Expo 2015: Milano si ritira? #LegaNerd
di
Agar
2

Milano Expo 2015, probabilmente per molti di voi – quelli non lombardi- questo nome dice poco, lo avete sentito tutti ma non vi ha mai interessato più di tanto, o al massimo avete pensato che per una volta si potevano vedere esposizioni internazionali con tanti gadget da nerd in Italia, senza dover andare, come sempre, all’estero. Tuttavia per i lümbard l’Expo 2015 è una data importante, non fosse altro per le menate che abbiamo ascoltato dai politici negli ultimi anni.
L’expo è una manifestazione voluta fortemente e poi ottenuta dall’ allora Governo Prodi, tuttavia la nomina ufficiale arrivò quando oramai in carica c’era già Berlusconi (che se ne prese i meriti) e da allora sono stati fatti centinaia di piccoli o grandi progetti per abbellire e rendere più fruibile Milano in primis e poi tutta la Lombardia.
Dopo l’entusiasmo e i festeggiamenti in grande stile sono arrivare le grane: le prime scaramucce tra le forze al governo trasformatesi presto in lotte intestine, il progetto ridimensionato a poco a poco perché “siamo in tempo di crisi”, i fondi che di mese in mese son diventati sempre più ristretti e il tentativo di salvare il salvabile indicando la costruzione (in atto) dell’ autostrada pedemontana come una grande opera in previsione dell’ Expo anche se questa era programmata da tempo. Come dire “qualcosa dobbiamo pur far vedere di aver fatto”.
Prima tutti si erano presi i meriti, ora è una continua diatriba tra Comune di Milano, Regione Lombardia e Governo per lo stanziamento dei fondi e come sempre ognuno scarica la colpa sugli altri. Intanto il 2015 si avvicina, e la data non è prorogabile, Giacobbo permettendo ovviamente.
Tuttavia da ieri c’è una grande novità, o forse solo una clamorosa indiscrezione: L’Expo, il grande evento che milanesi e non attendono ormai da anni, sembrerebbe non essere più sicuro e la palla potrebbe tornare alla sconfitta rivale Smirne che già si sta sfregando le mani.
Il Sindaco di Milano e il il Presidente (non chiamatelo Governatore) della Lombardia non smentiscono, segno che qualcosa di vero c’è.
Insomma: milioni di euro spesi, e ancora non si vedono risultati. A questa Italia forse servirebbero meno furbetti e più nerd in politica.

Per dovere di cronaca sappiate che la Societa’ di Gestione Expo Milano 2015 – So.Ge. S.p.A. è l’azienda italiana che si occuperà della realizzazione, organizzazione e gestione dell’Esposizione Universale di Milano nel 2015. Da due anni e mezzo nel C.d.A. di tale ente è presente Renzo Bossi detto il Trota. Ancora non aveva finito il liceo e già si beccava 10-15.000€ al mese. Sapendo ora come sono stati scelti i dirigenti, chiedetevi il perchè le cose non funzionano.

Dario Campi a.k.a. agar

Autore per sbaglio.
Nerd per passione

Aree Tematiche
Attualità Eventi Politica Real Life
Tag
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd