Guardians of the Galaxy – The Telltale Series 1×01

4 anni fa

6 minuti

Anche Marvel’s Guardians of the Galaxy si aggiunge alle proprietà del catalogo di avventure grafiche 2.0 di Telltale Games. Scoprite come ci è sembrato il primo episodio con la nostra recensione.

Telltale Games è la software house che ha ufficialmente sdoganato il vecchio concept delle  avventure grafiche, portandolo ad un nuovo livello e ad essere apprezzato anche da chi non aveva mai giocato ad un punta e clicca.

La formula, consolidata ufficialmente con la prima stagione di The Walkind Dead e con lo splendido The Wolf Among Us, è estremamente semplice: la narrazione regna sovrana e il gameplay pone il giocatore di fronte a tanti dialoghi a scelte multiple (scelte che andranno ad influenzare l’andamento della nostra partita) e, a seconda della proprietà in questione, fasi più esplorative o d’azione quasi totalmente all’insegna dei QTE.

Altra caratteristica di questi titolo è la loro natura episodica, e il catalogo di Telltale si è arricchito tantissimo nel corso degli ultimi anni, abbracciando tutti i medium possibili, dal fumetto al cinema alle serie tv (ci basti pensare ai più recenti Game of Thrones o Batman).

Quale proprietà meglio dei Guardiani della Galassia per un battesimo di fuoco tra la software house e Marvel, ora che il secondo film è anche in arrivo nelle sale cinematografiche?

Se siete curiosi di scoprire come ci è sembrato questo primo episodio della serie Telltale Marvel’s Guardians of the Galaxy dunque, non vi resta che continuare nella lettura della nostra recensione.

La versione da noi testata per la recensione è quella PlayStation 4, ad ogni modo il titolo è disponibile a partire dal 18 aprile 2017 anche per PC, Xbox One e dispisitivi iOS e Android.

 

 

 

 

Questo primo episodio, Tangled up in blue ci porta in pochi secondi nell’atmosfera tipica dei Guardiani della Galassia presentandoci i personaggi di Star-Lord, Gamora, Drax, Rocket e l’immancabile Groot. Come sempre per sceneggiare una storia originale, Telltale Games si è rifatta più che altro al design e al contesto del fumetto, non tra i più noti della Marvel soprattutto da noi in Italia ma tornato alla ribalta dopo il primo film.

Le fattezze di Peter Quill non sono dunque quelle di Chris Pratt, e così anche per tutti gli altri personaggi. Ma il titolo non manca strizzate d’occhio a tutti i fan che si sono avvicinati al franchise solo dopo il film, infarcendo già questo primo episodio di diversi riferimenti e di una immancabile colonna sonora in stile Awesome Mix anni ’80.

Questa storia originale non si colloca dunque in un momento preciso e canonico del fumetto nè tantomeno prima, durante o dopo i film.

Questa storia originale non si colloca dunque in un momento preciso e canonico del fumetto nè tantomeno prima, durante o dopo i film. Dopo averci presentato i personaggi la narrazione parte col botto: i Guardiani ricevono una richiesta d’aiuto e il nemico con cui ce la dovremo vedere fin da subito è proprio il temibile Thanos. Seguendo le sue tracce, dopo una prima fase d’indagine, lo troveremo al termine di una scia di sangue e di cadaveri che si appresta a impadronirsi di un misterioso artefatto, la Eternity Forge. Qui inizieremo uno scontro con lui dal quale, incredibile ma vero, usciremo vittoriosi. Le sequenze di dialoghi tra i nostri protagonisti prima e dopo lo scontro però, tradiscono una narrazione che promette di andare a scavare più nel profondo della loro psiche, delle loro motivazioni, superando in poco tempo quella patina scanzonata e goliardica che caratterizza l’improbabile gruppo di eroi.

 

 

Questo primo episodio di Marvel’s Guardians of the Galaxy – The Telltale Series ci terrà impegnati come da tradizione per almeno due ore di gioco.

Questo primo episodio di Marvel’s Guardians of the Galaxy – The Telltale Series ci terrà impegnati come da tradizione per almeno due ore di gioco in cui avremo diversi colpi di scena. Sebbene dopo la battaglia contro Thanos il focus di questo episodio ruoti attorno a quella misteriosa reliquia, la Eternity Forge, gli sceneggiatori non si sono risparmiati mettendo in campo fin dalle prime battute tutto lo sfaccettato teatro di emozioni e contraddizioni che tengono insieme i protagonisti e anche altri personaggi del loro universo, quali Nebula, Yondu e i Kree.

Dal punto di vista del gameplay il titolo si attesta nella miglior tradizione, per il modesto parere di chi vi scrive, delle avventure di Telltale Games. Se infatti negli ultimi tempi, dalla seconda stagione di The Walking Dead fino a culimare con Game of Thrones, si andava consolidando una tendenza volta a limitare fortemente la componente ludica, lasciando al giocatore semplicemente una sequela di dialoghi a risposta multipla e sequenze filmate, con i Guardiani della Galassia torniamo a un più virtuoso equilibrio tra le varie parti.

Nelle sequenze esplorative con Star-Lord non ci muoveremo su binari, saremo invece liberi di usare anche i suoi Jet-Boots per volare qua è là negli scenari che diventano così anche più verticali. Sempre nelle fasi d’esplorazione potremo contattare via radio qualsiasi membro dei Guardiani che non sia al nostro fianco, fattore che rende più l’esperienza più longeva anche con dialoghi opzionali. Le sequenze d’azione sono frenetiche e ben fatte, ma al solito completamente gestite con Quick Time Event. Basterà avere un discreto tempismo per riuscire a superare indenni qualsiasi situazione i nostri eroi debbano fronteggiare.

 

 

 

 

Dal punto di vista tecnico non c’è molto da dire in quanto, si sa, non è certo sull’aspetto grafico che Telltale punta visto che i suoi giochi sono disponibili anche su smartphone e tablet iOS e Android. Ad ogni modo il colpo d’occhio c’è, il dettaglio complessivo è nello standard per queste produzioni e artisticamente è molto accattivante e colorato, anche se trattandosi di un prodotto che nasce come fumetto forse sarebbe stato auspicabile l’uso dello stile in cell-shading invece di questo che, a conti fatti, risulta un po’ plasticoso.

Se non brilla particolarmente dal punto di vista grafico, altrettanto non si può dire per la colonna sonora azzeccatissima e in pieno stile Guardiani della Galassia. Tutto sommato un giudizio più che positivo per questo primo episodio, che resta ovviamente un mero prologo capace però di incuriosirci per scoprire come andrà avanti. Consigliato a chiunque cerchi un avventura grafica in stile Telltale Games con un buon equilibrio tra fasi giocate e narrazione e, ovviamente, a tutti i fan dei Guardiani.

76
ME GUSTA
FAIL
Marvel: le anime variant cover ad opera di Peach Momoko
Marvel: le anime variant cover ad opera di Peach Momoko
The Falcon and The Winter Soldier: nuovo video dal dietro le quinte
The Falcon and The Winter Soldier: nuovo video dal dietro le quinte
Gli Eterni: Chloe Zhao sta montando il taglio finale del film Marvel
Gli Eterni: Chloe Zhao sta montando il taglio finale del film Marvel
The Second Home: Nikolaj Coster-Waldau protagonista della serie tv
The Second Home: Nikolaj Coster-Waldau protagonista della serie tv
The Falcon and The Winter Soldier: nuove immagini dal terzo episodio
The Falcon and The Winter Soldier: nuove immagini dal terzo episodio
Marvel's M.O.D.O.K.: Jon Hamm e Nathan Fillion nel cast di voci
Marvel's M.O.D.O.K.: Jon Hamm e Nathan Fillion nel cast di voci
WandaVision: le foto dal backstage della serie TV Marvel
WandaVision: le foto dal backstage della serie TV Marvel