Top 10 Videogiochi 2015 #LegaNerd
6

TOP10_VIDEO

Il 2015 volge al termine ed è giunto il momento di tirare le somme su cosa di meglio questo anno ha offerto al panorama video-ludico

Al fine di evitare spargimenti di sangue nei commenti, è doveroso specificare che una top 10 taglia fuori per forza di cose moltissime produzioni comunque degne di nota. In questa classifica che non è da leggere obbligatoriamente in verticale (vista anche la diversità dei generi in cui i videogiochi qui sotto spaziano) riporteremo quelli che sono stati i 10 giochi oggettivamente più importanti di questo 2015, incrociando voti della stampa qualificata e riscontro del pubblico, oltre a dati di vendita a livello internazionale.

Premesso questo, mettetetevi comodi e…

…si comincia!

 

 

 

The Witcher III: Wild Hunt

The Witcher III: Wild Hunt è il coronamento del percorso dei polacchi CDProjekt Red nel campo dei giochi di ruolo. Il gioco (uscito per PC, PlayStation 4 e Xbox One) ci mette nei panni di Geralt di Rivia, traendo ispirazione dalla saga letteraria dallo scrittore polacco Andrzej Sapkowski, alle prese con un mondo selvaggio, pericoloso e sconfinato. Il titolo è stato fortemente apprezzato sia dalla critica che dal pubblico ed oltre ad essersi imposto come campione di vendite ha anche già ricevuto il titolo di Game of the Year. Un must.

 

 

 

 

Fallout 4

Fallout 4 è il sesto capitolo dell’omonima serie, sviluppato da Bethesda Game Studios e pubblicato su PC, PlayStation 4 e Xbox One, non ha deluso le aspettative dei tanti che da tempo attendevano un nuovo capitolo del brand. Migliorando tutte le dinamiche già viste in Fallout 3 e New Vegas, questo capitolo segna il passaggio definitivo della serie su next gen e si impone come uno dei principali paradigmi del gioco di ruolo open world.

 

 

 

 

Metal Gear Solid V: The Phantom Pain

Metal Gear Solid V: The Phantom Pain è tanto controverso quanto spettacolare. Seguito diretto del breve prologo Ground Zeroes, ha sofferto di critiche per la controversa vicenda che ha coinvolto Konami e il producer Hideo Kojima. Messe da parte le varie discussioni però, pad alla mano ci troviamo di fronte a un gioco colossale che innova le dinamiche classiche della serie e ci lascia una libertà d’azione illimitata in scenari mozzafiato. Uscito anch’esso per PC, PlayStation 4 PlayStation 3, Xbox One e Xbox 360, è sicuramente una delle produzioni video-ludiche più stupefacenti di questo 2015.

 

 

 

Batman Arkham Knight

Batman Arkham Knight conclude la trilogia di giochi dedicati al cavaliere oscuro del talentuoso studio Rockstady Games. Uscito per PC, PlayStation 4 e Xbox One, il gioco riprende le vicende dopo la fine di Arkham City e ci mette nei panni di un Batman alle prese con il proprio destino e la responsabilità di salvare una Gotham City mai così viva e pulsante. Volando sui tetti o sfrecciando per le strade a bordo della Batmobile, siamo di fronte all’esperienza più incredibile mai realizzata in un videogioco su Batman. Un must per tutti gli amanti dell’uomo pipistrello, con molti easter egg e riferimenti anche alle più celebri saghe fumettistiche che hanno caratterizzato il celebre personaggio DC Comics.

 

 

 

 

Bloodborne

Bloodborne è il secondogenito di una collaborazione tra Sony e From Software che già su PlayStation 3 diede i natali a Demon’s Souls. La coppia sembra funzionare ancora molto bene, infatti il gioco (che richiama lo stile ormai definito Souls) è riuscito ad ottenere un ampio consenso di critica e pubblico oltre che un enorme successo in termini di vendite per essere un titolo in esclusiva su una sola console. Per gli amanti di sfide impegnative e ambientazione steampunk/gothic questo titolo è imprescindibile.

 

 

 

 

Star Wars Battlefront

Disponibile per PC, PlayStation 4 e Xbox One, Star Wars Battlefront è l’esperienza definitiva dell’amatissimo brand in termini video-ludici. Il gioco, sviluppato da EA Dice (gli stessi produttori della serie Battlefield) permette al giocatore di rivivere in prima persona le battaglie più emozionanti ed iconiche dell’universo di Star Wars, impersonando i Ribelli o i Soldati Imperiali, piuttosto che gli eroi e i malvagi in un’apposita modalità. Unico difetto l’assenza di una campagna single player, il titolo offre però numerose attività multiplayer che sapranno divertire tutti i palati ed immergervi in una stupefacente ricostruzione delle ambientazioni simbolo della trilogia originale, dal nevoso Hoth alle lune boscose di Endor.

 

 

 

 

Halo 5: Guardians

Altro titolo in esclusiva, questa volta per casa Microsoft, Halo 5: Guardians è l’atteso nuovo capitolo della serie di Master Chief. Il giocatore però si troverà questa volta ad affrontare la campagna anche nei panni di un nuovo protagonista, Spartan Locke, per quella che è una storia coinvolgente che porta finalmente il franchise su Xbox One. Come da tradizione anche la componente multiplayer online merita il plauso di critica e giocatori con innovazioni intelligenti e un livello tecnico fuori dal comune. Halo 5: Guardians è stata sicuramente una delle principali killer application del 2015 di Xbox One, confermando gli altissimi livelli della serie e consolidandone la guida di 343 Industries.

 

 

 

 

Rise of the Tomb Raider

Con un colpo durissimo e inaspettato, lo scorso anno Microsoft annunciò l’esclusività temporale su Xbox One di Rise of the Tomb Raider, seguito del reboot della serie ad opera di Crystal Dynamics. Se da un lato c’è stato il malcontento degli utenti PC/PS4 dall’altro i possessori di One hanno potuto giocare a un titolo che esalta tutto ciò che di positivo c’era nel reboot del 2013 e ci lascia il controllo della nuova Lara Croft in una emozionante avventura con enormi mappe esplorabili, segreti, tombe da ispezionare ed enigmi ambientali vecchio stile. Sicuramente il miglior action/adventure del 2015, ha riscosso voti positivi dalla critica ed è stato fortemente apprezzato dai giocatori, l’unico punto debole restano le vendite visto forse un minore interesse al genere della base installata sulla console Microsoft oltre, ovviamente, al fattore esclusività temporanea.

 

 

 

 

Until Dawn

Until Dawn è stato sicuramente uno degli esperimenti meglio riusciti del 2015, a discapito delle aspettative prima del suo lancio. Il gioco, esclusiva PlayStation 4, mette i giocatori nei panni di un gruppo di amici alle prese con intrighi e misteri in una baita di montagna in perfetto stile teen-movie di stampo horror. Un titolo per molti versi atipico, con giocabilità davvero limitata in favore di una preponderante componente narrativa, impossibile non essere affascinati però dal modo in cui l’effetto farfalla modifica l’andamento del gioco in  base alle scelte del giocatore, con un numero impressionante di finali multipli.

 

 

 

 

Forza Motorsport 6

Forza Motorsport 6 si è guadagnato a conti fatti l’appellativo di racing game simulativo per antonomasia su next gen. Il titolo di Turn 10 Studios, pubblicato in esclusiva per Xbox One, è maturato molto rispetto al quinto capitolo (uscito sempre su One a inizio gen) con un notevole dettaglio tecnico e un livello di fedeltà in termini di simulazione di guida senza precedenti. Se siete in possesso di una Xbox One e amate i simulativi di guida, questo gioco (premiato da critica e pubblico) non può mancare nella vostra collezione.

 

NewsBot2

NewsBot2

"Ha-ha! Luigi! Go, green!" Games NewsBot
Aree Tematiche
Games News Videogames
Tag
lunedì 28 dicembre 2015 - 13:14
Edit

Lega Nerd Podcast

Lega Nerd Live

LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd