Ghost: Just a Blogging Platform #LegaNerd
di
ghizmo
2

Ghost: Just a Blogging Platform

An open source blogging platform which makes writing pleasurable and publishing simple

Ghost nasce da un’idea genuina ed efficace: portare il blogging al livello successivo. Basta CMS pesanti, piattaforme proprietarie o tool complicati, chiunque ha qualcosa da dire e deve poterlo fare senza dover imparare ad usare nulla (o quasi).

 

 

Ghost aims to reboot blogging … a combination of user-focused design, open-source code & non-profit company – Wired

In 29 giorni ha raccolto quasi 10 volte il suo goal iniziale.

Ideato da quel tipo nel video, John O’Nolan, Ghost viene proposto inizialmente su Kickstarter, con degli obbiettivi ben chiari, creare una società no-profit alla Mozilla, che offra una piattaforma innovativa e moderna per crearsi il proprio angolino nel web. In 29 giorni ha raccolto quasi 10 volte il suo goal iniziale.

I suoi punti di forza sono l’utilizzo di tecnologie moderne (node.js), un’interfaccia semplice e diretta allo scopo, un design moderno e scalabile e le possibilità di personalizzazione pressoché infinite.

Ghost, is my idealistic and fictional concept for a WordPress-lite fork. It has one purpose, and only one purpose: enabling digital publishing for the masses.

Ghost Editor

L’editor fa venire voglia di scrivere.

L’editor fa venire voglia di scrivere, è difficile pensare che un layout simile non sia stato inventato prima, a sinistra editi a sinistra vedi quello che fai. Punto.

No strumenti, no cazzate. Vuoi un’immagine? Basta un drag’n’drop nel punto in cui la vuoi, inoltre la flessibiltà di Markdown permette di inserire i propri elementi in HTML in qualsiasi punto, ci sono svariati temi, a pagamento e non, ed è ovviamente possibile creare i propri.

Inoltre essendo open source si può modificare ogni singola linea della configurazione, rendendolo estensibile e modificabile al 100%

La dashboard poi è davvero figa!

Ghost Dashboard

L’unico punto ad essere un po’ ostico è l’installazione/configurazione, cheper ora è concepita per essere fatta a mano, ma sono già nati dei tool per semplificare la cosa, inoltre c’è una guida ufficiale che copre ogni passo e sarà possibile hostare il proprio blog direttamente sul loro domino evitando tutto lo sbattimento, ma, come dice il sito ufficiale:

We’re Still Getting Stuff Plugged In

Un’ottimo strumento quindi per chi vuole introdursi al web senza perdere giorni a capire le configurazioni dei vari CMS per ottenere un look decente, o non vuole essere sottostare alle varie compagnie che offrono servizi simili.

Io personalmente l’ho testato in locale e funziona egregiamente, tra non molto dovrebbe essere live anche il loro servizio di hosting che pare costerà sui 5£ al mese, per ora le alternative gratuite sono poche, se a qualcuno interessa le segnalerò nei commenti.

Ah l’ho detto? No, mi sembra di no, ma è alquanto ovvio:

È tutto responsive-ready, sia per la parte admin che per il blog
Aree Tematiche
Internet Opensource Programmazione Software Tecnologie
Tag
lunedì 11 novembre 2013 - 11:20
Edit

Lega Nerd Podcast

Lega Nerd Live

LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd