I vincitori dei Golden Globe Awards 2017

4 anni fa

4 minuti

Golden Globe

Sono andati in onda questa notte dal bellissimo Beverly Hilton Hotel di Beverly Hills, California, i 74° Golden Globe Awards, presentati dal comico e conduttore statunitense Jimmy Fallon.

Nell’ambito del grande intrattenimento, televisivo e cinematografico, una delle serate più attese dell’anno è quella dei Golden Globe Awards. Quest’anno la cerimonia ospita la sua 74a edizione, presentata dal brillante conduttore statunitense Jimmy Fallon, attuale presentatore del The Tonight Show.

Circondati dalle luci della ribalta, flash e lustrini, star di ogni genere sfilano sul lungo tappeto rosso aspettando trepidanti, assieme agli spettatori di tutto il mondo, i vincitori di una delle serate più emozionanti dell’anno.

E la grandosità dei Golden Globe si fa sentire sin dall’inizio, con una sigla in perfetto stile La La Land – uno dei favoriti per questa serata – rivisitata da Jimmy Fallon. All’introduzione in chiave musical prendono parte la maggioranza dei candidati, tra cui anche i meravigliosi e giovani protagonisti di Stranger Things!

 

[mfb_video url=”https://www.facebook.com/FallonTonight/videos/10154922349340746/” size=”500″ mbottom=”50″]

 

Jimmy Fallon si mostra essere un ottimo presentatore (avevate dubbi?) spaziando dalla frecciata politica alla battuta più semplice e presentando ospiti e pellicole candidate tra ironia e serietà. Una conduzione brillante che riesce a tenere lo spettatore ben attento – nonostante le continue pause pubblicitarie.

Nel corso delle serata è stato anche dato il premio alla carriera alla grandiosa e bellissima Meryl Streep che ruba appena qualche minuto con un discorso colmo di coraggio e di forza. Un discorso che si rivolge verso qualsiasi persona, nazionalità e colore. Un discorso contro le tirannie di chi ha il potere. Parole veritiere e fortissime, che arrivano anche a ricordare la scomparsa Carrie Fisher.

A quest’ultima viene dedicato, assieme a Debbie Reynolds, un video commemorativo che ammutolisce per qualche minuto l’intera sala.

E i vincitori della serata non si fanno troppo attendere, regalando fin da subito delle ottime soddisfazioni. Ovviamente i premi più telefonati non mancano, ma anche molte sorprese come The Night Manager che domina sul fronte miniserie e The Crown come miglior serie drammatica, in lizza contro Game Of Thrones, Stranger Things e Westworld.

Non mancano di far capolino anche alcuni dei titoli che più si attendono in questa stagione cinematografica, tra cui La La Land di Damien Chazelle che trionfa su tutto, portandosi a casa tutte e sette le nomination, tra cui miglior regia e miglior film commedia o musical.

 

https://www.youtube.com/watch?v=mIkq41xViqQ

 

La più grande sorpresa è però Moonlight, vincitore del premio miglior film drammatica, presentato in anteprima come film d’apertura alla XI Festa del Cinema di Roma.

 

https://www.youtube.com/watch?time_continue=41&v=CMnSglM9Mrk

 

I Golden Globe sono un ottimo banco di prova per gli imminenti Oscar, e se questi sono i presupposti, possiamo stare più sereni!

Vediamo nel dettaglio i vincitori di questa serata.

 

Vincitori per categorie film

  • Miglior film drammatico: Moonlight (A24)
  • Miglior attore in un film drammatico: Casey Affleck, Manchester by the Sea
  • Miglior attrice in un film drammatico: Isabelle Huppert, Elle
  • Miglior film commedia/musical: La La Land (Summit Entertainment/Lionsgate)
  • Miglior attrice in un film commedia/musical: Emma Stone, La La Land
  • Miglior attore in un film commedia/musical: Ryan Gosling, La La Land
  • Miglior film d’animazione: Zootropolis (The Walt Disney Studios)
  • Miglior film straniero: Elle (Sony Pictures Classics)
  • Miglior attore non protagonista: Aaron Taylor-Johnson, Nocturnal Animals
  • Miglior attrice non protagonista: Viola Davis, Fences
  • Miglior regista: Damien Chazelle, La La Land
  • Miglior sceneggiatura: Damien Chazelle, La La Land
  • Miglior colonna sonora: Justin Hurwitz, La La Land
  • Miglior canzone originale: “City of Stars,” La La Land

 

 

Vincitori per categorie serie tv

  • Miglior serie drammatica: The Crown, Netflix
  • Miglior attore in una serie drammatica: Billy Bob Thornton, Goliath
  • Miglior attrice in una serie drammatica: Claire Foy, The Crown
  • Miglior serie commedia/musical: Atlanta, FX
  • Miglior attrice in una serie commedia/musical: Tracee Ellis Ross, Blackish
  • Miglior attore in una serie commedia/musical: Donald Glover, Atlanta
  • Miglior miniserie/film tv: The People v. O.J.: American Crime Story, FX
  • Miglior attrice in miniserie/film tv: Sarah Paulson, The People v. O.J.: ACS
  • Miglior attore in miniserie/film tv: Tom Hiddleston, The Night Manager
  • Miglior attrice non protagonista: Olivia Coleman, The Night Manager
  • Miglior attore non protagonista: Hugh Laurie, The Night Manager

 

 

 

A Classic Horror Story: il backstage del film horror di Netflix
A Classic Horror Story: il backstage del film horror di Netflix
Carrie Fisher e Macaulay Culkin avranno una stella sulla Hollywood Walk of Fame
Carrie Fisher e Macaulay Culkin avranno una stella sulla Hollywood Walk of Fame
Loki: nel nuovo spot della serie Disney+ il dio dell'inganno incontra la sua nemesi
Loki: nel nuovo spot della serie Disney+ il dio dell'inganno incontra la sua nemesi
Zerocalcare - Strappare Lungo i Bordi: un aggiornamento a fumetti per la serie animata Netflix
Zerocalcare - Strappare Lungo i Bordi: un aggiornamento a fumetti per la serie animata Netflix
Young Royals: trailer del teen drama ambientato nella moderna nobiltà
Young Royals: trailer del teen drama ambientato nella moderna nobiltà
Come sono diventato un supereroe: trailer del poliziesco Netflix... coi superpoteri
Come sono diventato un supereroe: trailer del poliziesco Netflix... coi superpoteri
Loki: lo straordinario murale di Lucamaleonte e due divertenti featurette
Loki: lo straordinario murale di Lucamaleonte e due divertenti featurette