Lupin III – The First, la Recensione

16
1 anno fa

6 minuti

Il 27 febbraio arriva nei cinema Lupin III – The First, undicesimo film con protagonista il ladro gentiluomo di Monkey Punch ed il primo in grafica 3D. In questa nuova avventura Lupin III e i suoi fidati complici Gijen e Goemon sono alla ricerca del diario di Bresson, custode di una mappa che conduce ad un grande tesoro. Riusciranno anche questa volta nell’impresa?

Era il 10 agosto del 1967 quando sulle pagine di Weekly Manga Action, rivista settimanale della Futabasha, veniva pubblicato il primo capitolo di Lupin III, manga scritto e disegnato da Monkey Punch ispirato al personaggio letterario ideato da Maurice Lebalnc.

Sin dalla sua prima apparizione il ladro gentiluomo riesce a rubare da subito il cuore dei lettori, non passa quindi molto tempo che le avventure di Lupin III arrivano prima in tv con la serie regolare ed innumerevoli special e poi al cinema con Lupin III – La pietra della saggezza di Sōji Yoshikawa e quello che probabilmente è il suo lungometraggio più famoso Lupin III – Il castello di Cagliostro, che segna il debutto alla regia cinematografica di Hayao Miyazaki.

Il due film sono solo i primi di una lunga serie che negli anni ha visto il ladro e la sua banda affrontare diverse temibili nemici e conquistare il cuore di molte donne. Dopo innumerevoli avventure Lupin III torna al cinema per una nuova incredibile sfida e per la prima volta lo fa in una versione inedita, infatti il 27 febbraio arriva Lupin III – The First diretto da Takashi Yamazaki è il primo in grafica 3D e l’undicesimo film per il cinema.

 

 

Lupin III ed i fidati Jigen e Goemon sono alla ricerca del misterioso Diario di Bresson

La trama vede Lupin III ed i fidati Jigen e Goemon, insieme con la doppiogiochista Fujiko e l’onnipresente Ispettore Zanigata, mettersi alla ricerca del misterioso Diario di Bresson. Il libro lasciato dal noto archeologo sembrerebbe contenere la mappa per un misterioso tesoro. Inoltre il Diario di Bresson sembrerebbe essere è l’unico oggetto che suo nonno Lupin I non sia mai riuscito a rubare.

Una sfida che Lupin III non può certo lasciarsi sfuggire e che lo vedrà allearsi con la dolce ed ingenua Leizià e a scontrarsi con una misteriosa organizzazione pronta a tutto pur di entrare in possesso del diario e dei segreti che contiene. Riusciranno Lupin III e la sua banda a vincere l’ennesima sfida che gli si para davanti?

 

 

Sin dalla sua pubblicazione il personaggio di Lupin III ha sempre colpito per le sue storie avvincenti, ironiche, piene di suspense, avventure e divertimento, tutti elementi che ritroviamo in Lupin III – The First, un film che per quanto non perfetto riuscirà a fare la felicità dei fan di vecchia data ed incuriosirà i neofiti.

Lupin III – The First è un film con una storia avvincente, ironica, piena di suspense, avventura e divertimento.

Il film diretto da Yamazaki inizia come ci si aspetti, con un folle inseguimento ed un misterioso oggetto – nello specifico un diario – che nasconde grandi segreti e che darà ovviamente l’inizio all’avventura. Dopo un adrenalinico intro si prosegue con la più classica delle entrate in scena di Lupin, ovvero un tentativo di furto che lo porterà ad un primo scontro con il nemico di sempre l’Ispettore Zenigata e a conoscere ed ad allearsi con la spalla femminile di turno, la dolce ed ingenua Letizià.

La ricerca del Diario di Bresson porterà i personaggi alla scoperta di verità incredibili.

Inizia così per i due la ricerca del Diario di Bresson, libro scritto dal noto archeologo che secondo quanto si dice in giro contiene la mappa per un grande e misterioso tesoro, il cui possesso garantisce la conquista del mondo. Una ricerca che porterà i vari personaggi – e lo spettatore – alla scoperta di verità ben più incredibili di quanto si potesse sospettare.

 

 

Nonostante il film segua uno schema ben collaudato riesce comunque a sorprendere.

Da questo punto di vista se da una parte il film segue uno schema ben collaudato, dall’altro riesce a sorprendere perché il tesoro non è quello che ci si sarebbe aspettati. Quella raccontata è una vera e propria caccia al tesoro ed una corsa contro il tempo tra due squadre avversarie con obbiettivi completamente opposti. In certi momenti sembra di vedere Indiana Jones e l’ultima crociata con Lupin e la sua banda che fanno di tutto per riuscire a sconfiggere i nazisti, o meglio quel che ne è sopravvissuto.

Lupin III – The First è un film in cui indubbiamente la trama non è nulla di innovativo ma riesce comunque ad intrattenere e divertire grazie ad una storia avvincente e alla presenza di tutti quegli elementi che hanno decretato il successo di Lupin. Ecco quindi che non mancano le gag con Lupin intento a nuotare a mezz’aria, la sua cattura da parte di Zenigata con successiva fuga, il doppio gioco di Fujiko, un mistero da risolvere, un nuovo temibile nemico da sconfiggere e l’immancabile nuova alleata.

90 minuti in cui lo spettatore non riesce a staccare gli occhi dallo schermo

90 minuti in cui lo spettatore non riesce a staccare gli occhi dallo schermo grazie all’azione sempre presente e dove di certo non mancano le citazioni a film o videogame. Oltre ad Indiana Jones è difficile non notare i richiami alla saga di Final Fantasy o Laputa – Castello nel cielo. Un continuo omaggio ai prodotti dell’entertainment che hanno fatto la storia ed anche a sé stesso, perché anche se in 3D Lupin III rimane fedele a sé stesso ed ai suoi fan, che saranno ben felici di (ri)vedere il loro beniamino nuovamente al cinema con una veste nuova ma in fondo sempre uguale.

 

 

Ciò che non convince appieno è l’animazione. La grafica 3D è sostanzialmente l’unico difetto di Lupin III – The First. Se dal trailer si avevano buone sensazioni guardando il film salta subito all’occhio non solo il fatto che i movimenti in alcuni momenti siano tutt’altro che fluidi ma spesso si ha l’impressione di vedere i filmati di un videogame, di 15 anni fa.

Un film che riesce a divertire. Da vedere sicuramente.

Se l’operazione nostalgia riesce in pieno per quanto riguarda la trama, la nuove veste grafica è un grande buco nell’acqua, nonostante la grande espressività dei personaggi in scena. Una nuova versione che quindi non convince del tutto ma che comunque farà la felicità degli appassionati di Lupin III e della sua banda.

Un prodotto che riesce a divertire e che riporta sul grande schermo il ladro gentiluomo così come lo conosciamo e lo amiamo. Sicuramente da vedere.

 

 

 

 

Lupin III – The First sarà al cinema dal 27 febbraio.

Luca: Easter Egg, Curiosità e Citazioni del film Disney Pixar!
Luca: Easter Egg, Curiosità e Citazioni del film Disney Pixar!
Lupin III: Parte 6 è confermato, ecco il teaser trailer ufficiale
Lupin III: Parte 6 è confermato, ecco il teaser trailer ufficiale
Lupin III: in sviluppo una nuova serie animata?  Ecco il poster
Lupin III: in sviluppo una nuova serie animata? Ecco il poster
Conan il ragazzo del futuro: il supereroe dal cuore puro di Hayao Miyazaki
Conan il ragazzo del futuro: il supereroe dal cuore puro di Hayao Miyazaki
Nausicaä della Valle del vento: Hideaki Anno sul live-action
Nausicaä della Valle del vento: Hideaki Anno sul live-action
Yasuo Otsuka ci lascia a 89 anni, era un'animatore di Lupin III
Yasuo Otsuka ci lascia a 89 anni, era un'animatore di Lupin III
10 Years with Hayao Miyazaki, il documentario è online gratuitamente
10 Years with Hayao Miyazaki, il documentario è online gratuitamente