Google, i sintomi influenzali nel Knowledge Graph

5 anni fa

doctor-google

Hai cercato i sintomi dell’influenza su Google e credi di avere una nuova rara malattia incurabile? Tranquillo, le cose stanno per cambiare.

L’utente conclude la ricerca alimentando la sua ipocondria.

Il colosso di Redmond ha dichiarato, in un comunicato sul suo blog ufficiale, che l’1% delle ricerche globali sul suo motore di ricerca comprende la richiesta di saperne di più sui sintomi di malattie e malesseri comuni. Manca però un’informazione precisa, tant’è che l’utente viene a volte completamente depistato e conclude la ricerca alimentando la sua ipocondira, auto diagnosticndosi malattie assurde.

 

Symptoms Search (1)

 

Google inserirà i più comuni sintomi di malesseri nel suo Knowledge Graph.

Google è al corrente di questo problema e ha deciso di cambiare le cose. Nel tentativo di vestire i panni di un attento e affidabile medico virtuale, ha annunciando che inserirà i più comuni sintomi di malesseri nel suo Knowledge Graph, andando così a creare schede di ricerca intelligente.

 

Chiaramente Google non vuole sostituirsi completamente al vostro medico di fiducia ma vuole fornire risposte precise, dando all’utente informazioni sui possibili sintomi e cure per il malessere cercato.

 

La funzionalità sarà inizialmente disponibile negli Stati Uniti e in lingua inglese.

 

 

Google Shopping, l'app sta per dirci addio
Google Shopping, l'app sta per dirci addio
Google, dipendenti e azionisti chiedono un cambiamento
Google, dipendenti e azionisti chiedono un cambiamento
Waymo, in Arizona è partita la guerra contro le IA
Waymo, in Arizona è partita la guerra contro le IA
Google: per alcuni dipendenti è già tempo di tornare in ufficio
Google: per alcuni dipendenti è già tempo di tornare in ufficio
Google dice di no alle gag da Pesce d'Aprile
Google dice di no alle gag da Pesce d'Aprile
Google ha stretto un accordo con il Corriere della Sera e altre 76 pubblicazioni
Google ha stretto un accordo con il Corriere della Sera e altre 76 pubblicazioni
Microsoft sfida Google e le chiede di pagare il giornalismo
Microsoft sfida Google e le chiede di pagare il giornalismo