Valerio Aprea: “La Profezia dell’Armadillo rappresenta perfettamente la mia sindrome”

4 anni fa

La Profezia dell'Armadillo

La Profezia dell’Armadillo, il film di Emanuele Scaringi tratto dall’omonima graphic novel di Zerocalcare, arriva nelle nostre sale: in occasione dell’uscita del film abbiamo incontrato i protagonisti principali, Valerio Aprea, Simone Liberati e Pietro Castellitto.

La storia ruota attorno alla notizia della morte di un’amica d’infanzia di Zero, un’aspirante fumettista romano – o meglio di Rebibbia – che condivide casa assieme alla voce della sua coscienza, ovvero un armadillo.

 

La Profezia dell'Armadillo

 

L’armadillo è la rappresentazione della ansie, apprensioni, paturnie che chiunque di noi ha nella vita.

L’armadillo è la rappresentazione della ansie, apprensioni, paturnie che chiunque di noi ha nella vita. Secondo la profezia dell’armadillo, qualsiasi cosa che potrebbe andare bene nella vita, è destinata ad andare male… ed è per questo motivo che l’approccio di Zero al quotidiano è sempre diffidente nei confronti di tutto e tutti.

La Profezia dell’Armadillo usa, così come il fumetto da cui è tratto, alcuni degli elementi del cinema e della cultura pop anni ’80 e ’90 e li mette alla base di una generazione di ragazzi spaventati dalla vita stessa; al tempo stesso, però, il film non è tanto un racconto di formazione, quanto più il percorso di superamento di un lutto.

 

La Profezia Dell'Armadillo

 

Intervallato alla storia principale ci sono piccole gag, momenti del quotidiano appartenenti alla vita di Zero, come i dialoghi con l’amico Secco o, appunto, i momenti di apprensione con l’Armadillo.

In occasione dell’uscita del film e della sua presentazione a Venezia, abbiamo parlato proprio di questo con i protagonisti: Valerio Aprea (Armadillo), Simone Liberati (Zero) e Pietro Castellitto (Secco).

 

Guarda qui la nostra video intervista ai protagonisti del film:

Rapiniamo il Duce, la recensione: 2 + 2 a volte fa 5
Rapiniamo il Duce, la recensione: 2 + 2 a volte fa 5
Boris 4, la recensione: noi siamo il contrario di Re Mida
Boris 4, la recensione: noi siamo il contrario di Re Mida
Boris 4, le nostre impressioni dopo i primi due episodi
Boris 4, le nostre impressioni dopo i primi due episodi
Rapiniamo il Duce: la versione “Maccio Capatonda” del trailer e il poster ufficiale
Rapiniamo il Duce: la versione “Maccio Capatonda” del trailer e il poster ufficiale
Nastri d'Argento 2021: Le sorelle Macaluso è il miglior film. Tutti i vincitori
Nastri d'Argento 2021: Le sorelle Macaluso è il miglior film. Tutti i vincitori
#MeToo: Pietro Castellitto contro l’ipocrisia del movimento
#MeToo: Pietro Castellitto contro l’ipocrisia del movimento
Ester Exposito e Jaime Lorente su Élite: "Netflix ti da la possibilità di farti conoscere in tutto il mondo"
Ester Exposito e Jaime Lorente su Élite: "Netflix ti da la possibilità di farti conoscere in tutto il mondo"