Nintendo 3DS Vs. Sony Playstation Vita #LegaNerd
di
5

La differenza tra me e te

Premessa


ormai comincia ad essere passato parecchio tempo dall’ uscita di 3DS e PSVita e penso sia giusto e doveroso cominciare a tirare le prime somme. Cominciamo subito a parlare della console targata Nintendo:

Nintendo 3DS


Nintendo ha semplicemente iniziato in modo disastroso con questa console portatile, partendo con una line-up non all’altezza delle aspettative, priva di giochi che potessero far apprezzare appieno il fattore 3d e il tutto farcito da un servizio online che non rispettava le promesse fatte.

Non dimentichiamoci ovviamente che un altro fattore che ha contribuito all’ iniziale fallimento del 3DS è stato sicuramente il costo; infatti qui in italia, ad esempio, la console si poteva trovare a non meno di 259 euro, prezzo esorbitante per una console che, schermo stereoscopico a parte, non manta di certo tecnologie straordinarie per i tempi che corrono, o quanto meno non al pari della concorrenza

In questi anni la Nintendo ci ha dimostrato in più occasioni che la potenza di calcolo non è tutto, ma bisogna dire che anche l’ occhio vuole la sua parte. Oddio il 3DS è comunque una console che, per essere portatile, è molto potente, la polemica sta nel fatto che le console Nintendo nelle ultime 2 generazioni si dimostrano puntualmente meno potenti delle altre, e personalmente questo fatto non riesco a spiegarmelo, a un prezzo comunque elevato.

Comunque sia da agosto 2011, Nintendo ha applicato un grosso (e onesto) taglio al prezzo della console rialzando subito le vendite della suddetta.

Attualmente il 3DS naviga in acque tranquille, anche se poco tempo fa il guro della Nintendo Shigeru Miyamoto si esprimeva dubbioso sull’ utilizzo del 3d; effettivamente non si può sorvolare sui difetti di una caratteristica di cui questa console ne ha fatto una bandiera, infatti chiunque abbia provato almeno una volta il 3DS con la visuale stereoscopica attiva, si sarà sicuramente reso conto che a lungo andare, e per lungo andare intendo poco più di una manciata di minuti, il 3d diventi fastidioso.

Addirittura alcuni utenti hanno visto il manifestarsi di fastidiosi mal di testa; come se non bastasse le prestazioni del 3DS con il 3d attivo ne risentono parecchio, ne è un esempio la durata della batteria.

Insomma, il fattore 3D non è poi così positivo, anzi tutt’altro. A parer mio, tra non molto tempo Nintendo presenterà un restyling della console per cercare di riparare agli errori commessi. Per quanto riguarda il succo della console, ovvero i videogiochi, beh gli utenti 3DS possono a mio parere ritenersi soddisfatti, infatti la console vanta già un ampissima gamma di scelta e soprattutto i titoli, diversamente dal passati, non sono tutti (o quasi) targati Nintendo.

Molte terze parti si sono buttate sul 3DS, basti pensare ai vari Metal Gears, Monster Hunters, Kingdom Herts…

Sony Playstation Vita


Discorso completamente opposto per quanto riguarda PSVita; la console è un vero concentrato di potenza, mettendola a confronto con la controparte made in Nintendo ha circa una potenza di calcolo (CPU e RAM) pari al quadruplo.

Per non parlare di memoria video che, mentre nintendo vanta solamente 4MB di VRAM puntanto quindi solamente sul chip grafico integrato nella CPU, il gioiellino targato Sony, oltre ad avere un processore quad core, può sempre contare sull’appoggio di una memoria video di 128 MB.

Impressionante se si pensa che la PS3 monta 256 MB di memoria video e il Wii 64 MB; i numeri parlano da soli.

Inoltre PSVita può contare su uno schermo da 4,3 pollici (3DS 3,53) OLED multi-touch e si dimostra un ottimo dispositivo per la navigazione web tramite wi-fi o 3G e per l’utilizzo di materiale multimediale.

Insomma con PlayStation Vita si può fare davvero qualsiasi cosa, ma come tutto ha i suoi difetti che nella fattispecie non troviamo nell’hardware, ma bensì nei software; infatti fino ad oggi i titoli per questa console sono stati veramente pochi (e lo si può notare anche solo visitando il reparto “psvita” di qualsiasi negozio) e addirittura una parte sono delle rimasterizzazioni di edizioni uscite su altre piattaforme.

Sicuramente l’E3 porterà succose novità, che però non saranno nell’immediato, quindi i possessori di PSVita delusi dai titoli a loro disposizione, dovrenno pazientare almeno fino al prossimo autunno.

Altra nota dolente è la scelta (direi obbligata) da parte di Sony di passare ad un nuovo formato su cui masterizzare i giochi, infatti il vecchio UMD verrà accantonato per dar spazio a delle cartucce simili a quelle viste per DS e 3DS; fino qui non c è nulla di male apparte il fatto che i malgrado la nuova PS sia retrocompatibile coi giochi PSP, lo è solo in formato digitale, ed è solamente una questione “fisica” (logicamente non vi è lo slot per inserire l’ UMD), quindi chi è in possesso di un gioco PSP e vuole giocaci sulla nuova piattaforma, sarà costretto a scaricare e a ricomprare il gioco.

Conclusione


In conclusione sia 3DS che PSVita hanno avuto un inizio ciclo difficile, ognuno per i propri motivi, ma il futuro delle due console è roseo, speriamo solamente che Nintendo non sprechi tempo a pubblicare “giochini” come successo su DS e Wii e che Sony lasci tempo al tempo magari aspettando ancora un bel po’ di tempo prima di presentare il primo di una sicuramente lunga serie di revisioni all’aspetto della console; vedi psp 1004, psp 2004, psp 3000, psp 3004 , psp GO e psp e1004…

NdItomi:
Sei stato eccessivamente pro PS Vita, ma devo dire che sono completamente d’accordo con te… e sono un fanboy Nintendo da sempre.
In ogni caso l’epoca delle console portatili è finito, è un mercato defunto che sta tirando a finire gli ultimi due o tre anni che gli restano.

Aree Tematiche
Videogames
Tag
sabato 26 maggio 2012 - 19:07
Edit

Lega Nerd Podcast

Lega Nerd Live

LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd