Blackberry cede a Riad - Accordo sul criptaggio #LegaNerd



A 48 ore dal bando dello smartphone in Arabia Saudita, l’azienda canadese avrebbe accettato che le autorità possano accedere ai servizi criptati di messaggeria

JEDDAH – Blackberry cede all’Arabia Saudita e raggiunge un accordo sui suoi servizi criptati di messaggeria per evitare il blocco imposto dal paese arabo. Lo hanno rivelato alle agenzie internazionali funzionari di tre società di telecomunicazioni saudite impegnate in questi ultimi giorni in un negoziato serrato che ora si sarebbe concluso con un compromesso. ‘E’ stato trovato virtualmente un accordo” con l’Arabia saudita e “si stanno mettendo a punto gli ultimi dettagli”, ha spiegato il funzionario di uno dei tre operatori di telefonia mobile del paese, che però ha preferito mantenere l’anonimato. La tv satellitare Al-Arabiya, citando una fonte saudita, ha riferito che la casa madre del Blackberry – la canadese Rim – ha dato un consenso di massima per fornire alle autorità del paese un software per decifrare i messaggi e le e-mail che vengono inviati tramite lo smartphone.

Il bando in Arabia Saudita era scattato il 6 agosto, ma non è solo il governo di Riad a minacciare ritorsioni contro l’azienda canadese per la sua particolare tecnologia che rende inaccessibili i dati scambiati. Anche Gli Emirati arabi uniti, l’India, l’Indonesia e la Turchia avevano espresso preoccupazioni. Anche il governo degli Stati Uniti è intervenuto nella polemica, difendendo il diritto alla privacy e alla libera espressione e accessi degli utenti di Blackberry in questi paesi. Anche se il segretario di Stato Hillary Clinton ha precisato che “esistono legittime preoccupazioni per la sicurezza” di cui tener conto. Gli Usa sono impegnati in colloqui con le autorità degli Emirati per tentare di dirimere la questione.

L’accordo risponde anche alle forti pressioni della comunità imprenditoriale e finanziaria saudita, che utilizza in massa il Blackberry e che era insorta all’annuncio del blocco.

Mi ricollego a quest' articolo.

William J.

William J. a.k.a. webdatabank

"La cultura è il nostro passaporto per il futuro. Il domani appartiene alle persone che si preparano oggi" -Malcom X www.MenteDigitale.org
Aree Tematiche
Mobile
Tag
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd