Zombie e realtà #LegaNerd


(Apro questo post con il trailer del film “La notte dei morti viventi” del 1968, regia di George Romero, considerato uno dei capostipiti della filmografia horror sugli zombies.)

Ma gli zombies esistono o sono solo leggenda?

A questo proposito ecco spuntare un articolo sul sito dell’Ansa proprio in questi giorni che vi riporto completamente (Fonte Ansa.it)(Via Bazinga! Grazie a Lurker)

Due virus farebbero diventare zombie
Scenario teoricamente possibile con rabbia e influenza insieme

(ANSA) – ROMA, 29 OTT – La nascita di un virus che trasformi gli uomini in zombie e’ teoricamente possibile. Lo scenario di tanti film e’ stato evocato da alcuni esperti intervistati dal National Geographic, per Halloween. ‘Un virus che causa negli uomini effetti simili c’e’ gia’, ed e’ quello della rabbia – spiega una virologa dell’universita’ della Florida – che pero’ dovrebbe agire in poche ore, invece che in alcuni mesi come fa ora. Servirebbe un virus misto fra rabbia e influenza, ma e’ impossibile in natura’.

In realtà però l’argomento non è così nuovo nel panorama scientifico mondiale a partire ad esempio dal capitolo che Colin e Damon Wilson hanno dedicato all’argomento nella pubblicazione “Il grande libro dei misteri irrisolti” (di cui potete trovare un’economica edizione della Newton & Compton in molte librerie e per farvi un’idea anche una recensione sul sito misteria.org) ma soprattutto grazie anche al lavoro dell’antropologo e etnobotanico Wade Davis con le sue pubblicazioni ”The serpent and the rainbow” del 1985 e “Passage of darkness: the etnobiology of the Haitian zombie” del 1988.
Il lavoro spiegato in queste pubblicazioni ha ripercorso le gesta di Zora Neale Hurston:

All’epoca (1937), Zora Neale Hurston, folclorista americana, durante le sue ricerche s’imbattè nel caso di una donna apparsa all’improvviso in un villaggio di Haiti, dove una famiglia la riconobbe come Felicia Felix-Mentor, una parente. Piccolo particolare: Felicia era stata seppellita trent’anni prima, all’età di 29 anni. La Hurston indagò sul’accaduto, raccogliendo solo qualche voce relativa a potenti droghe capaci di indurre una morte apparente.

Proprio queste voci vennero confermate successivamente dagli studi di Wade Davis: i suoi libri infatti affermerebbero come un mix di polveri da mettere a contatto con il sangue della “vittima” attraverso una ferita, porterebbe alla creazione di uno zombie. Queste polveri sarebbero l’unione di:
tetradotossina (più conosciuta come il veleno del pesce palla) (un ottimo esempio dei suoi utilizzi lo si può trovare nel film “Giustizia Privata”)
Studio chimica quindi le formulette mi piacciono, scusate… :-)


– un principio ricavato dalla Datura (una pianta per lo più ornamentale)

A dover di cronaca però c’è da aggiungere anche questo:

Successivi studi hanno in parte smentito le affermazioni di Davis, ma il mito della “coup padre”, un preparato di erbe e parti di animali ed esseri umani, rimane vivo nella tradizione vodou. Come del resto il rito seguito dal bokor, che, dopo avere disseppelito il morto, gli somministra una pozione allucinogena che lo fa tornare alla vita. Ma privo di parola, memoria e volontà, e dunque facilmente controllabile dallo stregone.

Chiudendo il post, c’è da sottolineare ancora come (sempre secondo dicerie e leggende) il vero zombie nasca per una sorta di schiavitù: grandi latifondisti somministravano mix di droghe ai lavoratori in modo da averli in qualche modo soggiogati e fedeli.

Haiti, in effetti, è un po’ la patria degli zombie, che nascono dalla tradizione vodou (sì, si scrive proprio così) come corpi rianimati al servizio di potenti stregoni (i bokor), che li utilizzano come lavoratori.

Da li a diventare riti e a ricamarci sopra storie e farli diventare cattivi è stato un attimo!
Dal libro The Serpent and the Rainbow, nell’88 Wes Craven ha anche diretto un film omonimo di cui potete trovare la scheda cliccando QUI e vedere alcune scene nel video qui sotto…

Fonti varie QUI, QUO, QUA e l’immancabile wikipedia.
(Lo so fonte orribile la QUO ma era l’unico “articolo” che mi ricordavo di aver letto a riguardo da cui si poteva avere un quadro completo da cui partire per ricercare notizie per il web.)

Grazie ancora a Lurker per lo spunto.

JamesElio | Nè a.k.a. JamesElio

..la vita spesso è una discarica di sogni, che sembra un film dove tutto è deciso, sotto ad un cielo d'un grigio infinito..
Aree Tematiche
Libri Real Life Storia
Tag
martedì 2 novembre 2010 - 14:00
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd