Gionee S6s annunciato ufficialmente

5 anni fa

gsmarena_001

Il mercato degli smartphone cinesi non si ferma. Gionee ha annunciato ufficialmente il suo S6s. Vediamone insieme le caratteristiche principali.

Si chiama Gionee S6s ed è un nuovo smartphone Android da 5,5” inizialmente dedicato ai mercato cinese e indiano. Si tratta di uno smartphone dedicato ai più giovani, dotato di una fotocamera frontale con flash, pensata per gli amanti dei selfie.

Gionee S6s sarà disponibile in tre varianti di colore: Rose Gold, Silver e Gold.

Caratteristiche tecniche:

  • Display5.5″ IPS fullHD, 2.5D, Gorilla Glass 3
  • Processore: MediaTek MT6753 1.3 Ghz Octa-core con GPU Mali-T720
  • Sistema operativo: Android 6.0 Marshmallow personalizzato AMIGO OS 3.2
  • RAM: 3GB
  • Memoria interna: 32GB espandibile tramite microSD
  • Fotocamera posteriore:13 Mpxl con flash LED (f/2.0, sensore IMX258 di Sony, PDAF)
  • Fotocamera frontale: 8 Mpxl (f/2.2, struttura a 5 lenti, grandezza pixel 1.4μm), LED flash
  • Supporto Dual-SIM LTE (1 microSIM + 1 nanosim o 1 microSIM + MicroSD)
  • Bluetooth: 4.0, Wi-Fi e supporto OTG
  • Dimensioni: 154.5 x 75.6 x 8.27 mm
  • Batteria: 3150 mAh

 

Prezzo al cambio di circa 249€.

 

 

Shang-Chi e Gli Eterni rischiano di non uscire in Cina per la censura
Shang-Chi e Gli Eterni rischiano di non uscire in Cina per la censura
Il Signore degli Anelli: la trilogia è tornata al cinema in Cina
Il Signore degli Anelli: la trilogia è tornata al cinema in Cina
Nomadland censurato in Cina per dei commenti passati di Chloé Zhao
Nomadland censurato in Cina per dei commenti passati di Chloé Zhao
Disney+: un po' di ragioni per invidiare gli abbonati indiani
Disney+: un po' di ragioni per invidiare gli abbonati indiani
Nate in Cina due gemelle geneticamente modificate grazie al CRISPR?
Nate in Cina due gemelle geneticamente modificate grazie al CRISPR?
LEGO vince la causa in Cina contro Lepin
LEGO vince la causa in Cina contro Lepin
Google tornerà in Cina censurando i risultati di ricerca sgraditi al governo
Google tornerà in Cina censurando i risultati di ricerca sgraditi al governo