Android N, il nuovo OS di Google #LegaNerd
2

android-n-update-google-hero-970-80

Google ha ufficialmente annunciato la nuova versione del suo OS, chiamata Android N, introducendo aggiornamenti interessanti.

Sul palco dell’I/O 2016, Google è tornata a parlare del suo sistema operativo, spiegando nel dettaglio le novità introdotte sulla base dei feedback di sviluppatori e utenti.

Android N è già stato reso disponibile in una versione preview, ma la versione finale sarà pubblicata nel corso dell’estate 2016.

Android N è già stato reso disponibile in una versione preview, ma la versione finale sarà pubblicata nel corso dell’estate 2016. Tra i primi dispositivi compatibili ci saranno gli smartphone e i dispositivi Google: Nexus 6, Nexus 5X e Nexus 6P, Nexus Player, Nexus 9 e Pixel C; tutti gli ulteriori dispositivi compatibili di altri produttori saranno annunciati in seguito.

 

 

Split Screen

La novità riguarda la possibilità di dividere lo spazio sul display per visualizzare contemporaneamente due applicazioni.

supporto al multitasking, eseguendo ed affiancando due applicazioni contemporaneamente.

Tale funzionalità riguarderà smartphone e tablet, permettendo così il supporto al multitasking, eseguendo ed affiancando due applicazioni contemporaneamente. Android N aggiungerà invece sulle televisioni con OS Google la modalità picture-in-picture, che permetterà di continuare a guardare il contenuto trasmesso all’interno di un riquadro più piccolo, mentre un’altra applicazione è riprodotta sullo sfondo a tutto schermo.

 

Android-N-split-Screen

 

 

Gestione Notifiche

Con Android N le notifiche saranno migliorate dal punto di vista estetico e funzionale con varie novità, tra cui la possibilità di rispondere direttamente ai messaggi dalla notifica.

Tale funzionalità sarà integrata con ulteriori applicazioni. Il menù delle notifiche viene inoltre rinnovato, poiché verranno raggruppate tutte le notifiche relative a un’applicazione.

 

android-n-update-direct-reply-650-80

 

 

Quick Settings

Novità in arrivo anche per il menù a tendina che permette di accedere in maniera immediata ad alcune applicazioni di sistema, comunemente chiamate Quick Settings.

il pannello delle impostazioni veloci potrà inoltre essere personalizzato.

Con Android N questo menù è stato reso più funzionale: con un solo swipe verso il basso verranno visualizzate le prime cinque icone più importanti come il Wi-Fi o il Bluetooth. Con un secondo tocco, invece, il pannello sarà esteso per rivelare tutte le impostazioni veloci. A grande richiesta degli utenti, il pannello delle impostazioni veloci potrà inoltre essere personalizzato.

 

 

 

Data Saver, Modalità Notturna e Doze

Si tratta di tre miglioramenti importanti che ottimizzeranno l’uso dello smartphone.

  • Data Saver: è chiaramente una funzionalità che permetterà di ridurre il consumo del traffico dati, gestendo le applicazioni che si connettono a internet.
  • Modalità Notturna: si occuperà di ottimizzare il colore dello schermo con nuove opzioni per la personalizzazione, aiutando l’utente a non affaticare la vista nelle ore serali e notturne.
  • Modalità Doze: servirà per ottimizzare ulteriormente il consumo della batteria.

 

data_Saver-1

 

 

Il nome di Android N

Il colosso di Mountain View chiede agli utenti di scegliere il nome per il nuovo OS, scrivendolo sul sito ufficiale. Il sistema operativo Google ha sempre preso il nome di un dolce; quale sarà il prossimo?

 

Android N

 

Noi suggeriamo Nutella!

 

 

Aree Tematiche
AndroidLand Internet Mobile Software Tecnologie
Tag
giovedì 19 maggio 2016 - 14:00
Edit

Lega Nerd Podcast

Lega Nerd Live

LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd