive….), una pallina e un campo di cemento/asfalto/parquet.
La bicicletta può essere di qualsiasi tipo.
Inizialmente quasi la totalità dei giocatori usava quelle a scatto fisso, mentre ora ai tornei vedo che circa l’80% preferisce quelle a ruota libera, me compreso.
Non c’è un modello prestabilito: si possono adoperare sia le classiche bici da uomo che le mitiche grazielle, o le mountain bike e perfino le bmx.
Principalmente vengono però usati telai da uomo o da corsa modificati a single speed .
In genere si proteggono i raggi delle ruote con dei pannelli di vario materiale, solitamente plastica, sia per impedire il passaggio delle palline che le mazze di altri giocatori (meglio non farsi mettere il bastone tra le ruote…)
La mazza viene costruita generalmente utilizzando i bastoni da sci ai quali viene fissato in pezzo di tubo di plastica, forato il più possibile per renderlo più leggero e maneggevole.
In commercio esistono anche mazze già pronte, ma personalmente non ho mai visto nessuno che ne abbia comprata una….
La pallina è più o meno uguale a quelle da hockey su prato.
L’abbigliamento è libero. L’unico obbligo, quantomeno durante i tornei, è il casco.

Regole

Il polo si gioca su di un campo di dimensioni pressapoco uguali a quello del calcetto.
Le squadre sono composte da tre giocatori; generalmente uno dei tre rimane fisso in porta, anche se questo non è obbligatorio.
La prima regola è che non si può toccare terra con i piedi.
Chi trasgredisce è “fuori dal gioco”, e per rientrare deve “tappare”, ovvero toccare con la mazza uno dei TAP (un palo, un cartello, una campana, qualsiasi cosa sia stata adibita a tale scopo) posti a meta campo, esternamente ad esso.
La palla può essere toccata con la mazza sia di piatto (shuffle), sia con le parti “tonde”.
I tiri in porta valgono solo se effettuati con la parte “tonda”.
Le partite durano 10 minuti o al raggiungimento dei 5 punti.
Solitamente non c’è un arbitro, vige il fair play.
Chi compie un fallo (tipo una spallata troppo violenta) deve fare “doppio tap”, ovvero tappare da entrambe le parti della metà campo.
Le squadre sono miste:uomini e donne giocano assieme (!), anche se l’universo femminile si stà avvicinando molto lentamente a questo sport…

Non esiste ancora un circuito ufficiale: tutto viene svolto a livello amatoriale.
In Italia, come tuttavia nel resto del mondo, ci sono squadre di bike polo oramai in parecchie città.
A Padova siamo circa una ventina di giocatori. La squadra si chiama RODE ( http://www.ontherode.com/ ).
Vengono organizzati parecchi tornei: ad esempio quest’anno si è svolto proprio a Padova l’ ASSO DI BASTONI, primo torneo internazionale indoor.
Un altro classico torneo italiano è la MAZZA D’ORO, la cui caratteristica principale è il fatto che deve essere organizzato dalla squadra vincitrice dell’edizione precedente.

Penso di aver detto tutto….non mi resta che dire: 1,2,3 POLO!

http://www.ridingincircle.it/

http://www.hardcourtitalia.it/

Ok….proviamo

:D :res:

snodo

....un po' di tutto e mescolate. Sempre in evoluzione. Con due obiettivi principali: il mio adorato figlio Daniel e la patata.
Aree Tematiche
Sport
Tag
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd