Presentata Google Fiber #LegaNerd

A Kansas City è iniziato il futuro dell’Internet. O meglio, mancano ancora un due mesi, però oggi è iniziata la prenotazione per l’iniziativa di Google nel campo della connettività.

La presentazione in diretta su Youtube è stata condotta da Patrick Pichette, CFO di Google, e Milo Medin, uno dei responsabili del progetto, intervallati dagli ingegneri che pagliacciavano con la nuova connessione (Oh, montiamo sto video insieme via internet, carichiamolo su Google Drive! Io sono al 13%, tu a quanto stai? L’1% :( ) e hanno condotto uno speedtest su questo sito (ahhh lo streaming in accadì :love: ), 900Mbit/s in download, 780Mbit in upload.

Come funziona

Google ha cablato i distretti di Kansas City, divisi in “fiberhoods” (fiber+neighborhoods, geni) da circa 800 abitanti l’uno. Per arrivare in casa chiedono un contributo di 300$ per portare direttamente in casa la fibra -o al volo, o interrata-, e si potrà scegliere tra tre piani:

-Piano base: paghi la costruzione e hai GRATIS 5 Mbps in download / 1 Mbps in upload, si pagano i 300 dollari e basta (i due piani successivi non la pagano per il periodo di promozione). In Italia il 60% delle connessioni sono diventate di colpo obsolete e Google si porta a casa il titolo di primo ad aver introdotto internet come diritto sociale.

-Internet: Connessione Gigabit, 70 dollari al mese comprensivi di router gigabit (Network Box), 1 TB di spazio sulla nuvola e 1 anno di contratto.

-Internet + TV: e qui arriva il colpo, 120$ al mese comprensivi dell’offerta precedente e la Google Fiber TV, evoluzione della Google TV. In sostanza si aggiunge un mediacenter e un hard disk multimediale da 2 TB che registra fino a 500 ore di programmi in alta definizione e fino ad 8 programmi contemporaneamente, un telecomando e un altro telecomando più particoalre: un Nexus 7. LOL

Ovviamente ci saranno app per i tablet per comandare tutto sto ben di dio, dalla condivisione della visione su GooglePlus, alla condivisione fra le stanze (inizio a vedere la tv in salotto, la mando in cucina oppure continuo a vederla tramite l’app sul tablet). Tutti i canali sono in HD, si è visto qualcosa di quelli normali (CW, NBC,…), Netflix e la programmazione on demand. Il mediacenter permette la ricerca dei programmi e offre di vederli, registrarli o richiamarli da Internet on demand o da Youtube.

Sei settimane di delirio

Da qui al 9 settembre i cittadini di Kansas City potranno provare l’offerta nell’apposito Fiberspace (un ambiente che ricorda una casa dove viene mostrato tutto il ben di dio) o nei negozi dove è stata installata, ma cosa più importante dovranno registrarsi sul sito (10 dollari) e coinvolgere quanti più vicini possibile. I fiberhood con più prenotati avranno la fibra per primi e come se non bastasse faranno massa critica: Google cablerà a gratis tutti gli edifici pubblici della zona (scuole, ospedali, biblioteche).

Commenti a caldo

Voglio vivere negli Stati Uniti.
Questo obbligo di passaparola è una mossa geniale che ammazzerà il mercato delle connessioni di Kansas City. A questo punto Verizon e compagnia possono anche levare le tende, Google ha stravinto.

Fiberblog
Sito ufficiale

:bazinga: di @maicolengel qui

Aree Tematiche
Attualità Internet
Tag
giovedì 26 luglio 2012 - 19:33
Edit

Lega Nerd Podcast

Lega Nerd Live

LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd