BlackBerry: il brand è ufficialmente morto, TCL ci rinuncia

358
2 anni fa

La TCL ha annunciato di aver cancellato i piani per la produzione di nuovi smartphone brandizzati BlackBerry, di fatto decretando la morte di un brand che ha fatto la storia della telefonia.

In realtà i BlackBerry erano già spariti dai negozi anni fa, con l’avvento del mercato degli smartphone con schermo touch, che avevano reso obsoleto la tastiera con tasti fisici. Nel 2017 l’azienda cinese TCL aveva provato a riportare in auge il brand, presentando degli smartphone con le linee caratteristiche della storia di BlackBerry, ma con funzionalità al passo con i tempi.

 

Nonostante i BlackBerry di TCL potessero contare su un design peculiare e feature ormai quasi uniche, anche questo tentativo non è andato buon fine.

A partire da agosto del 2020, TCL non venderà più BlackBerry. Nulla vieta che TCL possa tornare sui suoi passi, né tanto meno che il brand possa essere ceduto a terzi. Eppure qualcosa ci dice che questa volta sia davvero il caso di usare la parola fine.

 

 

 

 

 

 

 

Smartphone supportati per almeno 7 anni? Lo propone la Germania
Smartphone supportati per almeno 7 anni? Lo propone la Germania
Blackberry: il software può essere manomesso per danneggiare auto e dispositivi medici
Blackberry: il software può essere manomesso per danneggiare auto e dispositivi medici
Smartphone: una falla appena scoperta rivela che il 40 per cento è vulnerabile a intrusioni
Smartphone: una falla appena scoperta rivela che il 40 per cento è vulnerabile a intrusioni
Smartphone, ne abusano di più i minori con famiglie a basso reddito
Smartphone, ne abusano di più i minori con famiglie a basso reddito
LG staccherà la spina alla sua divisione smartphone durante la prossima settimana
LG staccherà la spina alla sua divisione smartphone durante la prossima settimana
Smartphone LG addio per sempre? Nessuno vuole acquistare la sua divisione mobile
Smartphone LG addio per sempre? Nessuno vuole acquistare la sua divisione mobile
La richiesta di chip automobilistici potrebbe rallentare i piani di Samsung
La richiesta di chip automobilistici potrebbe rallentare i piani di Samsung