DBC 188: Wildlands round-up, Back to the Future: Dice through Time, Hong Kong Hustle, Orchard & Can’t Stop

5 mesi fa

Le nostre vele ne sono piene. E voi, cari ascoltatori, siete la ciurma che rende possibile questo meraviglioso viaggio piratesco. Il tutto era solo per arrivare ai denti d’oro del DucaConte, attraverso un’evocativa metafora in cui lui era un vecchio pirata sghembo e Banda il suo fido pappagallo, ma tant’è. Tutto Wildlands, Ritorno al Futuro con i dadi, librogame cyberpunk, giochi semplici ma non banali.

Questa settimana, al Dunwich Buyers Club:

  • Wildlands è un gioco che vi farà vivere le emozioni di controllare una vera e propria gang fantasy/weird all’interno di scenari pazzi, contro una o più gang altrettanto imprevedibili. Dovrete usare tatticamente la vostra squadra per raggiungere gli obiettivi prima degli altri e fare a botte come Begbie al pub. Il sempre ottimo Banda al centro del ring, cala il microfono, via ai pugnazzi!
  • Pochi sanno che il DucaConte un tempo provò un monopattino a 3 ruote e si schiantò dopo 24 cm percorsi. Un monopattino di qua, un hoverboard di là, fatta la serata. Comunque sia. Un continuo incrociarsi di eventi e personaggi attraverso le 4 epoche descritte nella trilogia di Ritorno al Futuro: questo è lo schema alla base di un cooperativo pieno di tattica, risorse (dadi) da gestire con oculatezza e la suspense del risultato appeso al sottile filo del tempo. Dice Through Time!
  • “Capitano Rubbo, è lei?”. “Sì, sono io, perché?”. “Non lo so, la parte posteriore del suo cranio è piena di innesti cibernetici”. “Perché non hai visto il braccio con cui sto pilotando il caccia su cui ci troviamo, caro ascoltatore. Ora in picchiata su questo fighissimo librogame, prima che ci vengano in mente battute sconce su innesti cibernetici e altre parti del mio corpo. Preparati”. Hong Kong Hustle.
  • Un gioco zen di pura riflessione solitaria, un gioco caciarone da fare in compagnia per insultare senza senso i vostri amici. Due estremi opposti, due giochi molto semplici da apprendere ma con una sorprendente profondità pur negli approcci completamente differenti. Orchard e Can’t Stop sono sue piccole chicche, che a loro modo possono intrattenere e divertire in un periodo in cui è difficile trovarsi per giocare. Buon divertimento!

Buon ascolto e come sempre… ci vediamo dall’altra parte!

 

Back to the Future: Dice Through Time
Back to the Future: Dice Through Time
MoPOP, il museo della Pop Culture a Seattle
MoPOP, il museo della Pop Culture a Seattle
DBC80: Wildlands, MaC’s RPG digest, Atlantis Rising, Fortune City
DBC80: Wildlands, MaC’s RPG digest, Atlantis Rising, Fortune City
La trappola della nostalgia
La trappola della nostalgia
La trappola della nostalgia
La trappola della nostalgia