Una nuova Teoria del tutto #LegaNerd

Petr Horava, della University of California Berkeley, ha elaborato (nel 2009) una nuova teoria unificata in grado di conciliare il mondo quantico e la gravità.

Il problema centrale della fisica contemporanea è che non si riesce ad unire il mondo quantico, che spiega il comportamento delle particelle e delle forze elementari (gravità esclusa) su scala atomica e subatomica, con la relatività di Einstein, che descrive, tra le altre cose, la gravità.

Secondo la meccanica quantistica, lo spazio ed il tempo sono una struttura statica entro la quale una particella si muove.

Per Einstein invece, non solo lo spazio ed il tempo sono collegati indissolubilmente, ma lo spazio-tempo viene modificato dai corpi che lo attraversano. Risulta quindi necessario costruire una teoria unificata, in grado di spiegare quei fenomeni che al momento sfuggono alle due teorie, come materia ed energia oscura e buchi neri, e di superare le contraddizioni tra le due teorie.

Horava si è messo al lavoro sulla teoria di Einstein, modificandola fino ad ottenere una serie di equazioni che descrivono la gravità all’interno della stessa “cornice quantica” in cui si sperimentano le altre forze fondamentali. Questo cambia parecchio la teoria della relatività di Einstein, soprattutto per via del fatto che Horava ha dato una “direzione prevalente” al tempo.

La “Gravità di Horava” si contrappone all’altra grande teoria del tutto: la “Teoria delle stringhe”. Ma presenta il vantaggio di utilizzare strumenti matematici più semplici.

Per questo motivo sta ottenendo grande attenzione nella comunità scientifica e già numerosi studi hanno provato ad impiegare la “Gravità di Horava” per indagare ad esempio il mistero della materia oscura.

Bisogna essere cauti perché ccorreranno anni, forse decenni, per una verifica accurata, oppure basterà chiedere a Sheldon.
(La vignetta è una vera chicca)

Fonte.

Aree Tematiche
Fisica
Tag
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd