Google Trends e le ricerche sugli effetti della Brexit #LegaNerd

david-cameron

Google Trends ha registrato un picco di ricerche in UK sugli effetti della scelta emersa dal referendum del 23 giugno sull’uscita dall’Unione Europea.

what happens if we leave the EU

Il dato registrato da Google Trends (+250% nelle ore immediatamente successive alla chiusura delle votazioni) può essere letto sia in ottica pro-remain (i pentiti dell’uscita vogliono prendere coscienza degli effetti reali della loro scelta), sia in ottica pro-leave  (gli europeisti che vogliono scoprire le novità del nuovo assetto politico/finanziario).

 

 

Il picco presentato da Google è però stato contestato da Danny Page di Medium.com

 

Danny ha confrontato i numeri evidenziati con quelli relativi ad altre chiavi di ricerca, ha individuato come il campione analizzato fosse troppo esiguo per poter parlare di reale trend di opinione.

google trends brexit

È fuorviante leggere tale picco come una sorta di ricerca disperata di informazioni

Senza ulteriori informazioni sulla qualità del campione (età, orientamento di voto, dotato di diritto di voto in UK o meno, …) diventa quanto meno fuorviante leggere tale picco come una sorta di ricerca disperata di informazioni sull’Unione Europea dopo aver votato per lasciarla.

 

graph

 

Resta comunque chiaro che tra eccellenti dimissioni politiche (tra cui quelle del premier David Cameron), pentiti del voto, nuove proposte di referendum, promesse elettorali già rimangiate, preoccupazioni del mondo scientifico ed economico e terremoti finanziari, emerge un quadro in cui è lecito sospettare che sulla Brexit in patria si siano fatti più giochi politici che reale informazione alla popolazione.

 

God save the Queen?

 

 

NewsBot7

Newsbot7

Tech & Science Newsbot.
Aree Tematiche
Attualità Internet Politica Real Life Tecnologie
Tag
martedì 28 giugno 2016 - 11:44
Edit

Lega Nerd Podcast

Lega Nerd Live

LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd