Gabriele Salvatores: video intervista dal Giffoni Film Festival #LegaNerd

Il Premio Oscar Gabriele Salvatores ospite sul blu carpet del Giffoni Film Festival. Giornata dedicata agli eroi e ai supereroi, come il giovane Michele, protagonista del sequel Il Ragazzo Invisibile – Seconda Generazione. Abbiamo avuto il piacere di incontrare il regista e parlare del cinecomic in Italia.

Nell’ottava e penultima giornata del Giffoni Film Festival, arriva il regista Premio Oscar italiano Gabriele Salvatores, accompagnato dal giovanissimo Ludovico Girardello, protagonista del film Il Ragazzo Invisibile, primo vero cinecomic nel panorama italiano.

A distanza di tre anni, Il Ragazzo Invisibile torna con un seguito al cinema, Il Ragazzo Invisibile – Seconda Generazione, dove il giovane protagonista Michele, si troverà ad affrontare non solo i problemi dell’essere un supereroe, ma anche di essere un adolescenze.

Un percorso di crescita, che si rispecchia moltissimo in altri film del regista napoletano, dove i giovani eroi sono proprio le figure ordinarie, quelle che combattono e affrontano le difficoltà della vita di tutti i giorni, con o senza superpoteri.

Eroi, figli e fratelli. Un rapporto difficoltoso quello dei genitori e figli, linea guida che il regista, quasi inconsapevole, si è ritrovato a percorre negli ultimi anni attraverso i suoi giovani personaggi.

Probabilmente non avendo figli, mi sono ritrovato ad allevare quelli cinematografici.

Ironizza Salvatores, mostrandosi nella sua veste più umile e semplice.

Un film particolare, un cinema di genere e di stampo internazionale, ma che fonda le sue radici nel cinema d’autore italiano, Gabriele Salvatores apre le porte del cinecomic in Italia, seguito a ruota dal romano Gabriele Mainetti, nel 2016, con l’amato Lo Chiamavano Jeeg Robot.

Il Ragazzo Invisibile è molto meno supereroe di quanto si possa immaginare. Noi abbiamo usato i superpoteri come metafora, esteriorizzazione dei sentimenti. Per me gli eroi sono quelli che affrontano la vita giorno per giorno e riescono a superarla nella praticità delle cose che succedono e che, a volte, sono molto più difficili di quelle che deve affrontare l’uomo ragno.

Aspettando l’arrivo in sala de Il Ragazzo Invisibile – Seconda Generazione, previsto per il 14 Dicembre distribuito da 01 Distribution, ho incontrato Gabriele Salvatores al Giffoni Film Festival, chiedendogli quanto il cinecomic possa essere la chiave di volta per un cinema italiano più fresco e di stampo internazionale.

Qui di seguito per la video intervista a Gabriele Salvatores:

 

 

Gabriella Giliberti

Gabriella Giliberti a.k.a. Gabriella Giliberti

Critico cinematografico, entertainment editor e video editor. Cinefila e bookaholic incallita. Ossessionata dalle serie tv. Nerd inside. Lunatica e ossessionata dai gatti. Ha fatto delle sue passioni un mestiere. Laureata in cinema e due diplomi di Alta Formazione in sceneggiatura. Collabora come giornalista video e critico cinematografico anche per Cinecittà Luce Video Magazine e Movieplayer.it. Video editor per Multiplayer.it e vlogger per Rai Gulp. Ha collaborato con Cinematographe, Vertigo 24 e Nucleo Artzine.
Aree Tematiche
Cinema Entertainment
Tag
domenica 23 luglio 2017 - 16:02
Edit

Lega Nerd Podcast

Lega Nerd Live

LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd