L'analisi del nuovo trailer di The Mandalorian
5
221

Dopo la visione ripetuta del nuovo trailer di The Mandalorian, abbiamo analizzato frame per frame ogni sequenza e queste sono le scoperte più interessanti che mostrano ancora una volta quanto Lucasfilm stia cercando di rendere molto più coesa tutta la saga di Star Wars vista e vissuta fino ad ora.

 

In questo veloce ma intenso trailer sono nascosti parecchi easter egg che aiutano a collegare in maniera chiara l’intera saga di Star Wars per come la conosciamo fino ad ora.

 

Il Mandaloriano e Kuiil cavalcano due Blurrg in quella che potrebbe una gola sul pianeta Tatooine. I Blurrg sono rettili apparsi per la prima volta nel film Ewoks: The Battle of Endor, poi rivisti nella serie Tv The Clone Wars e la più recente Rebels.

Non sono da confondersi con i Dewback.

 

 

Una scena di combattimento tra il Mandaloriano e due Trandoshani, la stessa razza a cui appartiene il più noto Bossk, cacciatore di taglie visto in The Clone Wars, The Empire Strikes Back e nominato in Solo.

Notiamo un piccolo cambiamento nel trucco, questa versione sembra decisamente più “umana” della versione già vista precedentemente.

Interessante l’utilizzo alternativo a scarica elettrica del blaster a “forchetta” del Mandaloriano.

 

 

Il dubbio che “il Mandaloriano” sia Boba Fett è sempre più consistente e questa sua pratica usata nel catturare i ricercati ci convince sempre di più, ma sembra comunque troppo facile come deduzione, staremo a vedere, certo è che gestire il marketing a quel modo e con quel dubbio insistente è a dir poco azzeccato.

Ecco il suo campionario di feccia congelato nella carbonite.

 

 

Qui vediamo meglio la serie di blocchi di carbonite appena sbarcati e soggetti ad un controllo, probabilmente per verificarne l’identità.

La cosa più interessante però è la presenza di un Quadjumper sulla sinistra, stesso veicolo che usa Rey sul pianeta Jakku prima di vederlo distrutto per mano del Primo Ordine.

Sulla destra invece vediamo quella che sembra essere una Fregata Leggera prodotta dalla Corellian Engineering Corporation. Noterete la somiglianza nelle linee con il ben più noto Millennium Falcon.

 

 

Qui vediamo meglio la Nave Corelliana notando una seconda somiglianza, ha qualcosa di familiare con i Rebel Snow Speeder visti in The Empire Strikes Back.

 

 

Uno sguardo in quella che sembra essere la Cantina di Mos Eisley, o comunque un locale simile.

Vediamo al centro dell’immagine una vecchia conoscenza, intesa come razza e non come personaggio. Vediamo un Rodiano (Greedo) di carnagione marrone, esattamente come quello visto nel finale di Solo: a Start Wars Story. Che sia una maschera riutilizzata)

 

 

Un gruppo di Stormtrooper che fanno da scorta al personaggio di Werner Herzog.
Lo sappiamo perché questa è una parte di quella scena mostrata per intero alla Star Wars Celebration di Chicago.

 

 

Ecco il bambino di cui si parla da tempo. A quanto pare sarà un personaggio chiave per la storia, per alcuni potrebbe essere lui il vero “Mandaloriano”.

 

 

Qui lo vediamo in fuga, in braccio ai genitori, ma la cosa che ci ha fatto sobbalzare con un urletto di stupore, è stato quello che si vede dietro di loro.

Sono attaccati dai temibili Super Battle Droid in dotazione ai Separatisti, i vecchi nemici della Repubblica durante la prequel trilogy e in The Clone Wars.

 

 

Il Mandaloriano alle prese con una delle sue catture probabilmente, in questo caso è un Quarren. Non dovrebbe fare però una bella fine.

Nel primo trailer vediamo il finale di questa scena con la porta che sembra chiudersi all’altezza della testa decapitandolo… forse

 

 

Una nuova creatura che ricorda vagamente il Reek visto in Attack of The Clones. Nel fotogramma successivo vediamo il Mandaloriano cercare di fermarla o addomesticarla.

 

 

Scena che sembra raccontarci un rapporto molto stretto tra i due personaggi già visti all’inizio di questa analisi. Kuiil l’Ugnaught che sembra consolare l’amico.

Stando ai rumors, l’alieno dovrebbe essere doppiato da Nick Nolte.
Non notate anche voi una leggera somiglianza con i lineamenti dell’attore?

 

 

La swoop bike del Mandaloriano è stata svelata alla Star Wars Celebration di Chicago e qui la vediamo finalmente in azione mentre insegue, forse, una delle sue taglie.

Direi che il pianeta potrebbe e dovrebbe essere sempre Tatooine.

 

 

Questa immagine parla da sola e ci ricorda decisamente il poster della serie

 

 

La Razorcrest del Mandaloriano attaccata da una nave non identificata.

 

 

Greef accoglie il Mandaloriano con alcuni mercenari alle sue spalle.

 

 

Cara Dune che sembra ritrovare un amico, si salutano e si danno la mano.

 

 

Moff Gideon scortato da Stormtrooper e Death Trooper già visti in Rogue One.

 

 

Il droide assassino IG-11 in una scena di combattimento, sembra coprire il Mandaloriano da una fuga.

IG-11 è doppiato dall’attore e regista Taika Waititi.

 

 

Forse la scena più interessante dell’intero trailer, il personaggio di Julia Jones sta per togliere l’elmo al Mandaloriano, o almeno è quello che ci vogliono far credere.

 

 

 

Il Mandaloriano arpiona il Tie Fighter pilotato dal Moff Gideon in una scena decisamente action.

 

 

 

Il trailer si conclude con il protagonista, davanti alla Razorcrest, che punta il suo ormai iconico blaster verso qualcuno.

Il blaster “a forchetta” è un omaggio voluto da Jon Favreau.
Nella prima versione di Boba Fett animata, apparsa nel Natale 1977 nel leggendario Star Wars Holiday Special, il cacciatore di taglie più famigerato della galassia imbracciava un blaster dalla stessa forma.

 

 

 

 

 

 

 

NewsBot1138

NewsBot1138

"It can't go on forever. You know it can't." (Star Wars NewsBot)
Aree Tematiche
Entertainment Kessel Run News Televisione
Tag
martedì 29 ottobre 2019 - 8:38
Edit

Lega Nerd Podcast

Lega Nerd Live

LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd